lunedì 13 luglio 2015

Recensione "Mr. Sbatticuore cerca casa" di Alice Clayton

"Mr. Sbatticuore cerca casa" 
di Alice Clayton
#2 Cocktail 

Trama:
È passato circa un anno da quando Caroline e Simon hanno ammesso i loro reciproci sentimenti e sono diventati una coppia, anche se un po' particolare: lui continua a girare il mondo come fotografo e lei si gode la vita di città, le amiche, il KitchenAid e il gatto Clive. Entrambi sono soddisfatti della situazione finché Caroline, dopo il matrimonio del suo capo Jillian, si ritrova a gestire da sola lo studio di design per cui lavora, e comincia ad allontanarsi da Simon. Lui, nel frattempo, decide di partecipare alla riunione degli ex alunni del liceo e ritorna, dopo tantissimi anni, nella sua città natale. Questo tuffo nel passato lo riporta agli affetti più sinceri e gli fa comprendere di essere ormai pronto per costruire un rapporto profondo, per una vera stabilità. Al rientro, infatti, cancella i suoi viaggi per stare più vicino a Caroline e prova a dare un'importante svolta alla loro relazione comprando una villetta fuori città e proponendole di convivere. Lei è contenta ma al tempo stesso turbata, teme che Simon stia affrettando i tempi, che il rispetto della reciproca indipendenza su cui è stata fondata la loro storia possa essere compromesso. Questa preoccupazione, unita a un crescente caos lavorativo e a un gatto un po' troppo curioso di esplorare i dintorni di Sausalito, porta Caroline a una piccola crisi...Nel divertentissimo sequel di Mr Sbatticuore sembra proprio che i ruoli si siano invertiti: riuscirà Simon a non lasciarsi sfuggire la dolcissima e inafferrabile Babydoll?

La mia opinione

Continua la storia d'amore tra Caroline e Simon in questo secondo volume della serie Cocktail, scritta da Alice Clayton, cominciata in modo spumeggiante ed anticonformista nel primo volume della saga, uscito esattamente un anno fa.

Iniziamo col dire che il titolo di questo libro centra solo in parte con la vera trama della storia: il nostro Sbatticuore non cerca casa, è più corretto dire che vi si imbatte, trovandola quasi per caso ... è il momento in cui avviene questa scoperta la vera cosa importante, il cardine, di tutta la storia.
Simon sta attraversando un momento molto particolare ed intenso della sua vita, in cui il suo rapporto con Caroline si sta evolvendo in modo inaspettato e decisamente più maturo; quindi, più che decidere di stabilirsi e di mettere radici in un posto (vi ricordate forse che Simon gira il mondo per lavoro), credo sia coretto dire che Simon e Caroline cominciano un viaggio assieme, un percorso che sembra condurli verso la creazione di una vera famiglia.

In questo libro Simon e Caroline devono affrontare i problemi della vita reale: il lavoro, la vita passata, i problemi irrisolti ... tutte cose quotidiane, costanti, che cercano di intromettersi nella loro vita di coppia e nella loro relazione non convenzionale, fatta di momenti rubati ed attimi troppo brevi da condividere. è in questa situazione che loro devono crescere, individualmente e come coppia, portando la loro relazione ad altri livelli: in quel momento preciso della vita adulta in cui si decide, si diventa consapevoli, di voler mettere la testa a posto e cominciare a costruire le basi della vita futura.

Ho trovato molto vero e convincente l'evolversi del rapporto tra Caroline e Simon, con i suoi alti e bassi, con i picchi erotici e le scene romantiche molto dolci ed intense. Questa piega così intimista e sentimentale della storia favorisce un ritmo leggermente più lento e statico a tutto il romanzo, poiché non ci sono grandi colpi di scena o mega drammi che compromettono il rapporto tra i due.
Nonostante questo, lo stile della Clayton rimane uno dei più convincenti ed accattivanti che abbia mai letto, nel genere new adult: è irriverente, ironico e moderno, ti tiene incollato alle pagine e ti fa sorridere molto spesso. I suoi personaggi sono assolutamente credibili, il lettore vi si ritrova e vi si immedesima con facilità.

Avrei preferito che succedesse qualcosa di più succoso ne libro, ma non posso certo dire che la lettura sia stata noiosa o sofferente. E poi vogliamo parlare di Clive, il gattone di Caroline? è sempre presente e le situazioni viste dal suo punto di vista sono simpatiche e comiche.

Libro decisamente promosso, anche se spero di vedere più azione nei prossimi della serie! Se avete letto il primo, e vi era piaciuto, non potete certo farvi mancare questo secondo volume della saga!!



1 commento:

  1. ma è bello davvero? perché ho l'ebook ma non so se iniziarlo o no...

    RispondiElimina

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!