martedì 17 marzo 2015

Recensione "FORSE UN GIORNO" di Colleen Hoover

FORSE UN GIORNO
di Colleen Hoover

La Trama
Sydney Blake, un’aspirante musicista di vent’anni, ha una vita invidiabile: frequenta il college, ha un buon lavoro, è innamorata del suo meraviglioso ragazzo Hunter e convive con la sua migliore amica Tori. Ma tutto cambia quando scopre che Hunter la tradisce con Tori. Ora Sydney deve decidere che ne sarà della sua vita. È attratta da Ridge Lawson, il suo misterioso vicino. Non può staccargli gli occhi di dosso e non può fare a meno di starsene ad ascoltarlo mentre suona la chitarra sul balcone della sua stanza. La sua musica le dà armonia e vibrazioni. E anche Ridge non può far finta di ignorare che c’è qualcosa in Sydney: a quanto pare, ha trovato la sua musa. Quando, finalmente, si incontrano, scoprono di avere bisogno l’uno dell’altra...


La mia opinione

Forse un giorno darò un voto inferiore alle 5 stelline a un romanzo di questa autrice… 
Forse un giorno la Hoover riuscirà a non farmi emozionare, soffrire e penare dall’inizio alla fine di una sua storia… 
Forse un giorno la Hoover creerà un personaggio maschile odioso, superficiale e menefreghista… 
Forse un giorno la Hoover scriverà un romanzo in cui tutto fila liscio come l’olio e nessuno avrà mai grossi problemi o difficoltà da affrontare… 
Forse un giorno anche questa autrice, che per adesso mi ha regalato tanti piccoli gioiellini, commetterà un passo falso… 
Ma quel giorno non è oggi! 
Anche stavolta Colleen Hoover ha scritto un piccolo capolavoro, dando vita ad una storia dolce e complicata, dove i silenzi, le note di una canzone e il battito di un cuore riescono a trasmettere emozioni intense e struggenti.
Sydney è stata ferita dalle due persone di cui si fidava di più e, nel momento in cui tutto le crolla addosso e si ritrova senza un posto dove stare, accetta l’aiuto del misterioso dirimpettaio che ascolta suonare la chitarra ogni sera. 
Ridge compone canzoni per la band di cui fa parte anche il fratello, ma si ritrova nel bel mezzo di un momento di blocco sino a quando Sydney entra nella sua vita e i due iniziano a comporre insieme. 
I momenti che trascorrono fianco a fianco, canzone dopo canzone, hanno qualcosa di magico, il legame di amicizia diventa a poco a poco qualcosa di più forte e totalmente difficile da ignorare per entrambi, ma le circostanze non sono per nulla a loro favore. 
Attraverso il punto di vista alternato di Sydney e Ridge è impossibile non comprendere i sentimenti, le indecisioni e i tormenti interiori di questi due personaggi. 
Per gran parte della storia c’è di mezzo una complicata situazione di triangolo (e io odio i triangoli!), ma questa volta è stata davvero dura non prendere le parti di tutti. 
L’idea di trasmettere i messaggi al lettore utilizzando le canzoni e la playlist da ascoltare durante la lettura è stata proprio geniale, sicuramente un punto di forza del romanzo! 
Le composizioni sono bellissime e trasmettono i sentimenti nascosti nel cuore dei due protagonisti. 
Se avete già letto altri libri di questa autrice (se non l’avete fatto… rimediate!!!) anche in questo caso le scene passionali presenti nel romanzo sono molto, molto soft. Alla Hoover piace farci provare sulla pelle cosa provano i suoi personaggi, ma poi lascia a noi l’immaginazione nelle scene piccanti. Ma non mi lamento per niente! 
Questo romance new adult ci tiene in sospeso fino quasi alla fine, ma poi l’epilogo è semplicemente perfetto!

"Sollevo la testa e la guardo negli occhi. E' parte di me, adesso. Io sono parte di lei. La bacio dolcemente sul naso, sulla bocca, sul mento, poi torno a premere l’orecchio sul cuore. E per la prima volta in vita mia, sento assolutamente tutto."


Lettura consigliatissima agli animi romantici e sentimentali!



La Playlist



6 commenti:

  1. L'ho letto ( e ieri l'ho recensito). Mi è piaciuto molto l'inizio e i personaggi che sono fatti molto bene, e ci sono frasi stupende. Però la seconda parte mi ha un po' deluso, secondo me diventa più banale e mi è dispiaciuto molto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me invece non è sembrato banale, sono rimasta con l'ansia fino quasi alla fine! >.< Concordo sulle frasi stupende, ce ne sono davvero un sacco!

      Elimina
    2. concordo con Selly, non é sembrato banale.
      Guarda, ti diró che anchio, quando sono arrivata al capitolo dove maggy ha un malore, ho subito pensato:

      - che oo, ti pareva! la solita coincidenza (le odio)! stai a vedere che lei muore e lui si metterà con sidney ? invece no, grazie al cielo non muore, si dividono perché Maggy ha letto tutto quello che il fidanzato e sidney si dicevano via pc e bla bla ..............


      quindi l'ho letto fino alla fine e mi é piacuto.

      Elimina
  2. quest'autrice è sempre una garanzia per me

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche per me! ^_^ Adesso aspetto Ugly love!

      Elimina
  3. sembra proprio il genere di libro che piace a me grazie per la segnalazione e per la tua bella recensione di certo lo leggerò

    RispondiElimina

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!