lunedì 15 febbraio 2016

Recensione "La spada del guerriero. Magnus Chase e gli dei di Asgard" di Rick Riordan


Magnus Chase e gli dei di Asgard
La spada del guerriero
di Rick Riordan 
(Serie Magnus Chase e gli dei di Asgard #)



La trama

Secondo la mitologia nordica, quando un uomo muore valorosamente con le spada in mano diventa uno degli immortali guerrieri di Odino, il re degli dei. Magnus Chase, sedici anni e una vita di espedienti, non avrebbe mai immaginato di morire brandendo un'arma millenaria contro un gigante deciso a carbonizzare il Ponte di Boston e migliaia di innoccnti. L'ascesa al Valhalla, l'Olimpo nordico, è solo l'inizio pcr il giovane eroe. Tra bellicose valchirie, nerboruti guerrieri e sontuosi banchetti, Magnus sta per scoprire la sconvolgente verità: suo padre è il divino Freyr e il suo compito è ritrovare la Spada dell'Estate, scongiurando così il Ragnarok, il Giorno del Giudizio, in cui i Nove Mondi saranno distrutti e gli dei si scontreranno in battaglia con i giganti. La vita di Magnus è appena finita. Eppure è appena cominciata.

La recensione a cura di Aleazk

Magnus Chase è un barbone, vive sotto i ponti e spartisce le sue giornate tra furtarelli e falafel. Almeno fino a quando non tenta di rubare nella casa sbagliata… Eh si, perché la grande dimora dove si rimpinza di pollo altro non è che la vecchia casa di famiglia dove vive uno zio con cui non ha più rapporti da anni. Qui lo zio inizia a delirare e lo trascina su un ponte per recuperare qualcosa dal fiume. Ma figuriamoci, lo zio è schizzato forte! Eppure chissà come, sotto la superficie del fiume Magnus percepisce qualcosa. Senza sapere come né perché Magnus si ritroverà invischiato in una lotta che dura da millenni. Ma state tranquilli, al suo fianco avrà un pezzo di metallo arrugginito, un sordomuto che spara freccette di cupido e un barbone che brandisce cartelloni pubblici. La vittoria è assicurata, se non fosse per un piccolissimo dettaglio. Muore! Già, proprio così, il caro Magnus si ritrova morto. Senza vita. Defunto. Cadavere. Stecchito. Insomma, avete capito. Certo è che la morte non la immaginava proprio così. Hotel di lusso, tutti i comfort, ottimo cibo ma… ops, hanno appena impalato un ragazzo nella hall. Vabbè, cose che capitano. L'avventura di Magnus si dipanerà tra mondi da scoprire, divinità da aiutare e mostri da cui scappare!
La spada del Guerriero è il primo libro della nuovissima saga di Rick Riordan, Magnus Chase e gli Dei di Asgard. All'inizio temevo che Magnus fosse un po' la brutta copia di Percy…il solito ragazzino che scopre di avere poteri e deve salvare il mondo. Devo dire che mi sono completamente ricreduta. Riordan non è mai banale. Prende la mitologia norrena e te la racconta, con aneddoti che ti fanno venir voglia di andare a leggerti l'Edda di Snorri per capire se la divinità a cui allude è proprio quella a cui pensavi tu. Questo libro è una ventata d'aria fresca! Spiritoso come non mai riesce a farti ridere anche solo con il titolo di un capitolo. Se poi avete letto gli altri libri di questo autore preparatevi, ci saranno allusioni che vi faranno venire le risate a crepapelle. Questo non vuol dire che il libro non possa essere letto senza aver letto le altre saghe, però incontrerete personaggi che sono anche nelle altre saghe e di cui non conoscerete il background. Detto questo io vi consiglio di leggere anche la saga di Percy Jackson per un unico motivo, è bello! Ma tornando al nostro Magnus devo dire che mi piace l'idea di questo ragazzotto che non si fa troppi scrupoli di morale anche se poi si rivelerà un eroe. Ha fame? Beh quel signore mi sta antipatico, credo proprio che gli ruberò il portafogli! Riordan ci apre nuovi mondi e ci fa conoscere nuove specie, con i loro pregi e i loro difetti. Riesce anche a farci piacere il cattivone di turno, il ché è tutto dire! Con la sua scrittura questo autore ci istruisce e ci fa perdere nella mitologia, a mio avviso uno degli scrittori più bravi degli ultimi anni. Se non lo avete ancora fatto recuperate tutti i suoi scritti, non ve ne pentirete. 
A Magnus do 5 stelline piene per questo magnifico esordio, chissà che i prossimi non siano ancora meglio!

Se siete interessati alle altre saghe di questo fantastico autore ecco qui lista e ordine di lettura!

Percy Jackson e gli dei dell'olimpo (sugli Dei greci):
1. Il Ladro di Fulmini;
2. Il Mare dei Mostri;
3. La Maledizione del Titano;
4. La Battaglia del Labirinto;
5. Lo Scontro Finale.

Le Cronache dei Kane (sugli Dei egizi):
1. La Piramide Rossa;
2. Il Trono di Fuoco;
3. L'Ombra del Serpente.

Eroi dell'Olimpo (sugli Dei romani e greci)
1. L'Eroe Perduto;
2. Il Figlio di Nettuno;
3. Il Marchio di Atena;
4. La Casa di Ade;
5. Il Sangue dell'Olimpo.

Percy Jackson e gli Dei dell'Olimpo le storie segrete (Percy e Annabeth incontrano i Kane):
1. Il Figlio di Sobek;
2. Lo Scettro di Serapide;
3. La Corona di Tolomeo.

5 commenti:

  1. È una lettura più per ragazzi oppure è uno Young adult?

    RispondiElimina
  2. Mmm... un po' e un po'. Se ho ben capito lo scrittore penso farà come gli altri libri, ovvero che il protagonista crescerà di età con i libri, quindi il protagonista crescerà e cambierà. Un po' come Harry Potter se lo hai letto, nel primo libro aveva 11 anni ed era un libro quasi per bambini ma nell'ultimo ne ha 17 e le tinte sono abbastanza forti. Così almeno ha fatto per Percy Jackson :) In ogni caso io ho 26 anni e anche se non è il mio target perché di solito preferisco gli adult, questo non è un libro che sconsiglierei ai più grandi. Dopotutto il bello della lettura è che riesce anche a farti tornare bambino ;)

    RispondiElimina
  3. Su Amazon la mette come una lettura per ragazzi al pari di Harry Potter, ma io ho 34 anni e l'ho adorata, ma io adoro tutta la mitologia, e forse per questo non faccio testo xD

    RispondiElimina
  4. Penso che Come per Harry Potter non ci sia esattamente una fascia di età. Nei libri di Riordan i personaggi crescono di libro in libro. Io a 25 anni li ho adorati e continuerò a comprare libri di questo autore a mio parere fantastico. Sono libri che insegnano la mitologia e fanno ridere molto 😂

    RispondiElimina

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!