lunedì 16 novembre 2015

Recensione: Il mio destino sei tu di Megan Maxwell

Il mio destino sei tu
Megan Maxwell 

Tony è una popstar. A Los Angeles non c’è festa in cui non si balli al ritmo sfrenato della sua musica, non c’è attore o VIP che non lo voglia come ospite ai propri party. E Tony è anche molto affascinante: gli basta uno sguardo per conquistare una donna, una canzone per farle battere forte il cuore...
Ruth è una giovane donna coraggiosa. La vita le ha chiesto molto e lei non si è mai risparmiata, né con la sua famiglia né con l’uomo che ha amato più di se stessa. Eppure, nonostante la sua generosità e la sua forza, le cose per lei non sono ancora andate per il verso giusto. Tony incontra Ruth a una festa: la ammira dall’alto del suo piedistallo di gloria, dato che lei è una semplice cameriera, e vorrebbe sedurla, averla subito. Ma Ruth non ha tempo per le avventure e conosce fin troppo bene l’egoismo e la crudeltà delle persone famose. Tony e Ruth non potrebbero essere più diversi. Ma ciò che sentono l’uno per l’altra è molto più forte di quanto entrambi siano disposti ad ammettere...

La mia opinione:

Amo molto i libri della Maxwell, i suoi erotici sono realmente erotici e non come capita spesso pseudo-porno spacciati per tali!

Il mio destino sei tu” è leggermente diverso dagli altri che ho letto, è molto più un romance che un erotico, le scene di sesso ci sono, ma sono scene "normali" e non spinte e "alternative" come quelle a cui la Maxwell ci aveva abituate negli altri libri.
Tony è un famoso produttore discografico, fa parte di una ricchissima famiglia di musicisti portoricani ed è abituato ad avere tutte le donne che cadono ai suoi piedi e lui ne approfitta spudoratamente. E' convinto che la sua vita vada bene così, perché l'amore non fa per lui. E' stato innamorato una volta ma è stato tradito nel modo più brutto: la sua fidanzata si è fatta comprare da Anselmo, il padre di Tony, con la promessa di farle incidere un disco e così facendo, ha capito che stava con lui solo per i soldi e non per amore. Questo episodio l'ha convinto che l'amore non esiste e di questa cosa ne è assolutamente convinto finchè... nella sua vita irrompe Ruth!

Ruth è tutto l'opposto delle donne che ha conosciuto fino a quel momento. Lei è una donna forte e decisa che per far quadrare i conti fa mille lavori e non si fida assolutamente degli uomini! Per Tony, Ruth diventa una sfida, perché lei non ne vuole proprio sapere di lui, anzi fa di tutto per toglierselo dai piedi, con il risultato che Tony si intestardisce sempre di più!
Ma Ruth si comporta in questo modo perché nasconde un segreto: è scappata dal Messico con la sua sorellina per sfuggire dal suo ex fidanzato delinquente. Appena arrivata in America si è accorta di essere incinta e per di più di due gemelli, così deve prendere una decisione: tenere i bambini oppure no. La decisione è presto presa e così si ritrova sola con 3 bambini piccoli da mantenere. Oltretutto la sua sorellina è malata di cuore e le cure sono carissime. Ruth è costretta a fare mille lavori per riuscire a mantenere la sua famiglia e non ha assolutamente tempo da perdere dietro ad un dongiovanni come Tony.
La loro storia è complessa e si srotola per tutta la lunghezza del libro, non è una di quelle storie classiche dove c'è il colpo di fulmine anzi Ruth cerca in tutti i modi di non soccombere a Tony e lui fa di tutto per farla capitolare. Ma il segreto di Ruth, che non ha mai detto a Tony di essere una madre single di 3 bambini, è uno di quelli che possono dividerli perché Tony tutto è tranne che un padre!

Ma anche qui, quando tutto viene chiarito, il cambiamento di Tony nei confronti dei bambini è lento ma costante, all'inizio sono appena tollerati ma man mano che la storia entra nel vivo e la reciproca conoscenza prosegue le cose cambiano moltissimo e pian piano diventeranno una vera famiglia, tutto questo tempo che passa rende la storia molto reale! Arrivare a questo punto non sarà semplice e dovranno passare attraverso mille difficoltà, perché avendo entrambi un carattere molto forte riuscire a passare sopra ad alcune cose non sarà una passeggiata! Ma siamo dentro un romance quindi alla fine l'happy end è assicurato!!
Anche i personaggi secondari sono interessanti come Manuel e David, gli amici gay di Ruth, che per lei sono più che semplici amici, sono a tutti gli effetti la sua famiglia, oppure le matte amiche di Tifany e Yanira, le loro scene rendono il libro frivolo rallegrando di molto l'atmosfera che ad un certo punto diventa davvero pesante!
Anche se questo è considerato un libro singolo, è da considerarsi a tutti gli effetti il seguito della serie Adivina quién soy, infatti Tony il protagonista di questo libro è il fratello di Dylan il protagonista di “Chiedimi chi sono” e “Solo per questa notte” che ci introducono all'interno della famiglia Ferrasa. Nei primi due libri ci viene spiegata la storia di questa famiglia, dei 3 fratelli Ferrasa: Omar, Dylan e Tony. Il loro passato e il loro presente, soprattutto per quel che riguarda Omar, la cui storia con Tifany, sua moglie nei primi due e poi ex in questo, si sviluppa tutta nei primi due e si conclude tra mille peripezie in questo.
Se "Il mio destino sei tu" non lo avete ancora letto e avete intenzione di farlo, seguite il mio consiglio e leggete prima gli altri due, sono realmente fondamentali per comprendere tutta l'intricata storia della famiglia Ferrasa.

Benché questo libro mi sia piaciuto trovo che ci sia una cosa molto fastidiosa che ha abbassato il giudizio finale!
Come dicevo prima la famiglia Ferrasa è una famiglia di musicisti, sia Tony che Omar sono dei produttori discografici con una loro casa discografica molto importante in più Yanira, la moglie di Dylan, che è la protagonista femminile dei primi due libri, è una famosissima cantante. Ora tutto questo ci porta ad avere una lunga, lunga, lunghissima lista di personaggi famosi che compaiono nel libro. Questo non sarebbe un problema se non per il fatto che sono menzionati sempre a mo' di lista della spesa. Mi spiego meglio: in questo libro ci sono moltissime feste e ad ogni festa Yanira canta, assieme a moltissimi cantanti famosi, ma la scena è sempre descritta nello stesso modo: Yanira sale sul palco e canta con.....Luis Miguel, Ricky Martin, Marc Anthony e bla bla bla altri nomi tutti sempre citati, con tanto di canzone. Alla fine togliendo tutte queste parti inutili avremmo avuto un libro molto più scorrevole e decisamente più corto delle 400 e passa pagine che invece è. Posso capire che fa figo citare tutti questi personaggi, ma una volta ci può stare ma non 50 volte. Alla fine questa cosa l'ho trovata noiosa e inutile.
Per il resto la storia è carina, il libro si legge relativamente bene e l'autrice ha dato un degno finale alla storia di una famiglia particolare chiudendo il cerchio con un epilogo davvero molto dolce!

4 commenti:

  1. Complimenti Nuvolina per la tua recensione che direi è assolutamente completa, i Fratelli Ferrasa sono unici,io sto finendo di leggere Solo per questa notte e devo dire che Tony mi incuriosisce molto già in questi due primi libri,poi dopo aver letto questa recensione sono sempre più ansiosa di scoprire come si comporterà ritrovandosi con tre bambini!!!Veramente adoro la Maxwell! ☺

    RispondiElimina
  2. Questo libro è nella mia lista da un bel pò... leggendo la tua recensione mi intriga ancora di più... devo leggerlo assolutamente :)

    RispondiElimina
  3. Questo libro subito appena lo visto ho detto prima ho poi lo devo leggere...amore a prima vista

    RispondiElimina

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!