giovedì 8 ottobre 2015

L'angolo degli inediti - Recensione "Scoring Wilder" di R.S. Grey

Buongiorno ragazze,
quest’oggi vorrei dedicare la rubrica ad un New Adult Sportivo, se così si può chiamare, Scoring Wilder di R.S. Grey.


“Credeva di poterlo fare, quindi lo faceva.”


“Lo so, lo so. Dovrebbero fare una cartolina per quell’esperienza visto che è un tale clichè: “Oops, mi dispiace che il tuo fidanzato del liceo non abbia saputo tenerlo nei pantaloni…eccoti un cucciolo carino che indossa un papillon.”

TRAMA:
Quello che è iniziato come uno scherzo -sedurre il Coach Wilder- diventa presto un obiettivo che deve compiere. Con i provini per le Olimpiadi all'orizzonte, l'ultima cosa che la diciannovenne Kinsley Bryant ha bisogno di aggiungere al suo piatto è Liam Wilder. Lui è un giocatore di calcio professionista, il preferito cattivo ragazzo americano, e ha tutte le qualità di un esperto play-boy. 
• Un viso che fa piangere le ragazze- check. 
• Addominali che grattugiano il Parmigiano (quello costoso) - check. 
• Abbastanza sicurezza da far spostare il centro gravitazionale della terra - doppio check. 
Per non dire che Liam è strettamente off-limits. Proibito. I suoi coaches l'hanno reso perfettamente chiaro. ("Fate centro con il Coach Wilder da qualsiasi parte al di fuori del campo e sarete tagliati fuori dalla squadra più velocemente di quanto ci mettereste a contare i suoi tatuaggi.") Ma questo le rende solo ancora più seducente...
Inoltre, Kinsley ha già contato tutti quelli visibili e non è una che lascia un progetto inconcluso. Kinsley prova a giocare a suo modo mentre navigano in un territorio proibito, ma Liam è determinato a insegnarle tutta una nuova definizione del termine "legame di squadra".

“Stare da sola con lui era una cattiva idea, come giocare con l’acqua quando non si sa nuotare.”

“No, ti assicuro. Devo ancora avere una relazione nella vita reale, ma ho letto molto al riguardo su Cosmo e facevo centinaia di quei test sull’amore.”
“Wow…questo è veramente rassicurante. O NO!”

Intanto vorrei iniziare dicendo che personalmente non trovo il calcio uno sport sexy, anzi, di solito evito romanzi su di esso perché il protagonista maschile è sempre lo stesso, uno stronzo pieno di soldi che si cura di più del suo aspetto fisico che di qualsiasi altra cosa, insomma, narcisista fino alla fine. Detto ciò, però, devo dire che ciò che mi ha fatto prendere in mano questo libro è stato l’amore impossibile. Ho un debole per questo genere di cose, quindi, nonostante il mio blocco contro i calciatori, non ho potuto fare a meno di iniziarlo.
Ok, bene. La storia d’amore impossibile è… una cavolata. Non so se è stata usata solo per attirare le persone a leggere il libro, quindi ha funzionato alla perfezione, almeno con me, ma di sicuro è una delle più deboli che io abbia mai letto o visto. Mi sembra solo un pretesto per iniziare la vicenda, visto come si conclude. Non voglio spoilerare troppo però, dato che tra poco uscirà in Italia e potrete farvi una opinione personale, ma se decidete di leggerlo per quello, ne rimarrete solo deluse.
Detto ciò, però, sono felice di aver preso in mano il libro, storia d’amore impossibile a parte. Per una volta, il protagonista maschile, Liam, non è un completo narcisista. Anche se rimango ancora scettica verso i romanzi sportivi di tema calcistico, ho trovato questo molto divertente e appassionante.
La protagonista, Kinsley, non solo è bellissima, viene definita tra le calciatrici più sexy, ma è anche piena di talento, infatti non punta a far parte di una squadra di serie A, punta direttamente alle olimpiadi. Quindi ho trovato un po’ difficile relazionarmi con lei, ma ho particolarmente apprezzato il suo lato comico. Penso abbia reso il libro decisamente migliore.
Incontriamo Kinsley la prima volta in una situazione al dir poco sfortunata, ha appena scoperto il suo ragazzo a letto con un’altra donna. E non è stata la prima volta. A quanto pare, Kinsley ha avuto due ragazzi, ed entrambi l’hanno tradita. Per fortuna, lo lascia sul posto e se ne torna a casa, costruendo una fortezza intorno al suo cuore. Inutile dire che questo le rende quasi impossibile fidarsi completamente del playboy riabilitato, Liam.
Il protagonista maschile, infatti, ha deciso di mettere da parte il suo lato da festaiolo da un paio di mesi ormai, per dedicarsi alla sua carriera e evitare la cattiva pubblicità che ultimamente sembrava essere attratta da lui come le api con il miele. Decide quindi di fare da coach per la squadra femminile di calcio dell’università per cui continua a giocare. Ed è così che inizia questa storia d’amore “impossibile e contro le regole”, perdonatemi le virgolette.
Uno dei personaggi che ho amato di più in questo libro è stata Becca, la migliore amica di Kinsley. È una persona un po’ pazza e completamente piena di vita e ho fatto il tifo per lei per tutta la durata della storia.
Nel complesso direi che è un romanzo interessante e divertente, lo consiglierei sicuramente, nonostante la delusione iniziale. Direi quattro stelle.


“Quando ero con lui, non c’erano conseguenze.”

3 commenti:

  1. Quanto verrà tradotto in Italia ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' previsto per il 2016 per la Mondadori!

      Elimina
  2. Molto interessante... Lo voglio proprio leggere

    RispondiElimina

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!