martedì 2 febbraio 2016

Recensione "Oltre i segreti" di Jay Crownover

Oltre i segreti
di Jay Crownover
(Marked Men - The Tattoo Series,#4)

La Trama
Saint Ford ha lavorato sodo per realizzare il suo sogno: diventare un’infermiera. Concentrata sul lavoro, dedita ai pazienti, nella sua vita non c’è spazio per l’amore. Non ha bisogno di un ragazzo che arrivi a turbare la sua calma, soprattutto adesso che è serena e ha dimenticato cosa le ha distrutto la vita quando era al liceo. Cupo, introverso, Nash Donovan potrebbe non ricordarsi di lei e del terribile dolore che le causò. Ma fu lui la persona che stravolse il suo mondo… e che sta per farlo di nuovo. Saint non sa che Nash non è più quello di una volta. La scoperta di un segreto di famiglia sconvolgente ha stravolto il suo mondo, e ora sta lottando per capire cosa fare del suo futuro. Non può lasciarsi distrarre dalla bella infermiera che incontra ovunque. E tuttavia non può ignorare le scintille tra loro, né rinunciare a una ragazza così divertente e dolce, soprattutto ora che sembra l’unica cosa nella sua vita ad avere senso.

La mia opinione

Con Oltre i Segreti siamo arrivati al quarto libro dei Marked Men, serie romance contemporanea che continua a piacermi davvero molto. 
Al secondo posto della mia classifica personale, subito dopo Rule, metterei proprio il protagonista di questo romanzo: Nash.
Dopo la rivelazione del capitolo precedente, Nash dovrà affrontare la verità che gli è sempre stata tenuta nascosta sin da piccolo e nel peggiore dei momenti: Phil, l'unico punto di riferimento della sua vita, l'unica persona che l'ha aiutato, amato e spronato sta morendo a causa di una terribile malattia. 
Phil ha sempre avuto un ruolo portante per Nash, ma è anche il mentore di tutto il gruppo del Marked, è proprio grazie a lui che esiste il negozio e in passato ha aiutato tutti i ragazzi a trovare la loro strada. 
Preparatevi quindi a versare qualche lacrimuccia, soprattutto se avete un animo sensibile come il mio. 
Anche questa volta l'autrice racconta la storia alternando il POV dei due protagonisti principali e quello di Nash è sicuramente quello che ho preferito. Non che la protagonista femminile Saint non mi sia piaciuta, ma l'ho trovata eccessivamente paranoica in alcune scene.
Saint è un'infermiera molto brava nel suo lavoro e nel rapportarsi con le persone che aiuta, ma quando si tratta della propria vita privata è molto, molto insicura. Capisco che gli episodi di cui è stata “vittima” al liceo l'abbiano condizionata, ma ora a distanza di molti anni avrebbe dovuto almeno in parte superarla...
Quando le strade di Saint e Nash si incontrano nuovamente, la ragazza non riesce a trattenere il proprio disprezzo verso di lui, anche se Nash non riesce proprio a capirne la ragione. 
Tra chiarimenti, segreti familiari svelati e sentimenti mai cancellati nasce e si evolve, con qualche episodio non troppo felice, una bella storia d'amore tra Saint e Nash. 
Nash che prova finalmente qualcosa per una ragazza è una meraviglia! Mi ha sempre attirato come personaggio e si è rivelato molto comprensivo e dolce con Saint. I due ragazzi non sono nemmeno poi così diversi, entrambi hanno avuto le loro brutte esperienze.
Questo quarto romanzo, come il precedente, è sicuramente più adulto rispetto ai primi due, mi sento quindi di consigliare questa serie non solo a chi ama i new adult ma anche a chi cerca dei romance contemporanei più adulti.
Ritroviamo nuovamente i protagonisti dei romanzi precedenti, ma non solo... E' proprio in Oltre i Segreti che entrano in scena per la prima volta le due ragazze che vedremo co-protagoniste degli ultimi due libri della serie insieme a Rowdy e Asa. 
Da quel poco che si intuisce nell'epilogo la prossima storia sarà molto interessante, quindi non vedo l'ora di leggerla! Jay Crownover si conferma un'autrice romance molto brava, in grado di emozionare e costruire delle belle storie intrecciando le vite di tutti i suoi personaggi.

Nessun commento:

Posta un commento

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!