mercoledì 9 marzo 2016

L'angolo degli inediti: Recensione "Corrupt" di Penelope Douglas

Buongiorno ragazze,
oggi vorrei parlarvi di un libro un po’ particolare, di un’autrice pubblicata in Italia e che sicuramente le amanti del genere New Adult conosceranno e a cui ho già dedicato due rubriche: Penelope Douglas. Il romanzo in questione è Corrupt, ed è considerato un dark romance.

“Quelli che sono pazienti, pianificano. E sta attenta all’uomo che pianifica.”


“Più ti avvicini a qualsiasi cosa di bello, meno bello diventerà. L’affascinante sta nel mistero, non nell’apparenza.”

TRAMA:

Erika
Mi era stato detto che i sogni erano i desideri del cuore. I miei incubi, però, diventarono la mia ossessione.
Il suo nome è Michael Crist.
Il fratello maggiore del mio ragazzo è come quel film di paura che sbirci attraverso le tue mani. È bello, forte e completamente terrificante. La stella della squadra di basketball del suo college e ora che è un professionista, è più preoccupato dello sporco sulla sua scarpa che su di me.
Ma io lo noto.
L’ho visto. L’ho sentito. Le cose che ha fatto e ciò che ha compiuto… Per anni, mi sono mangiata le unghie, incapace di distogliere lo sguardo.
Ora, mi sono diplomata e mi sono trasferita al college, ma non ho smesso di guardare Michael. Lui è cattivo e lo schifo che ho visto non si accontenta più di rimanere nella mia testa ora.
Perché ora mi ha finalmente notato.

Michael
Il suo nome è Erika Fane, ma tutti la chiamano Rika.
La ragazza di mio fratello è cresciuta stando nella mia casa ed è sempre al nostro tavolo. Abbassa lo sguardo quando entro in una stanza e si blocca quando sono vicino. Posso sempre sentire la paura vibrarle addosso e, anche se non ho avuto il suo corpo, so che ho la sua mente. È quello che veramente voglio in ogni caso.
Fino a che mio fratello non se ne va per fare il militare e trovo Rika da sola al college.
Nella mia città.
Non protetta.
L’opportunità è troppo buona per essere vera, come il tempismo. Perché tre anni fa aveva mandato in prigione un paio dei miei amici e ora loro sono usciti.
Abbiamo aspettato. Siamo stati pazienti. E ora ognuno dei suoi incubi diventerà realtà.

“Quando vuoi lasciare un’impressione e pensi di essere andato abbastanza in là, vacci ancora di più. Lasciali sempre chiedersi se sei soltanto un po’ pazzo e le persone non ti disturberanno più.”


“E da Michael—come da Damon, Will e Kai—ho imparato a respirare il fuoco. Ho imparato a camminare come se il percorso fosse scavato per me e me soltanto e a trattare il mondo come se dovesse sapere che sto arrivando.”

Avete presente la serie di Mai per amore? Con Tate e Jared? Avevo letto molte opinioni al riguardo e spesso dava fastidio il fatto che Jared fosse un bullo. Beh, a tutte queste persone, non vi consiglio di leggere Corrupt. Michael, il protagonista di questo libro, fa sembrare Jared un micetto addomesticato. Se, però, volete farlo comunque, siete state avvisate.
Da dove iniziare per parlare di questo romanzo? Ci sono talmente tante cose sbagliate, che però lo rendono perfettamente giusto. Non so spiegarlo, credo sia solo uno di quei libri che o ami o odi, io per fortuna l’ho adorato dalla prima all’ultima pagina.
Corrupt è esattamente quel giusto misto tra storia d’amore, suspense e quel tocco dark che a volte serve per rendere tutto più interessante. Questo libro ti cattura fin dall’inizio, senza mai lasciarti andare, ed era da tanto tempo che non avevo il piacere di leggere qualcosa del genere.
Ritengo sia non banale e completamente inaspettato. Fin dall’inizio si cerca di capire che cosa cavolo sia successo quella fatidica notte di qualche tempo prima per far sì che Michael e il suo gruppo cerchino vendetta, ma allo stesso tempo Erika sembra avere una versione diversa della storia, visto che sembra inconsapevole dell’odio profondo che i quattro provano.
Se, come dice Michael, Rika ha mandato i suoi amici in prigione, lei dovrebbe sapere quello che ha fatto e dovrebbe temerli. In verità, mano a mano che andiamo avanti con il libro, scopriamo che lei non è a conoscenza di questo dettaglio, ma ha paura di loro per motivi diversi.
In ogni caso, torniamo al principio. Rika ha lasciato il suo ragazzo da una vita e si allontana da sua madre, andando a vivere lontana da casa sua, al college, nella stessa città di Michael, scoprendo solo troppo tardi che abita anche nello stesso palazzo di quest’ultimo.
I due si scontrano più volte, mano a mano rivelando i dettagli delle loro passate interazioni, e creando nel presente uno strano rapporto che lascia sempre più confusi. Rika, nonostante tutto, è attratta da Michael, e fin qui non c’è nulla di strano. Michael invece la avvicina perché fa tutto parte di un piano contorto suo e dei suoi amici. Mano a mano che il tempo passa, però, lui inizia ad avere dei dubbi, anche se spesso accantonati dal rapporto di lealtà che ha con i suoi amici, e comincia a sentire qualcosa per la ragazza, anche se non riesce a mettere a fuoco esattamente cosa sia. Come può quando lei ha tradito i suoi più cari amici?
Anche se il modo in cui trattano Rika è brutale, si capisce che lui lo fa per una giusta causa, o almeno, per una causa che lui reputa essere giusta. Come in molti libri, se le persone si dicessero in faccia i problemi che hanno l’uno con l’altro, il romanzo finirebbe a pagina dieci.
La storia è molto intrigante ed è resa ancora più interessante dall’attrazione evidente che i due protagonisti hanno l’uno per l’altro. Se non l’ho ancora detto, il libro è raccontato da entrambi i punti di vista, rendendoci partecipi fin dall’inizio dell’imbroglio di Michael, anche se non ne capiamo subito le motivazioni.
Rika alla fine si rivela essere una donna forte e la perfetta controparte per Michael che nonostante tutto è incredibilmente interessante e sexy. Come dice il libro, l’affascinante sta nel mistero.
Darei quindi cinque stelle a questo romanzo.

“I timidi tendono ad essere i peggiori dopo tutto.”

4 commenti:

  1. L'ho letto anch'io e l'ho recensito sul mio blog qualche settimana fa, mi è piaciuto un sacco e spero arrivi in Italia prima o poi! Hai proprio ragione Jared in confronto a Micheal è un micetto tenero e coccoloso ;)

    RispondiElimina
  2. Lo trovo proprio intrigante ma quando uscirà in italiano?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per adesso non abbiamo notizie!

      Elimina

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!