mercoledì 9 dicembre 2015

Recensione "L'amore non è mai una cosa semplice" di Anna Premoli

L'amore non è mai una cosa semplice
di Anna Premoli

La Trama
Lavinia desiderava tanto insegnare, ma dopo la maturità si è lasciata convincere dai genitori e si è iscritta a Economia. Ormai al suo quinto anno alla Bocconi, si trova coinvolta in un insolito progetto: uno scambio con degli ingegneri informatici del Politecnico. Lo scopo? Creare una squadra con uno studente mai visto prima, proprio come potrebbe capitare in un ambiente di lavoro. Peccato che Lavinia non abbia alcun interesse per il progetto. E che, per sua sfortuna, si trovi a far coppia con un certo Sebastiano, ancor meno intenzionato di lei a collaborare. E così, quando la fase operativa ha inizio e le sue amiche cominciano a lavorare in tandem, Lavinia è sola. Ma come si permette quel tipo assurdo – a detta di tutti un fuoriclasse dell’informatica – di piantarla in asso, per giunta senza spiegazioni? Lavinia non ha scelta: non lo sopporta proprio, ma se vuole ottenere i suoi crediti all’esame, dovrà inventarsi un modo per convincerlo a collaborare… Ma quale?

La mia opinione 

Questa nuova storia nata dalla penna di Anna Premoli mi è piaciuta tantissimo! Questa autrice si è rivelata una garanzia libro dopo libro, ma questo è sicuramente il mio preferito in assoluto! E pensare che inizialmente ero un po' scettica vista l'ambientazione, invece si è rivelata una scelta sorprendente. 
I due protagonisti principali sono entrambi studenti universitari milanesi prossimi alla laurea: Lavinia frequenta la facoltà di economia della Bocconi, mentre Sebastiano è un ingegnere informatico del Politecnico. 
Seb non solo è uno dei migliori nel suo campo, ma è anche impegnatissimo e con un obiettivo ben prefissato, mentre Lavi non ha ancora idea di cosa fare dopo la laurea. 
Lavi e Seb frequentano giri completamente diversi, non hanno alcun interesse o passione in comune e hanno due personalità totalmente differenti, probabilmente non si sarebbero nemmeno mai incrociati se non fosse stato per un progetto universitario di scambio tra le loro facoltà. Quante risate che mi sono fatta nella prima parte del libro! 
Lavi deve darsi parecchio da fare per ottenere la collaborazione di Seb per il progetto, ma le situazioni divertenti e gli scambi ironici sono presenti in continuazione nella trama, soprattutto se considerate che Seb, oltre ad essere un tipo carino, impegnato e selettivo, è anche un informatico nerd
Il protagonista maschile mi ha totalmente conquistata con i suoi modi iniziali da strafottente, con la sua dolcezza, la sua ironia e le mitiche citazioni da Star Wars! 
Anche Lavi mi è piaciuta molto, nonostante fosse una tipa un po' “modaiola” non si è lasciata scoraggiare dagli “strani” interessi di Seb, al contrario, si è lasciata coinvolgere e si è avvicinata a lui come nessun altro. 
I miei complimenti ad Anna Premoli che ha creato una storia romantica, dolcissima e divertente tra le migliori che io abbia mai letto! 
Lettura scorrevolissima e consigliata! Adesso aspetto con ansia la storia di Giada (una delle simpatiche amiche di Lavi) visto che nei ringraziamenti l'autrice ha scritto che la prossima storia che racconterà sarà la sua. 

3 commenti:

  1. Non posso che essere d'accordo, Selly *-* Condivido ogni parola!
    Amo Seb e Lav! Soprattutto Seb con le sue manie da nerd. Quando pronunciava le frasi di Star Wars ero felicissima di conoscerle e, come lui, prendevo in giro Lav XD
    Mi hanno fatto morir dal ridere e mi hanno emozionato tanto. La Premoli è sempre spettacolare.

    RispondiElimina
  2. Ho letto quasi tutti i libri della Premoli e mi sono piaciuti tutti!!! Ma non so perché questo libro proprio non mi andava di leggerlo dopo aver letto la trama...
    Alla fine però mi sono convinta a leggerlo e condivido il tuo pensiero..è diventato uno dei miei libri preferiti!! (Anche se le citazioni di Star Wars non le conoscevo :/ )

    RispondiElimina
  3. Avevo letto dei libri della Premoli e mi erano piaciuti molto, ma in questo mi sono rispecchiata di più, non soltanto per la storia ma anche per i personaggi, l'ambiente; sogni, speranze, paure che caratterizzano gli universitari. Concordo sul fatto che sia un'ottimo libro, capace di far emozionare e disperare appena volti l'ultima pagina, e mi sono piaciute un sacco i riferimenti a star wars, Seba è il migliore XD GRAZIE!!! :)

    RispondiElimina

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!