martedì 4 marzo 2014

Recensione "Innamorarsi di una Stella" di Tina Reber

"Innamorarsi di una Stella" 
di Tina Reber
(Serie Love #1)

La Trama
Ryan Christensen è abituato a stare al centro dell’attenzione. Per uno dei giovani attori più pagati di Hollywood, gestire l’entusiasmo delle fan e l’invadenza dei paparazzi è normale routine. Eppure non gli era ancora capitato di dover fuggire da un’orda di ragazzine urlanti e di entrare in un pub ancora chiuso, pregando la proprietaria di aiutarlo a nascondersi…
Dopo l’ennesima delusione, Taryn Mitchell ha deciso di non volerne più sapere degli uomini. E di certo non le importa nulla se un belloccio del cinema è in città per girare il suo prossimo blockbuster. Tuttavia, non appena Ryan Christensen si precipita all’interno del suo piccolo locale a Seaport, nel Rhode Island, lei rimane ammaliata dal suo sorriso, dalla sua dolcezza e dalla sua semplicità. E, col passare dei giorni, la voce della ragione si fa sempre più flebile: ogni volta che è con lui, Taryn si rende conto di essere felice come non le capitava da tantissimo tempo. 
Ben presto, però, scoprirà che innamorarsi di una stella non è sempre un sogno. Anzi spesso è un incubo fatto di giornalisti senza scrupoli, fotografi costantemente in agguato e fan disposte a tutto pur di mandare a rotoli il loro rapporto. Ryan e Taryn saranno abbastanza forti da sostenere il peso della fama, o gli scandali e i pettegolezzi li divideranno?


La mia opinione

La trama di questo romance contemporaneo, con protagonisti una ragazza comune e un affascinante e ricercato attore Hollywoodiano, mi aveva attirato fin da subito.
La storia parte bene, con un casuale e inaspettato incontro in cui Taryn Mitchell, proprietaria di un pub nel Road Island, aiuta Ryan Christensen, giovane e famoso attore perennemente inseguito dai paparazzi, a sfuggire da un gruppo di fan fin troppo scatenate. Da subito si avverte la nascita di una certa simpatia e una forte attrazione da entrambe le parti. 
Taryn è l’unica ragazza a non aver mai visto un film di Ryan e in poco tempo lo conosce per quello che è realmente, ossia un bravo ragazzo, simpatico, gentile, molto attaccato alla propria famiglia e, ovviamente, molto sexy. Allo stesso tempo, Taryn è assalita da molti dubbi, soprattutto considerati i suoi passati trascorsi sentimentali e i vari tradimenti subiti da parte dei suoi ex. 
Nonostante la sua popolarità, Ryan è un ragazzo alla disperata ricerca della normalità, di un punto fermo nella sua vita, di qualcuno che lo faccia sentire amato perché è lui e non per i personaggi che interpreta nei suoi film.
Il modo in cui la storia parte subito in quinta tra i due e l’intreccio della trama sembrano un po’ inverosimili, ma tutto sommato non mi stupirei se capitasse davvero. L’amore a prima vista, perché di questo si tratta, può capitare, come pure tutte le avversità che la coppia deve affrontare per stare insieme. Quello che mi ha lasciata perplessa è stata la ripetitività di alcuni passaggi. 
Questo libro di più di seicento pagine avrebbe potuto benissimo averne un centinaio in meno, a mio parere. La parte centrale procede infatti un pochino a rilento, proprio per questo motivo, per poi farsi più intrigante e interessante nella parte finale
Se vi piacciono le storie romantiche, si tratta comunque di una lettura molto carina, soprattutto per la dolcezza di Ryan. Già è difficile trovare un ragazzo “normale” protettivo e gentile come lui, figuriamoci se si tratta di un attore di Hollywood. 
Leggendo questo libro ho rivalutato la figura delle fan. A volte possono essere davvero ossessive e delle vere e proprie pazze. Essere famosi ha molti vantaggi ma anche molti svantaggi, ve ne renderete conto leggendo. 
Oltre al romanticismo, un punto molto importante più volte affrontato nel corso del romanzo è la fiducia, fondamentale in una relazione come quella descritta da Tina Reber, anche se in alcune occasioni è veramente difficile da concedere. Ho trovato molto simpatici e interessanti anche i personaggi secondari, in particolare la cerchia di amici di Taryn, sempre pronti ad aiutarla e sostenerla. 
Peccato per la scelta dell'autrice di dilungarsi così tanto. Se fosse stata un po' meno prolissa me lo sarei goduta molto di più. 
In ogni caso, leggerò anche il seguito. Sebbene questo libro non finisce con un cliffhanger, voglio proprio vedere come proseguirà la loro storia!


3 commenti:

  1. Letto, Selly condivido la pecca di questo romanzo è la lunghezza, considerando poi che è una trilogia.
    Mo so curiosa di leggere cosa ci mette negli altri due, spero perlomeno che siano un pochino più corti.

    RispondiElimina
  2. Una trilogia? OMG... ecco cosa succede ad essere disinformati!

    RispondiElimina

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!