martedì 16 giugno 2015

Recensione: Insuperabile di Abbi Glines

Trama:

La storia tra Rush e Blaire raccontata dal punto di vista di lui.

Rush è il classico bello e dannato. Vive in una villa sulla spiaggia, guida macchine di lusso, è la star di Rosemary beach. Tutti i ragazzi vorrebbero essere lui e tutte le ragazze vorrebbero stare con lui. Finché un giorno arriva Blaire, con il suo pick-up tutto ammaccato e una pistola sotto il sedile. È bellissima ma è la sua sorellastra, rimasta sola al mondo e costretta a chiedere aiuto al loro padre che l'ha abbandonata anni fa. Rush sa che deve starle lontano anche se è stupenda, anche se ha bisogno di lui, anche se non ha mai desiderato nessuna così tanto…

La mia opinione:

La serie della Glines mi piace davvero tanto, in modo particolare il personaggio di Rush, nonostante o forse proprio per quello, spesso non abbia un carattere facile da gestire.

Mentre “Irresistibile” e “Indimenticabile”, il secondo e il terzo della serie, sono scritti in prima persona con i POV alternati, “Irraggiungibile”, il primo della serie, è tutto dal POV di Blaire, quindi questa nuova versione dal POV di Rush mi incuriosiva moltissimo.

All'inizio, devo dire la verità, questo libro mi stava deludendo, i pensieri di Rush sono tutti a senso unico, tutti uguali..."Quanto è bella Blaire....quanto è bella Blaire...ma c'è Nan!!"..... "Quante cose farei a Blaire (sessualmente parlando e con tanto di elenco dettagliato) ma non posso perché c'è Nan!!" “Io Blaire non la posso toccare sempre per colpa di Nan (Ma sopprimerla quella inutile rompiballe di Nan non è mai venuto in mente a nessuno??!!!!), però guai a chi le si avvicina a meno di 100 metri. La voglio ma non posso averla e di conseguenza non la può avere nessuno!!”. Questi pensieri si susseguono tutti uguali e, sinceramente, Rush mi sembrava un ragazzino in piena tempesta ormonale. Poi nella seconda metà del libro ecco che finalmente compare il Rush che conosco e tanto mi era piaciuto!

Ad essere onesta, il libro dal POV di Blaire è molto più bello e interessante, perché lei ha un vissuto alle spalle che la fa comportare in maniera completamente diversa da quello che ci si aspetterebbe e che si aspetta Rush da una ragazza di 19 anni. Anche i suoi pensieri sono frutto del suo passato, mentre Rush è veramente, almeno all'inizio e in qualche situazione anche più avanti, un bamboccio viziato e superficiale e non perde mai occasione per ribadirlo, pensa sempre e solo a quello che fa comodo a lui, è abituato a schioccare le dita e tutto gli arriva su di un piatto d'oro e ha cresciuto Nan, visto che le ha praticamente fatto da padre e da madre, a sua immagine rendendola una ragazza frivola, egoista e completamente fuori controllo. Le ragazze poi fanno letteralmente la fila per poter passare la notte con lui e Rush ne approfitta senza nessuna remora, mettendo ben in chiaro che sarà questione di qualche ora e basta!

Ma Blaire è diversa da tutte le donne che ha conosciuto, compresa la madre e la sorella. Da lui lei non vuole nulla, quindi Rush è completamente spiazzato e proprio questa confusione gli mette letteralmente ko il cervello, dando il via ad una serie di situazioni non facili da gestire.

In questo libro comprendiamo molto di più il suo strano rapporto con Nan, il perché lei sia diventata così e il conflitto interiore di Rush: da una parte vorrebbe proteggere sempre e comunque la sorella, la persona a cui vuol più bene al mondo e dall'altra c'è la donna di cui è pazzamente innamorato ( per la prima volta nella sua vita) da tutelare. Questa guerra tra le due, anche se la guerra è a senso unico perché fa tutto Nan, lo rende completamente in balia degli eventi molto di più di quello che avevo percepito leggendo il tutto dal POV di Blaire.

Sicuramente questo libro, nonostante sia tecnicamente l'1.5 della serie, va letto dopo Indimenticabile, perché il prologo in poche righe spoilera tutta la loro storia e se non avessi già letto tutti e 3 i libri, mi avrebbe infastidito, quindi se ancora non avete iniziato la serie, leggetela in ordine di uscita con Insuperabile come capitolo finale, in questo modo la storia di Rush, il suo modo di comportarsi e anche tutti gli errori e i torti che involontariamente commette con Blaire, li vedrete con occhi diversi.

Nonostante questo libro non mi sia piaciuto allo stesso livello degli altri, la serie resta comunque una delle mie preferite che consiglio assolutamente a tutti gli amanti del New Adult e perché no, anche a tutti gli altri, perché la storia di Rush e Blaire è una di quelle che restano davvero nel cuore e sarebbe un vero peccato non leggerla!


4 commenti:

  1. Bellissimo romanzo. Ho amato molto il punto di vista di lui e adoro la scrittura dell'autrice. È molto semplice ma intrigante

    RispondiElimina
  2. Personalmente non ho mai letto nulla di questa autrice, però ne ho sentito molto parlare sul gruppo FB, quindi mi avete incuriosita. Credo che la metterò nella mia wishlist :D

    RispondiElimina
  3. Bellissimo, sono curiosa di leggerlo! *-*

    RispondiElimina
  4. Adoro questa serie e Rush rimane uno dei miei bad boy preferiti.

    RispondiElimina

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!