lunedì 13 maggio 2013

Recensione: Il Profumo delle rose selvatiche di Linda Kent


TramaAnne March conduce una vita ritirata, e non esce mai in pubblico se non celando il viso con un cappello o un velo. Solo un bambino con il quale stringe una profonda amicizia ha il privilegio di guardarla negli occhi. È Andy, il figlio del suo vicino David Greenwood, barone Glamorgan. David è un uomo oppresso da un passato drammatico, che cerca di dimenticare allontanando il figlio. Il rapporto che Andy stabilisce con Anne, e soprattutto il fascino misterioso della donna, attirano David inesorabilmente, facendogli desiderare di rimettersi in gioco e di innamorarsi ancora. Ma una nebbia di segreti e di equivoci si alzerà presto a offuscare il loro amore…

La mia opinione: 

Era da molto tempo che non leggevo un romance storico, ultimamente le mie letture si sono spostate verso altri generi, così dopo l'ennesima lettura appena passabile, ho pensato che un ritorno al passato avrebbe potuto giovare sull'umore che pregiudica i miei gusti letterari. Cercando nella libreria un libro la cui trama potesse interessarmi, mi sono ritrovata tra le mani “ Il profumo delle rose selvatiche” di Linda Kent, un'autrice italiana al suo esordio e che quindi ancora non conoscevo.

Sin dall'inizio è stata una bellissima scoperta! Il libro è scritto molto bene, è molto coinvolgente e mi sono ritrovata alla fine in pochissimo tempo, ritrovando i miei ritmi di lettura (cosa che non mi capitava da molto tempo...). In più la storia non è la solita che troviamo nei romance classici, anzi è una piacevole novità tutta da leggere. In primo luogo è ambientata a Bath (e non come spesso succede a Londra) oppure nelle varie tenute di campagna, così ci viene spiegato anche come la nobiltà passasse l'estate in quella esclusiva città termale con ritmi ben diversi dalla solita stagione londinese.
Raramente mi è capitato di trovare un romanzo che si svolgesse praticamente tutto lontano dalla Capitale e questo mi è piaciuto molto.

I personaggi poi sono molto interessanti: David è il classico nobile inglese che in gioventù ha come si dice “saltato la cavallina” in modo molto spensierato, per poi ritrovarsi ad aver dilapidato tutto il suo patrimonio e aver talmente deluso suo padre da averlo fatto morire di crepacuore. Per rimediare a tutto questo decide di sposare una donna scelta dalla famiglia, una donna che non ama e che quando muore di parto si ritrova schiacciato da sensi di colpa così profondi da portar via con sé anche quel poco di cuore che aveva. Lo ritroviamo anni dopo con un figlio che praticamente non conosce e che ha sempre tenuto a distanza per quei già citati sensi di colpa. Invece proprio grazie a suo figlio Andy, David conosce Anne (loro vicina di casa) una misteriosa donna che nessuno ha mai visto in viso visto che nelle sue rare uscite in pubblico ha sempre il volto coperto da un velo. Proprio tutto questo mistero e l'affetto che lei prova per il figlio, spinge David a cercare di scoprire cosa Anne nasconde e soprattutto lo aiuta ad avere quel rapporto con il figlio che non aveva mai voluto instaurare, convinto di non essere più capace di donare affetto a nessuno.

Anne dal canto suo, nasconde un passato molto triste e la sua vita è stata piena di violenza sia fisica sia psicologica che l'ha convinta che vivere sola isolata da tutti, sia la cosa migliore da fare, ma non ha fatto i conti con Andy prima e con quello che prova per David in seguito. Solo il segreto che nasconde è di quelli che può dividere per sempre e non è detto che l'amore superi qualsiasi cosa, almeno non in un'epoca dove la reputazione di una donna poteva venire rovinata per cose molto banali.... Ma qui siamo in un romance e l'amore, esattamente come dovrebbe essere, vince sempre su tutto!! Le ultime 20/30 pagine di questo romanzo mi hanno talmente emozionata che avevo le lacrime agli occhi, cosa rarissima per me (non per niente sono soprannominata Iceberg ^.^).
L'autrice è riuscita a rendere le emozioni così vere e reali da sembrare di essere dentro il libro e questa è una dote molto rara per una scrittrice (anche tra le più affermate) e riuscire a trovarla in un'esordiente fa sperare davvero in un promettente futuro.

Quindi se non avete letto questo libro oppure se ancora non lo avete preso, vi consiglio di farlo perché è davvero una bellissima storia d'amore scritta come meglio non si poteva. Assolutamente da leggere!!!




4 commenti:

  1. Cara Nuvolina, il tuo commento, e ancor più la cura e l'attenzione con la quale hai letto il mio libro mi ha commossa.
    E naturalmente mi è di sprone: spero di realizzare altri romanzi che ti siano così graditi.
    Grazie e a presto
    Linda Kent

    RispondiElimina
  2. complimenti bella recensione mi ha fatto venire voglia di leggerlo grazie Nuvo

    RispondiElimina
  3. ciaoooooo io seguo da tempo il tuo blog e sono di nuovo qua per darti un premio ^_^ ti faccio i miei complimenti ^_^ per ritirarlo passa pure sul mio blog :-D

    RispondiElimina
  4. l'ho letto all'uscita e conconrdo in pieno la tua critica. e' bello, romantico e diverso dal solito.
    scritto anche molto bene.

    RispondiElimina

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!