giovedì 10 aprile 2014

Recensione IN ANTEPRIMA: Un lento di Jeff Erno

Trama:
Per sei anni Rex Payton si è concentrato su due cose: mantenere a galla il bar che ha ereditato dal padre in una piccola città del Kentucky e crescere suo nipote, Tyler. Dopo la tragica perdita dei genitori e della sorella, Rex non è interessato all’amore. È rispettato nella sua comunità ed è considerato fra gli scapoli più desiderabili di Carlisle, ma ha accettato che la sua vita non sia destinata a una relazione romantica, considerate soprattutto la sua riservatezza e la sua omosessualità.
Fa il suo ingresso sulla scena Josh Billings, uno studente di veterinaria che sta facendo tirocinio in città. La passione più profonda di Josh è aiutare gli animali. L’amore è quanto di più lontano ci sia dalla sua mente… fino alla notte in cui incontra il taciturno, bellissimo Rex Payton. Il caso e un ballo lento dopo l’orario di chiusura cospirano per forgiare un’intima connessione che nessuno dei due cercava, ma che nessuno dei due può ignorare, perché quel lento porta dritto a un bacio.
Improvvisamente l’amore non è più così insignificante, ma nemmeno senza complicazioni. Affinché questa relazione funzioni, Josh dovrà decidere se se la sente di uscire con un papà single, Rex dovrà aprire il suo cuore, e Ty dovrà imparare a condividere con un’altra persona l’affetto di suo padre.

La mia opinione: 

Un incontro casuale, un colpo di fulmine, un ballo lento, un bacio inaspettato, il bigottismo di provincia dettato dall'ignoranza (spero… ma ho i miei dubbi!), l'amore per un bambino che viene stravolto dalle cattiverie di due persone, la lotta per vincere e il lieto fine. Questi sono tutti gli ingredienti di questo libro che mi ha emozionato. La passione tra Josh e Rex inizia subito con un colpo di fulmine, Josh sta facendo tirocinio presso la clinica veterinaria, Rex è proprietario di un bar. La storia inizia come un'avventura per Josh a “causa” della scuola, per Rex per obblighi famigliari, infatti ha adottato il nipotino rimasto orfano da neonato 6 anni prima. Ma si sa l'amore arriva quando meno te lo aspetti. I giorni passano e quella che era iniziata come una storiella si trasforma in qualcosa di più profondo. Fino a quando la gelosia?, l'ignoranza?, il bigottismo?, faranno capitare un evento disgustoso, orrendo, vergognoso e tutti gli aggettivi negativi che potete trovare. In quel frangente Josh e Rex si rendono conto che combattendo insieme vinceranno e potranno formare la famiglia che stavano iniziando a desiderare.
Leggendo questo libro mi sono emozionata, arrabbiata e chiesta più volte “perché le persone si comportano così?”. I sentimenti sono delineati bene per entrambi i protagonisti. Josh all'inizio è insicuro, poi via via sempre più innamorato e sicuro… Rex dal canto suo, attratto, ma titubante per via del bambino (non vuole che il piccolo si affezioni a qualcuno che potrebbe non rimanere nelle loro vite). Nelle pagine si leggono i dubbi di entrambi, ma pagina dopo pagina si sciolgono sino al lieto fine.
A mio avviso questo libro merita un bel 4 stelline per tutte le emozioni che è riuscito a trasmettere e come sensualità rosso.


1 commento:

  1. Leggendo la trama e guardando la cover..ho avuto la sensazione che questo romanzo mi avrebbe colpita dritto al cuore..e grazie alle tue splendide parole saprò che è così :)).Grazie

    RispondiElimina

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!