lunedì 28 settembre 2015

Recensione "Firebird - La Caccia" di Claudia Gray

Recensione "FIREBIRD - LA CACCIA"
di Claudia Gray
#1 serie Firebird

La Trama: 
Marguerite Caine è cresciuta respirando intorno a sé le teorie scientifiche più all'avanguardia. I suoi genitori, infatti, sono due famosi scienziati che sono riusciti a realizzare la macchina più stupefacente di tutti i tempi: il Firebird. Si tratta di un congegno che permette di viaggiare in dimensioni parallele, basandosi sulla teoria che esistono infiniti universi, che sono poi quelli delle possibilità. Ciò che non è stato in questo mondo si è certamente realizzato in uno degli altri.
Il padre di Marguerite, però, è misteriosamente scomparso. Sembra che a ucciderlo sia stato Paul, uno degli assistenti, che è poi fuggito impunito in un'altra dimensione, portando via con sé tutti i dati relativi al Firebird. Marguerite si lancia alla ricerca del padre e grazie a Theo, uno studente di fisica che l'aiuta nell'impresa, riesce a ingaggiare una caccia all'uomo pluri-dimensionale, tra una Londra del futuro, una Russia ai tempi dello Zar e un mondo sottomarino... Le vite sono mille. Mille le possibilità. Ma il destino è uno soltanto.

La mia opinione:
Leggendo la trama di "Firebird" saltano subito all'occhio i motivi per i quali un appassionata di letture fantasy, di fantascienza e romance, come la sottoscritta, si sia gettata subito sulla lettura del primo romanzo della nuova serie di Claudia Gray, già conosciuta in Italia per Evernight.
Per I VIAGGI DIMENSIONALI, la VENDETTA e L'AMORE. Ovvio no? A chi non piace un mix di queste tre cose?

Decisamente, la cosa che più mi è piaciuta dell'intero romanzo è stata la capacità dell'autrice di inventare mondi paralleli al nostro.
Durante la lettura, aspettavo con ansia il momento in cui Marguerite, la nostra protagonista, sarebbe saltata in un nuovo universo alternativo: da realtà tecnologicamente più avanzate rispetto alla nostra, a mondi che ricordano epoche passate, mi sono goduta appieno ogni nuova scoperta e viaggio dimensionale.
Esistono un infinità di possibili mondi diversi che, a seconda delle scelte di ogni singolo e del percorso scelto dal destino, dipingono realtà bizzarre, intriganti e misteriosamente diverse dalla nostra. Se ci aggiungete poi il fatto che, attraverso questi universi alternativi, si svolge una spietata caccia all'uomo, il tutto diventa molto più avvincente ed emozionante, condito di suspance e di scene drammatiche.

La storia d'amore, per quanto la trama non ne faccia esplicita menzione, è una parte molto importante dell'intera storia, quasi il motore principale che muove Marguerite attraverso i mondi. L'inizio può in qualche modo fuorviare dalla piega che prende il romanzo, sebbene non sia poi molto difficile capire dove l'autrice voglia andare a parare.
I colpi di scena sono abbastanza leggibili, ma nel complesso la parte romance mi è piaciuta. Non ci sono scene hot esplicite, essendo il libro uno young adult, eppure i sentimenti sono intensi e profondi in tutti i personaggi.

L'unica e gravosa pecca del libro, è il FIREBIRD, il meccanismo che permette a Marguerite, Paul e Theo di viaggiare tra gli universi.
La Gray non fornisce una spiegazione sufficientemente esaustiva di come funzioni il meccanismo e questo mi ha decisamente fatto storcere il naso. Non volevo spiegazioni di fisica quantistica, ne interminabili pipponi di formule matematiche e discorsi complicati, ma cavarsela con frasi di circostanza del tipo "io non sono un genio, non spiegarmi come funziona il firebird" mi è sembrato un modo poco carino per non affrontare il discorso.
Se un autrice decide di scrivere una storia che si basa sulla fantascienza, deve essere in grado di dare almeno gli elementi base che permettano ai suoi protagonisti di viaggiare nel tempo.
Il " funziona così perchè lo dico io", ecco, NON FUNZIONA! (Meglio scrivere un fantasy, allora...)

Sostanzialmente, dividerei il libro in due sezioni: la parte romance, che mi è piaciuta, e la parte fantascientifica che, a parte la fantasia nel creare nuovi mondi, mi ha lasciato l'amaro in bocca.


11 commenti:

  1. Bellissima recensione :D Questo libro mi ha attirata dalle prime righe lettere della trama e spero davvero di leggerlo al più presto :D

    RispondiElimina
  2. Bene bene la tua recensione mi ha incuriosito molto...al più presto cercherò di leggerlo anche io ;-)
    A presto
    Sonia

    RispondiElimina
  3. Avevo già adocchiato questo romanzo quando era uscito al'estero e avevo già letto alcune recensioni. Neanche tu hai dato voto massimo: tutti quanti si sono lamentati dello stesso aspetto, ossia che la parte scientifica scarseggiasse un po'. Terribile, vero? Un così grande potenziale sprecato!

    RispondiElimina
  4. Io lo sto terminando ma in realtà non mi piace più di tanto..trovo che ci siano buchi di sceneggiatura non da poco, e pure io, come te, non ho gradito molto il "glissare" che l'autrice ha fatto sulle parti fantascientifiche, poco sviluppate a mio avviso!

    RispondiElimina
  5. Oddio ho pensato anche io la stessa cosa sul firebird! Il libro è incentrato solo su quello ma alla fine non si capisce che cavolo è, un puzzle collana/ macchina trasportatrice??? Un minimo di dettaglio in più lo avrebbe reso un libro perfetto, inoltre non mi è piaciuto molto Paul, sembrava affetto da un disturbo della personalità...prima si, poi no....vabbè aspettiamo il seguito

    RispondiElimina
  6. Bella recensione! Sembra interessante ^^ Lo leggerò presto!

    RispondiElimina
  7. potenzialmente di sicuro un ottimo libro

    RispondiElimina
  8. Io amo i time traverl, ma questo libro ha qualcosa che non riesce a ispirarmi. A quanto leggo, effettivamente, ha qualcosa che non funziona. Peccato però :(

    RispondiElimina
  9. Oh oh recensioni contrastanti avevo letto su un blog che lo osannavano tu mi dai però una visione più realistica e allora aspetto a prenderlo che magari sia in offerta mi fido di te e della tua recensione mi sembra realistica e con i piedi per terra.
    Grazie

    RispondiElimina
  10. A me ispira tantissimo questo libro... Non l'ho ancora acquistato però... :(

    RispondiElimina
  11. Ciao sono una nuova iscritta!
    Questa recensione mi è subito saltata all'occhio perché il romanzo di cui si parla mi stuzzica molto e, allo stesso tempo, lo temo. Nel senso che, come hai detto tu, per un'amante del genere il mix mondi paralleli-amore-avventura attira; ma dato che ho letto solo un paio di libri sull'argomento ed entrami mi hanno deluso abbastanza, non so se sia il caso di riprovarci.
    La tua recensione mi spinge sicuramente a farci un pensierino.
    Ci rifletterò su ( in fondo ho ancora molti libri a casa che aspettano solo di essere letti, quindi non ho l'urgenza di comprarne altri).

    Comunque se ti andasse di venire a dare un'occhiata al mio blog (è nato da poche settimane) e magari di darmi qualche piccolo consiglio su come gestirlo meglio o, se preferisci, anche solo per parlare un po' di libri, mi farebbe molto piacere.

    Eccoti il link: diariodiunafantalettrice01.blogspot.it

    RispondiElimina

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!