mercoledì 14 gennaio 2015

L'Angolo degli inediti: Own the wind di Kristen Ashley

Buongiorno ragazzi,
quest'oggi vi parlo di un romanzo che ho letto un po' di tempo fa. Avevo una rubrica già pronta, ma non volevo iniziare l'anno proprio con un libro che non mi era piaciuto più di tanto, quindi ho rovistato tra quelli letti precedentemente e ho deciso di tirare fuori questo romanzo: Own the wind di Kristen Ashley. Forse ad alcune di voi, il nome dell'autrice non sembrerà nuovo. Questo perchè il 19 Febbraio 2015 uscirà per la Newton Non dirmi di no, il suo primo romanzo della serie Dream Man. Anche se Own the wind è il primo della serie Chaos, è nato come spin-off dell'altra. Infatti la protagonista femminile è la figlia di quelli di Motorcycle Man (quarto libro della serie, Dream Man).
Io non ho letto quella principale, ma almeno posso darvi quello che spero sia un bel assaggio dello spin-off. Quindi ecco a voi Own the wind.

“Forse ti sembrerà di star cadendo, Tabby, ma ricordati, io sarò sul fondo pronto ad afferrarti.”



“Perché me lo dice. Ogni dannata volta. Sono preziosa per lui e lo so perché me lo dimostra e me lo dice. È bellissimo. È reale. È giusto.

TRAMA:
Tabitha Allen è cresciuta nel denso Chaos—il Chaos, Club di Motociclisti, naturalmente. Suo padre è il leader del Chaos ed il club le copre sempre le spalle. Ma un motociclista era diverso fin dall'inizio. Quando Tabby iniziò a scatenarsi, Shy Cage era lì. Quando una tragedia le fece a pezzi la vita, lui la aiutò a rimettere insieme i pezzi. E ora, Tabby sta pensando a molto di più che un'amicizia.
Tabby è tutto quello che Shy ha sempre voluto, ma tutto quello che pensa di non poter avere. È bellissima, intelligente e, essendo figlia di un suo amico, intoccabile. Shy non si aspetta niente di più di un'amicizia, quindi quando Tabby gli fa capire che vuole di più—molto di più—si sente l'uomo più fortunato della terra. Ma anche gli uomini fortunati si possono schiantare e bruciare...

“Mi piacerebbe sapere perché mi hai chiamato stasera, ma se non vuoi condividere questa cosa, mi va bene lo stesso. Ti dirò solo, piccola, che sono felice tu l'abbia fatto. Hai bisogno di un posto sicuro dove poter dimenticare e scappare, te lo darò. Stasera. Domani. La prossima settimana. Il prossimo mese. Quel posto sicuro sono io, Tabby.”


“Rinunceresti ai tuoi fratelli per una donna?” gli chiese Brick in modo incredulo e gli occhi di Shy si spostarono su di lui.
“Assolutamente sì.”
“Seriamente?” gli domandò Boz.
“Non una donna qualsiasi,” Shy fece un cenno verso di me poi li invitò: “ora chiedete di nuovo.”

Il libro inizia facendoci velocemente vedere gli anni precedenti al vero filone della storia, presentandoci bene i personaggi e facendoci capire il loro passato.
Tabby, la figlia del presidente dell'MC Chaos, ha preso una cotta per Parker “Shy” Cage, una nuova recluta del club. Shy ha una pessima reputazione ed una fila infinita di donne nel suo letto. Insomma, un cattivo ragazzo. Nonostante questo però, quando si rende conto che Tabby sta prendendo una cattiva strada, trova il modo di farle fare un'inversione ad U e di portarla sulla retta via. Le sue intenzioni sono buone, infatti grazie a questo, lei diventerà un'infermiera e si fidanzerà con un uomo per bene, che non ha proprio niente in comune con l'MC Chaos, ma il modo in cui le "da una lezione", non è esattamente dei migliori. Infatti i due non si parleranno più per degli anni.
Quando il fidanzato di Tabby muore però, Shy decide di aiutarla a superare la cosa, anche se i due non hanno più contatti da un po'. L'amicizia inizia velocemente a crescere e loro diventano sempre più uniti, fino a quando Tabby decide che questo rapporto non è abbastanza. Essendo la figlia del presidente, è off-limits per tutti i fratelli del club, quindi anche per Shy, che, decidendo di provare a stare con lei, mette a rischio tutta la sua vita all'interno dell'MC Chaos.
Tabby è una ragazza forte che non si fa mettere i piedi in testa da nessuno, cosa non facile se si pensa che vive in un mondo di motociclisti. Shy è il tipico cattivo ragazzo, ma non si fa problemi ad ammettere i propri errori e a chiedere scusa per essi. È protettivo con la sua donna e la difende a tutti i costi, ma allo stesso tempo, non è prepotente, cosa molto difficile visto che stiamo parlando di un motociclista.
La loro relazione, secondo me, è molto bella. Naturalmente, non è tutta rosa e fiori, anzi, i due devono affrontare un bel po' di problemi, tra cui il club ed il fatto che tutti mettessero in guardia Tabby su Shy. I due però riescono a risolverli, mettendosi sempre al primo posto e facendo affidamento l'uno sull'altro, riuscendo a non farsi influenzare dagli altri. Certo, uno o due incomprensioni si sono create, è sempre così, ma hanno avuto breve vita. Inoltre, ogni cosa che fa Shy, fa capire a Tabby che ci tiene a lei, che lo fa per lei, permettendole di uscire dall'abisso nel quale era piombata dopo la morte del suo fidanzato.

“Non ho mai, neanche una volta, mai nella mia vita, fatto l'amore con nessuna donna. Neanche una volta. Non fino a quello che ho appena fatto con te.”

Questo è stato uno dei migliori libri che ho letto nel 2013 ed uno dei libri su Club di Motociclisti che ho apprezzato di più. È anche quello forse più vicino al genere New Adult, sia per l'età dei protagonisti, sia per le scene di sesso presenti.
Oltre alla storia, molto intrigante e che non ti permette di posare il romanzo fino all'ultima parola, ho trovato la scrittura molto scorrevole e piacevole. Nel totale darei cinque stelle al libro.

Kristen Ashley è un'autrice molto famosa in America, scrittrice di moltissimi libri, tutti apprezzatissimi oltre oceano. Io per adesso sono riuscita a leggere solo la serie Chaos, ma se mi devo basare su di essa, ho buone speranze per Non dirmi di no. Spero non deluda le aspettative.

Nessun commento:

Posta un commento

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!