lunedì 7 aprile 2014

Recensione "La quinta onda" di Rick Yancey

"La quinta onda" 
di Rick Yancey
(The 5th Wave #1)

La Trama
Di notte, Cassie non può più guardare il cielo stellato con gli stessi occhi di prima; ora sa che loro arrivano da lì, da quegli astri luminosi e distanti, e arrivano per distruggere il suo mondo. Cassie è tra gli ultimi superstiti, sola, in fuga da loro, esseri mandati sulla Terra per sterminare la specie umana: l'unica speranza che le resta è ritrovare Sammy, il fratellino che le è stato strappato dalle braccia. Quando il misterioso Evan Walker si offre di aiutarla, Cassie capisce che deve prendere una decisione: fidarsi o rinunciare alla sua missione, arrendersi o continuare a lottare.



La mia opinione

La quinta onda è il primo romanzo di una saga distopica young adult ambientata in uno scenario post apocalittico dopo l’arrivo degli Altri. Chi sono questi Altri? Una forma di alieni venuti sulla terra per sterminare la razza umana. Come lo stanno facendo? In diverse “Onde”. Premetto che a me piace il genere distopico (ho amato sia Divergent che Hunger Games), così come sono interessata alla figura degli alieni. Purtroppo però, questo romanzo, che di base aveva delle idee interessanti, non è proprio riuscito a coinvolgermi già dalle prime pagine: ho trovato la parte iniziale troppo lenta e confusa. Il presente di Cassie, la nostra protagonista, è alternato per interi ed interminabili capitoli a dei flashback del suo passato, che da una parte sono necessari per spiegare al lettore cosa è successo durante le prime “onde”, ma dall'altra rallentano troppo il ritmo della storia.
Sono diverse poi le cose del libro che mi hanno lasciata perplessa. Tanto per cominciare, i diversi punti di vista dal quale è scritto, alternati senza alcun criterio. Inizialmente pensavo fosse scritto solo dal POV di Cassie, ma, dopo un bel po’ di capitoli arriva anche Zombie. Si, avete capito bene. Chi è Zombie? 
Ovviamente il ragazzo di cui la protagonista era innamorata al liceo. Oltre al fatto che la sua identità si scopre subito, quanto è assurdo che tra i pochi sopravvissuti allo sterminio della razza umana ci sia proprio lui? Che scelta paradossale… 
Oltretutto, in questo libro i due praticamente non si incontrano quasi mai, se non verso la parte finale. Non dimentichiamoci del POV di Sammy (il fratellino della protagonista) che conta ben un solo capitolo! Di lui sarebbe stato interessante leggerne diversi, e invece… 
C’è anche un pizzico di romanticismo nella storia, e riguarda Cassie ed Evan, altro personaggio che mi ha lasciato dubbiosa sin dall'inizio e del quale la protagonista si è fidata troppo facilmente. Quello che lo riguarda dovrebbe essere una specie di colpo di scena… Per modo di dire, perché si capisce abbastanza facilmente qual è il segreto che lo riguarda. 
Solo la protagonista è lenta ad arrivarci. Cosa mi è piaciuto? La parte finale! Nelle ultime 80 pagine (numero più, numero meno) succedono più cose che in tutta la parte prima! Insomma, quando le cose entrano nel vivo e si fanno interessanti…il romanzo finisce. 
Leggere o non leggere il seguito? Sinceramente non lo so. Al momento sono più propensa per il no.

5 commenti:

  1. Peccato per questo libro! Magari sulla scia del finale il secondo libro sarà migliore e più coinvolgente!

    RispondiElimina
  2. Che peccato! Lo avevo inserito molto entusiasticamente nella mia wl ma dopo aver letto un po' di recensioni (compresa la tua) non positive e certe volte anche deluse, sinceramente non so...A me l'azione piace! E se qui non ce n'è. Magari aspetto un po'.

    RispondiElimina
  3. mmm... ne ero un po' incuriosita. Penso che La quinta onda rimarrà in wishlist per un po': speravo fosse un po' più entusiasmante.

    RispondiElimina

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!