lunedì 25 gennaio 2016

Recensione "Invisibile" di David Levithan e Andrea Cremer

"Invisibile" 
di David Levithan e Andrea Cremer

La Trama
Stephen è abituato a non essere notato. È nato così. Invisibile. A causa di una maledizione. Elizabeth ha desiderato spesso di essere invisibile. Se la gente non ti vede, nessuno può ferirti. Quando i due si incontrano però, qualcosa cambia per sempre nelle loro vite. Stephen si accorge con stupore che Elizabeth riesce a vederlo, e la ragazza si rende conto che desidera essere vista da Stephen, che non ha paura di mostrarsi a lui. Cosa sta succedendo? Da dove ha origine la maledizione che pesa sulla famiglia di Stephen? All’improvviso i ragazzi si ritrovano catapultati in un mondo segreto popolato da maghi e stregoni, di fronte a una scelta difficile, che mette in gioco il loro amore e le loro vite.


La mia opinione

Questo libro stand-alone non è assolutamente ciò che mi aspettavo di leggere. 
E non lo dico in senso positivo, per me è un grande e grosso “Boh”
Tanto per cominciare la “magica storia d'amore” che mi aspettavo di trovare nel romanzo è molto marginale e presente quasi esclusivamente nella prima parte, inoltre i sentimenti dei protagonisti sono affrettati e forzati. 
Sempre a proposito della prima parte del libro, l'ho trovata piuttosto lenta. 
La fase in cui Elizabeth e Stephen si conoscono ed innamorano dovrebbe essere emozionante e da batticuore... Invece la definirei sentimentalmente piatta. 
La storia è scritta bene e semplicemente, ma mancano le emozioni. E quelle per me sono fondamentali! 
Mi hanno ammaliata però le parti in cui gli autori descrivono New York e Central Park, essendoci stata anni fa ho provato un po' di nostalgia a rivivere certi luoghi. 
Le cose si fanno più interessanti verso metà libro quando si scopre l'origine della maledizione che ha colpito Stephen rendendolo invisibile a chiunque sin dalla nascita. 
Viene quindi introdotta l'esistenza di Maghi Distruttori, Costruttori e Cerca incantesimi nella trama che, da quel momento, si fa più movimentata e con alcuni risvolti interessanti e inaspettati. 
Peccato però che nel finale tutto si riveli INCONCLUDENTE
Insomma, da un libro singolo tutto mi aspettavo che un finale così! 
Mi ha decisamente lasciato l'amaro in bocca! 

Nessun commento:

Posta un commento

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!