giovedì 22 ottobre 2015

Recensione "Volevo solo tenerti vicino" di Nyrae Dawn

Volevo solo tenerti vicino 
di Nyrae Dawn
(Games #1)

La Trama
Per quanto si sforzi di apparire una ragazza spensierata come tutte le altre, Cheyenne non ha avuto una vita facile: non ha mai conosciuto suo padre, e un giorno anche la madre è sparita nel nulla. Mille domande senza risposta tormentano la sua esistenza e i fantasmi del passato, difficili da sconfiggere, sembrano accompagnarla in ogni decisione, ogni luogo, ogni pensiero. Quando scopre che Gregory, il suo fidanzato, l’ha tradita con una compagna di college, comincia l’ennesima sfida: ripartire da capo, all’università, senza di lui e senza i vecchi amici, le poche certezze che le erano rimaste. Ma forse esiste una via d’uscita dagli incubi che la tormentano. Il suo nome è Colton, uno studente del terzo anno con gli occhi azzurri luminosi e sinceri e una diffidenza innata nei confronti del mondo. Anche se in apparenza lui e Cheyenne sono poli opposti, in realtà hanno parecchie cose in comune: un passato difficile alle spalle e un futuro incerto di fronte. La loro storia comincia con una scommessa: lui accetta di recitare la parte del fidanzato per far ingelosire Gregory e lei, in cambio, gli offre del denaro per aiutare la madre malata. Il loro rapporto, però, diventa presto ben più di un gioco. Cheyenne comincia suo malgrado ad affidarsi a Colt, che dietro l’aspetto da bad boy nasconde un cuore gentile e premuroso, e lui le permette di entrare a far parte della sua vita e di scoprire il suo lato più nascosto. Ma abbassare le difese e aprire il proprio cuore può essere molto rischioso…

La mia opinione

Anche se fa parte della serie “The Game” il romanzo è da considerarsi auto-conclusivo: la storia tra Cheyenne e Colton infatti inizia e trova il suo epilogo in questo romanzo. 
Inutile girarci intorno, i clichè tipici dei romance new adult ci sono tutti, ma se amate particolarmente questo genere “Volevo solo tenerti vicino” si farà apprezzare lo stesso, nonostante si debba chiudere un occhio sulla rapidità con cui nasce e si evolve la relazione tra i due protagonisti. 
La narrazione prevede i punti di vista sia di Cheyenne che di Colton, fattore che apprezzo sempre e che considero la scelta migliore. 
Cheyenne è stata abbandonata da piccola ed è cresciuta con gli zii, è lampante che soffra un po' di sindrome dell'abbandono e per questo difficilmente si fida delle persone e riesce a stringere dei legami veri. 
Colton è il classico bad boy che si divide tra ragazze, feste universitarie con fiumi di alcool e scazzottate, ma è tutta una facciata che nasconde il peso e la sofferenza atroce che si porta sul cuore: sua madre sta morendo di cancro e lui non può fare nulla se non starle vicino e mantenerla, arrivando addirittura a spacciare droga per pagare le bollette e le cure mediche. 
La relazione tra Chey e Colt inizia per gioco, ma si sa come vanno queste cose, i due ragazzi troveranno l'uno nell'altra qualcuno a cui aprire il proprio cuore, facendo largo anche ad un sentimento sincero e più maturo. 
Le scene dolci ed anche quelle hot sono ben presenti, così come alcune tristi e drammatiche. Nyrae Dawn con questo suo breve e rapido romanzo riesce sicuramente ad emozionare e appassionare, la sua scrittura è moderna e mantiene un ritmo sempre scorrevole. 
Consigliato se cercate una lettura veloce, romantica ed emotiva e soprattutto se avete un debole particolare per i bad boys redenti!

2 commenti:

  1. Io all'inizio ho lasciato da parte questo libro perchè convinta fosse il solito romance con la solita copertina. Ma leggendo la tua opinione ho davvero cambiato idea e l'ho appena aggiunto in lista :) Mi fa piacere soprattutto il fatto che si possa considerare autoconlcusivo perchè delle serie ne ho abbastanza T_T

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando si tratta di romance preferisco le serie con protagonisti diversi! Aspetto la tua opinione quando lo leggerai! ;)

      Elimina

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!