martedì 29 settembre 2015

Recensione "Ricordati di Amare" di Rachel Van Dyken

Ricordati di Amare
di Rachel Van Dyken
(serie RUIN #2)

La Trama
Da quattro anni, Gabe Hyde vive in una menzogna. I suoi amici lo conoscono come un ragazzo allegro, sfacciato, che ama divertirsi e tornare a casa ogni sera con una conquista diversa. Nessuno sa che quella è una maschera che Gabe si è cucito addosso per nascondere la verità al mondo, lo stesso mondo che un tempo lo adorava come un idolo e che adesso, se scoprisse il suo segreto, lo trascinerebbe nel fango. E tutto per un unico, terribile errore che ha distrutto ciò che aveva di più caro. Dilaniato dal rimpianto e dal senso di colpa, Gabe è convinto di non avere più diritto di essere felice. Almeno finché non incontra Saylor. Sorriso innocente e luminosi occhi azzurri, Saylor è la classica brava ragazza cui di solito basta un'occhiata per capire che Gabe è un poco di buono dal quale è meglio stare alla larga. Invece lei è la sola in grado di leggere nel suo cuore. E a credere che meriti una seconda occasione. Ma l'amore che li lega darà a Gabe la forza necessaria per ricominciare o trascinerà anche Saylor nell'abisso?


La mia opinione

"Ricordati di Amare", secondo libro della serie romance new adult Ruin, è stata una lettura bella ed emozionante come il precedente, forse anche un pizzico di più! 
I protagonisti principali questa volta sono Gabe (il cugino di Lisa ed amico di Kiersten che abbiamo conosciuto nel primo libro) e Saylor, una new entry che mi è piaciuta all'istante.
Ancora una volta l'autrice cerca di "spaventarci" con un prologo che non promette nulla di buono e fa pensare al peggio, ma non lasciatevi ingannare!
Ho apprezzato anche stavolta il punto di vista alternato dei due protagonisti principali e le riflessioni/ citazioni dei vari personaggi della serie all'inizio di ciascun capitolo, non me ne sono persa una.
La rivelazione assoluta di questo romanzo riguarda Gabe, mai avrei immaginato un risvolto simile! 
Il Gabe che abbiamo conosciuto in precedenza era solo una maschera che nascondeva il vero se stesso.  Non potrei descriverlo con aggettivi diversi da affascinante, strafottente, tormentato, complesso ma anche dolce e passionale. E l'ho ADORATO! Nonostante si sia comportato davvero in maniera pessima le prime volte che ha incrociato Saylor (ma un po' di ironia e qualche battutina al vetriolo ci volevano per alleggerire una situazione tutt'altro che semplice). Perchè Rachel Van Dyken in questa serie affronta tematiche toste dando vita a personaggi tormentati che conoscono la vera sofferenza.
Saylor è una studentessa di musica e la musica in questo romanzo è un elemento importante: è una passione, una ragione di vita, uno strumento per liberare le emozioni più nascoste.

"Quando ti guardo... io vedo te. 
Oltre la musica, oltre il tuo sorriso, il tuo tocco, la tua risata. Io ti vedo."
"Ti vedo anch'io."

"Ricordati di amare" è un romanzo intenso, triste, romantico ma che racchiude anche un messaggio di speranza, proprio come il precedente. 
Lo stile è sempre molto scorrevole e moderno e quel senso di ansia, di attesa di saperne di più e scoprire come andrà a finire mi ha tenuta incollata alle pagine. 
Viste le varie rivelazioni, che non riguardano solamente Gabe, non vedo l'ora di leggere il terzo libro! Questa serie si riconferma una lettura imperdibile!

3 commenti:

  1. Sono curiosissima, finisce assolutamente in wishlist!

    RispondiElimina
  2. Bella recensione :) Aggiunto alla lista *--*

    RispondiElimina
  3. Mmm non avevo mai preso in considerazione questa serie.. però ora forse mi devo ricredere ;)

    RispondiElimina

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!