lunedì 7 ottobre 2013

Recensione "L'angelo caduto" di Susan Ee

"L'angelo caduto" 
di Susan Ee 
(Serie Penryn & the End of Days #1)

Trama:

Un esercito di angeli sterminatori ha attaccato la Terra: dopo poche settimane la violenza dilaga ovunque, insieme alla paura e alla superstizione. Nella Silicon Valley ostaggio delle gang, la diciassettenne Penryn cerca di sopravvivere e proteggere la sua famiglia, fino a quando gli angeli guerrieri non rapiscono sua sorella minore, la più fragile, la più indifesa. L’unico modo per salvarla è affidarsi a un nemico, un angelo che ha perso le ali in combattimento e ora ha bisogno, come Penryn, di raggiungere la roccaforte delle crudeli creature alate a San Francisco. Nel viaggio che li porterà alla città, Penryn e Raf impareranno a contare solo l’una sull’altro, in un deserto in cui regnano la devastazione e il sospetto e in cui il pericolo è dietro ogni angolo.


Il mio parere:

Leggere un buon libro, nuovo ed originale, che parla di angeli, non è affatto cosa scontata nel panorama sempre più vasto del genere urban fantasy internazionale. Susan Ee, al suo esordio, riesce ad intrecciare una storia fresca, avvincente e decisamente intrigante, all'altezza delle aspettative che mi ero creata leggendo la trama de "L'angelo caduto".

In primis, in un ambientazione post apocalittica tipica di città abbandonate e distrutte abitate da mostri e pseudo zombie, è davvero insolito trovare degli angeli: sono passati alcuni mesi da quando questi esseri alati, miti dei testi biblici, sono discesi sulla terra, per distruggere il mondo degli uomini. I pochi umani sopravvissuti sono allo sbando, vittime non solo degli angeli, ma anche della paura e della crudeltà umana che questi esseri hanno portato nel nuovo mondo.

La nostra protagonista, Penryn, è una ragazza disposta a tutto pur di trovare la sorella e salvarla dall'angelo che l'ha rapita. E' pronta a spingersi oltre le proprie paure, mettendo a repentaglio la sua stessa vita, stringendo una strana alleanza con Raf, un angelo caduto con le ali strappate, in cerca di risposte e di vendetta. Penryn e Raf sono una strana coppia, il cui rapporto non è affatto facile e scontato: lei è tosta, dura e determinata, un personaggio con carattere e grandi motivazioni, mentre Raf non è niente di meno che l'angelo Raffaele, chiamato anche l'Ira di Dio, uno uomo enigmatico e misterioso.
Il viaggio verso San Francisco e la roccaforte degli angeli dei due protagonisti è un peregrinare che conquista il lettore e lo tiene incollato alle pagine del libro sino all'ultimo capitolo.
Ho adorato l'incontro tra Penryn e Raf, tutto il sospetto e la tensione di due nemici dichiarati, pronti ad unirsi per raggiungere i propri obbiettivi. Gli ostacoli e gli imprevisti sul loro cammino non sono mai banalità scontate, che Susan Ee riesce ad intrecciare ad una trama fresca ed appassionante in un stile scorrevole e semplice.

Ho adorato le molte originalità di questo libro: la presenza degli angeli come portatori dell'apocalisse e la loro politica misteriosa e complicata, gli strani esperimenti sugli umani, di cui abbiamo un breve accenno solo alla fine del libro,  ed il personaggio della madre di Penryn, una donna instabile di mente, che sembra in qualche modo aver già vissuto un apocalisse con i propri demoni personali.

Anche il finale è a suo modo unico ed originale: l'autrice lascia aperte molte possibilità facendo credere ad uno dei protagonisti che l'altro sia ... oh, ma non ve lo dico! Lo dovete assolutamente leggere!
Consiglio a tutti gli amanti del genere urban di leggere questo young adult davvero sorprendente. Io non vedo l'ora di leggere il seguito ( di prossima pubblicazione in America).




6 commenti:

  1. Stefania Giordano7 ottobre 2013 16:22

    Bellissima recensione mi hai convinto a leggerlo

    RispondiElimina
  2. Letto e condivido quello che hai scritto! Mi è piaciuto molto e spero di leggere presto il seguito!

    RispondiElimina
  3. E' bello vedere un'altra recensione positiva per questo libro, dopo tutte le negative che avevo letto.. Anche perché lo ho comprato e non vorrei aver buttato via i miei poveri soldini!

    RispondiElimina
  4. Davvero ne hai lette diverse negative? So che come traduzione non è il massimo (parole di chi l'ha letto anche in lingua) ma il libro mi sembra abbastanza apprezzato da chi ama il genere!

    RispondiElimina
  5. Salve,ma per il seguito si sa niente? Cmq concordo con il tuo giudizio,mi è piaciuto molto questo libro,soprattutto Penryn una tipa davvero tosta ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Non ancora! Speriamo presto!

      Elimina

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!