venerdì 6 giugno 2014

Recensione "Pandora" di Licia Troisi

"Pandora"
di Licia Troisi

Trama:
Pam ama la musica metal e il suo look estremo non la fa mai passare inosservata. Eppure lei si sente invisibile. Perché nessuno la vede davvero, oltre gli occhi bistrati di nero e i vestiti dark. Nessuno tranne Sam, che vive in un palazzone alla periferia di Roma e, come lei, è un escluso. I due ragazzi non si conoscono, ma i loro destini collidono la notte di Halloween, quando un antico rito si compie: durante una seduta spiritica, Pam apre un misterioso scrigno proveniente dall'antico Egitto da cui si sprigionano gli Angeli della Morte, sei demoni che si impossessano di corpi umani seminando terrore nel mondo. Nulla sarà più come prima: Sam acquisirà il terribile potere di uccidere con il tocco delle mani, mentre Pam diventerà davvero invisibile. Solo con l'aiuto del nuovo amico potrà ritrovare gli Angeli della Morte che ha liberato: perché il suo nome è Pandora, l'Apripista.

La mia opinione:

Devo essere sincero sono stato sempre incuriosito dalle opere fantasy della Troisi come “Le Leggende del Mondo Emerso” o “La Ragazza Drago” anche grazie alle belle copertine Evocative, ma di fatto non ho mai letto niente di suo. Il motivo? Probabilmente perché non sapevo da dove partire visto che le varie saghe sono lunghe e molto articolate e poi... finalmente esce il suo nuovo libro! Una nuova saga Young Adult di genere Horror, Noir, Fantasy.

Leggendo la trama mi sono detto: "perché non provare?!"

Tralasciando il prologo e i primi 2 capitoli che partono molto lentamente, la storia si fa sempre più interessante man mano che va avanti e dopo un po' ti lasci trascinare dalle tragiche vicende dei due protagonisti: Pam e Sam.

Pam è la classica ragazza dark, veste sempre gothic ed è una persona caratterialmente chiusa, mentre Sam è il solito sfigato di turno, un ragazzo impacciato e introverso.

Sono uniti da un destino beffardo e dalle loro personalità chiuse e asociali.

Dovranno unire le loro forze per riuscire a venire fuori dai loro problemi personali che con l'andare avanti della storia muteranno in qualcosa di ben più serio e pericoloso.

I due protagonisti verranno aiutati da Mara e Eugenio, due professori dell'università di Tor Vergata presso la facoltà di scienze matematiche, fisiche e naturali che insegneranno a Pam e Sam ad usare i propri poteri acquisiti e che serviranno loro per combattere contro Malanotte, un vecchio amico di Sam, passato ormai al lato oscuro.

Angeli della morte, artefatti, combattimenti, armi mitologiche e zombi sono un mix perfetto per questa bella storia dark fantasy a tratti anche romantica.

Mi piace come vengono descritte le vicende di questa storia, l'autrice è riuscita a trasmettermi una Roma fredda e cupa con tutti i suoi luoghi caratteristici, sembra quasi di starci dentro come se fosse una fiaba onirica apprezzando anche le varie citazioni ai film, manga e video games.

Uno Young Adult Urban Fantasy che si lascia leggere tutto d'un fiato e quindi lo consiglio a tutti gli amanti del genere.


6 commenti:

  1. Sono contenta ti sia piaciuto!
    Anche io ho letto e amato questo libro così come tutti i libri della Troisi.
    Invito te a leggere anche gli altri perché sono veramente favolosi. :)

    RispondiElimina
  2. ma quando uscirà il secondo volume?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dovrebbe essere uscito adesso:) lo dovresti trovare

      Elimina
  3. L'ho letto e mi è piaciuto un sacco:) non vedo l'ora di leggere il seguito! ^^

    RispondiElimina
  4. l'ho letto e devo ammettere che è molto bello, scritto bene e mi ha preso molto la storia. Dovrebbe se non sbaglio adesso essere uscito il seguito.. Recensirete anche quello? :)

    RispondiElimina

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!