venerdì 15 aprile 2016

Recensione "Lovelines" di Paola Gianinetto

Lovelines 
di Paola Gianinetto

Cosa succede quando prendi per i capelli la sensualità, l’ironia e il romanticismo e li fai scontrare tra loro con un bel botto? Beh… il risultato ha un sapore squisito.
Ci vogliono coraggio, intelligenza e brillante fantasia per intrecciare tra loro, come fili di una corda, tre storie d’amore spigliate e maliziose. Tre storie tenute insieme da un collante un po’ speciale, fatto di allegria, batticuore e un pizzico di pepe.
Dalla penna di Lisa nasce Francesca. Dalla penna di Francesca nasce Tina.
Un libro dentro l’altro come pezzi di una matrioska. O come personalità diverse di uno stesso animo femminile, fragile e complicato. Quello di Lisa Rivera, la scrittrice “in carne e ossa” che durante un viaggio in aereo conosce per caso il pilota Orlando Altieri, la personificazione dei sogni erotici di ogni donna sana (e insana) di mente. Uno di quegli uomini arroganti e inaffidabili da cui forse sarebbe meglio tenersi alla larga. Forse.
Perché è proprio lui che ispirerà il modello maschile del libro di Lisa. E perché stargli lontano diventerà un’impresa impossibile, tra scontri di volontà che trasudano litri di malizia, momenti di tenerezza inaspettati e attimi di sensualità così caldi da fondere un termometro a mercurio. E così, volente o nolente, verrà trascinato in questa storia anche l’organo che sperava di essere tenuto per sempre lontano dai giochi: il cuore di Lisa. Perché innamorarsi di Orlando, è inevitabile. Per lei… per me… per chiunque sia dotato di un doppio cromosoma “X”.
Entrare nella testa di Lisa e osservare da vicino i suoi ingranaggi che si mettono in moto per generare un’esplosione di creatività, è stato stuzzicante da morire. Perché è così che nasce Francesca, la ragazza timida e sognatrice, protagonista di una storia d’amore colma di dolcezza e romanticismo. Ma il suo lato insicuro e spaventato ha bisogno di sfogare sulla carta ambizioni e desideri repressi. Così nasce Tina, la donna in carriera che non conosce dubbi o esitazioni, l’audace mangiatrice di uomini che sarà coinvolta in una relazione passionale, piccante e costantemente dominata da una lotta spietata per avere il controllo, da entrambe le parti.
Ma non si vive di sole pagine di carta e ogni tanto Lisa deve tornare coi piedi per terra per affrontare la vita reale, con le sue gioie e i suoi dolori. Perché Orlando è sicuro di non poter provare nessun tipo di sentimento, figuriamoci l’amore, per colpa di fantasmi del passato che da anni lo marchiano nel profondo. Ed è solo grazie all’audacia, al coraggio e alla dolcezza della piccola scrittrice, che alla fine quell’uomo andrà incontro ad una clamorosa disfatta emotiva, dopo aver rischiato di mandare tutto all’aria con la sua stupida e cinica testardaggine.
Lo stile resta sempre fluido ed elegante, a volte spensierato e a volte un po’ peccaminoso, ricco di espressioni ad impatto e metafore tanto bizzarre quanto originali.
E non dimentichiamo la ciliegina sulla torta, rappresentata dai personaggi secondari, tra cui brillano di luce propria il saggio e adorabile papà Tommaso e il bellissimo Rocco, migliore amico di Lisa, dispensatore di preziosi consigli, sexy gigolò un po’ asociale e un po’ nerd che mi ha conquistata fin dalla sua prima apparizione. (Mi auguro vivamente che in futuro possa avere un libro tutto suo… se lo merita lui e ce lo meritiamo anche noi.)
Con le sue tre storie, questo romanzo ha creato un incastro tenero, audace e frizzante.
Di sogni, di desideri e di emozioni.
Ma soprattutto di traguardi raggiunti grazie al coraggio di aprire il proprio cuore, anche quando si rischia di vederlo soffrire.
E non serve altro per dimostrare quant’è splendido essere donna e potersi ritagliare un lieto fine un po’ speciale con le forbici tra le mani.

1 commento:

  1. Ale, grazie infinite, le tue parole raggiungono il cuore del romanzo... e anche il mio <3 E grazie a tutto lo staff di Leggere Romanticamente per tutto quello che fate per chi ama scrivere, leggere e sognare

    RispondiElimina

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!