martedì 15 luglio 2014

Recensione "Resta anche domani" di Gayle Forman

Trama:
Non ti aspetteresti di sentire anche dopo. Eppure la musica continua a uscire dall'autoradio, attraverso le lamiere fumanti. E Mia continua a sentirla, mentre vede se stessa sul ciglio della strada e i genitori poco più in là, uccisi dall'impatto con il camion. Mia è in coma, ma la sua mente vede, soffre, ragiona e, soprattutto, ricorda. La passione per il violoncello e il sogno di diventare una grande musicista, l'ironia implacabile di Kim e la scazzottata che ha inaugurato la loro amicizia, l'amore di un ragazzo che sta per diventare una rockstar e la prima volta che, tra le sue mani, si è sentita vibrare come un delicato strumento. Ma ricorda anche quello che non troverà al suo risveglio: la tenerezza arruffata di suo padre, la grinta di sua madre, la vivacità del piccolo Teddy, l'emozione di vivere ogni giorno in una famiglia di ex batteristi punk e indomabili femministe. A tanta vita non si può rinunciare. Ma cosa rimane di lei, adesso, per cui valga la pena restare anche domani?

La mia opinione:
Uscirà ad Agosto in America il film tratto dall'omonimo romanzo di Gayle Forman, "If i stay" tradotto in italiano con il titolo di "Resta anche domani", di cui vi lasciamo il trailer a fine recensione.

Questo libro, che avevo in arretrato nella libreria da diverso tempo, è stata una vera chicca da leggere, di una dolcezza così straziante ed emozionante da rimanermi impresso nel cuore anche una volta terminata la lettura.  La storia parla di Mia, una giovane adolescente, timida e spensierata, con una famiglia strana e molto unita, ed un ragazzo speciale che vive, come lei, di sola musica (elemento molto presente nel romanzo): Mia suona il violoncello, ed è talmente brava da essere stata ammessa alla Juilliard, mentre Adam suona in una modesta band, che sta riscuotendo un discreto successo. Come veniamo a sapere dagli sprazzi dei ricordi che Mia rivive per tutto il corso del romanzo, la sua vita, seppur con qualche altro e basso, con i tipici problemi degli adolescenti e costanti decisioni difficili da prendere, è quasi perfetta. Ma un giorno, la sua intera esistenza viene stravolta ... dopo un orribile incidente stradale che distrugge la sua famiglia, Mia, sempre presente a sè stessa, vive le ore successive all'incidente come una sorta di fantasma: non è ancora morta, è appesa alla vita per un soffio, eppure riesce a vedere tutto quello che la circonda come un entità esterna che nessuno riesce a vedere. In questo stato, rivivendo tutti i momenti più importanti della sua vita ed i ricordi di un esistenza che ormai non esiste più, la giovane è tormentata dall'indecisione sul suo futuro. Rimanere o andare? Lottare per Adam, per i famigliari che ancora sono lì, o seguire i propri genitori?

<<Sono io a condurre il gioco. Tutti quanti aspettano me.
Sono io a decidere. Adesso lo so.
E questo mi terrorizza più di qualsiasi altra cosa mi sia successa oggi.>>

Resta anche domani è un libro fatto di ricordi e di decisioni, di una terribile dolcezza che mi ha straziato e coinvolto.
Il libro si legge velocemente e facilmente, essendo costruito con continui flashback che ci raccontano la vita della ragazza prima del terribile disastro, e sebbene di solito non mi piacciano molto le continue digressioni e salti temporali in un libro, devo dire che in questo caso la struttura della storia è così ben costruita, da non avermi dato noia. Lo stile di Gayle Forman è leggero, scorrevole ed intenso, ed ho amato la sua capacità di sapermi coinvolgere e trasportare in tutte le relazioni, ed in tutti i personaggi, che circondano la protagonista.

Come faccio a non consigliarvi questo libro? Resta anche domani è una storia tinta di amore e sofferenza, di musica e di coraggio. Si, verserete qualche lacrimuccia e probabilmente starete male dopo aver chiuso il libro, ma credetemi, ne vale davvero la pena.

Il trailer:


1 commento:

  1. Sono molto d'accordo con te! Ho amato questo libro e lo ho consigliato a tutte le mie amiche. E' un insieme di emozioni travolgenti da cui non puoi non farti coinvolgere.
    Ora non ci rimane che aspettare anche il film, sperando che non travolga la storia di questo fantastico libro ;)

    RispondiElimina

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!