venerdì 16 ottobre 2015

Recensione "Cospirazione" di Marion Seals


Cospirazione 
di Marion Seals
(The Dark Side #2)

La Trama
I mutanti sono stati umiliati, esiliati e ora sono in cima alla catena alimentare. Il mondo potrebbe essere loro, se lo volessero. Gli umani rivogliono la supremazia e sono disposti a tutto pur di tornare a essere la specie superiore. Il desiderio di vendetta e la paura creano i mostri. Chi non sa ancora di esserlo, chi ha paura di esserlo, chi ama esserlo. Nessuno si fermerà, non prima di aver raggiunto l’obiettivo. In una nazione divisa da lotte intestine, continuano le storie di Waylon e Medley. Impareranno che niente è più solido di un legame d’amore o di amicizia, almeno fino a quando da un piccolo, innocente, uovo non uscirà fuori il serpente che segnerà le loro vite per sempre.

La mia opinione

Non pensavo fosse possibile, ma in questo libro il mondo dei mutanti appare ancora più indomito e intrigante che mai.
E tu vieni catapultata al suo interno senza preavviso, senza nemmeno il tempo di prendere la rincorsa o ripassare nella tua testa il suo sistema complicato e pieno di folli ingranaggi. Sei già lì, in quel turbine inarrestabile di intrighi, avventure e emozioni che la penna della scrittrice partorisce con la sua solita maestria e il suo speciale talento.
Il numero dei personaggi cresce a vista d’occhio, ma quando gli eroi, nel bene e nel male, diventano troppi, c’è sempre il rischio di perderli di vista, di non caratterizzarli nel modo giusto e non dedicare loro l’attenzione che meritano.  Cosa che qui assolutamente NON SUCCEDE.
Perché Marion Seals è abilissima anche in questo, nel dare vita a creature così reali e complesse che è quasi impossibile non lasciarsi risucchiare da ognuno di loro. Ciascuno con la sua storia personale, le sue oscure motivazioni, le sue umane debolezze e soprattutto l’intricato corteo di emozioni che prova e che inevitabilmente, in modo diretto e a volte crudo, fa provare anche a noi.
Alcuni  di loro li ho odiati dall’inizio alla fine, altri li ho profondamente rivalutati dopo averli biasimati… e altri ancora (la maggior parte) li ho amati fin dal primo istante, perché sono indimenticabili.
Le ragazze hanno tenacia da vendere e attributi da invidiare.  Tutte, nessuna esclusa.
Ma i maschioni mutanti sono unici e impareggiabili. Si, lo so, mi ritengo vergognosamente di parte, che ci posso fare? Questi guerrieri arroganti, cocciuti e orgogliosi sono stati capaci di trascinarmi in un crescendo di azione e adrenalina dalla prima all’ultima pagina. E di farmi sorridere. E arrabbiare. E palpitare. Ed eccitare.
Non parlerò della trama, così complessa e ingegnosamente articolata che rischierei di scrivere una recensione lunga quanto l’enciclopedia Treccani. 
Perciò mi limito a dire che lo stile di Marion Seals è semplicemente magico. Ha saputo donare un fascino speciale alle piccole scene di vita quotidiana, ai sensuali momenti di intimità, agli oscuri intrighi e ai tradimenti inaspettati, ai violenti scontri fisici e alle tormentate battaglie dell’anima. Ha saputo creare una miscela audace di azioni e sensazioni , intrecciando presente e passato con abile maestria, dando un volto nitido alla finzione e uno evanescente alla realtà, ma esaltando sempre i valori più preziosi anche quando la speranza sembrava perduta.
L’amore profondo, quello che ti travolge all’improvviso e dà un senso alla tua esistenza, l’amicizia vera e indissolubile, la lealtà indiscussa verso un leader, verso un clan, verso una nazione e i suoi ideali…. ognuno di essi è riuscito a sbocciare e resistere anche in mezzo a un mare di vendetta, menzogne e violenza.
In un mondo dove l’unico vincolo di schiavitù che conta, alla fine, è quello del cuore.
E così non riesci più a staccarti da questo fantasy avvincente e dalle sue creature audaci, passionali e irriverenti, che ti conquistano senza pietà.  
Un magico sistema tridimensionale in cui ogni pezzetto si incastra alla perfezione e in cui i geniali colpi di scena ti tolgono il fiato e ti rapiscono i battiti, trascinandoti in uno spietato vortice di tensione e lasciandoti infine col bisogno impellente di avere a tutti i costi il terzo libro tra le mani. Un inchino alla scrittrice.  Profondo, sincero e pieno di gratitudine.

1 commento:

  1. sto aspettando con ansia il 3 libro 5 stelle meritatissime

    RispondiElimina

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!