mercoledì 20 aprile 2016

Recensione "Un nuovo destino. Love" (Dominic) di L. A. Casey

Buongiorno ragazze,
quest’oggi vorrei parlarvi in anteprima di "Dominic" di L. A. Casey, romanzo che uscirà per Newton Compton il 28 Aprile con il titolo "Un nuovo destino. Love".

“No, mi piaci perché rimani fedele a te stessa e non sei per niente falsa. Sei veramente bellissima e hai un culo fantastico, ma quelle cose sono solo un plus. Mi piaci tu perché sei tu.”



“Più o meno. Stavo per lasciarti credere che la palla fosse nel tuo campo e che avevi tutto il potere, ma come hai già scoperto, ho tutto il potere del mondo proprio qui sulla punta delle mie dita.” Lui sorrise e mosse le dita verso di me facendomi arrossire.

TRAMA:
Dopo aver perso i genitori in un incidente d’auto, Bronagh Murphy ha deciso di tenersi a distanza dalle persone, per non dovere soffrire più in futuro. Non ha amicizie, parla poco con gli altri e gli altri la lasciano stare, proprio come lei desidera. Almeno fino a quando Dominic Slater non entra nella sua vita. Abituato a essere sempre al centro dell’attenzione e ad avere gli occhi di tutti addosso, Dominic non può accettare di essere ignorato. Eppure, a quanto pare, la brunetta dalla lingua tagliente non lo degna di uno sguardo, e questo lo fa impazzire. Tanto che quella ragazza solitaria diventa una vera e propria ossessione, ma l’unico modo per arrivare a lei è trascinarla fuori dall’angolo in cui lei stessa si è infilata…

“Perché mi chiami Dominic?” mi chiese, ignorando la mia domanda e il mio tremare.
La mia mente stava diventando confusa e il mio stomaco si stava riempiendo di farfalle.
“Perché è il tuo nome.”
Lui sorrise, “Tutti mi chiamano Nico però, solo i miei fratelli mi chiamano Dominic.”
Scrollai le spalle. “Non sono come tutti gli altri.”



“Sei tu quello con il sopracciglio spaccato e la faccia piena di lividi, hai bisogno di ghiaccio più di me, principessa.”
I fratelli di Dominic risero.
“Mi piace,” disse Ryder.
“Mi piace di più ogni volta che lo insulta,” rise Damian.
“Fanculo a tutti e due,” Dominic sorrise mentre continuò a muoversi verso di me.

Per far capire il normale dell’inizio, questo libro è pieno di imprecazioni, parolacce, liti, dialetto irlandese, o di Dublino, non sono un’esperta, e chi ne ha più ne metta.
Dominic è il tipico maschio alpha, che non accetta mai un no come risposta ed è testardo come un mulo. Bronagh, d’altra parte, è altrettanto testarda e… beh, non troverei un’altra parola per descriverla più azzeccata di isterica, ma non soffermiamoci su questi dettagli.
Bronagh e Dominic si conoscono il primo giorno di scuola di quest’ultimo in Irlanda e le cose non iniziano per nulla bene. Nonostante l’immediata attrazione fisica, non c’è un’altrettanta attrazione “mentale”. I due infatti iniziano ad urlarsi contro, cosa che naturalmente peggiora a tal punto che Bronagh decide di non andare a scuola per una settimana in modo da poterlo evitare come la peste.
L’odio tra i due è reciproco e diventa anche violento, tanto che i due finiscono più volte in ospedale, anche se non necessariamente per mano dell’altro, di certo è per colpa dell’altro. Insomma, non sono le basi ottimali su cui creare un rapporto duraturo.
Invece, contro ogni immaginazione, sembra che i due riescano a mettere da parte le loro divergenze per provare a costruire qualcosa di serio, anche se forse la parola costruire è un po’ azzardata, visto che litigano in ogni momento.
Devo ammettere che ero molto tentata di posare questo libro e smettere di leggerlo, perché le continue discussioni tra i due protagonisti potevano diventare dannatamente irritanti, ma sono felice di non averlo fatto perché nel totale non era male e ha creato grosse aspettative per i libri successivi che sono veramente molto carini.
Infatti, Dominic ha un fratello gemello, Damien, e altri tre fratelli maggiori decisamente interessanti e protagonisti dei successivi. Tutti, a parte Damien, lavorano per lo stesso uomo, proprietario del Darkness, discoteca dove Dominic combatte la sera. Sì, è un liceale che combatte per soldi. Ognuno di loro ha un compito diverso e sono pericolosi e illegali, e portano al grande problema finale del libro che fa rischiare la vita della protagonista femminile.
In ogni caso, la cosa più grande di questo libro, purtroppo, è che crea un sacco di aspettative per il libro di Damien che è l’ultimo della serie e deve ancora essere pubblicato. Quindi spero che in Italia escano tutti in fretta e che la fine del 2016 arrivi presto così da poterlo leggere.
Nel totale comunque darei a questo libro tre stelle e mezzo, perché nonostante le litigate e tutto il resto, è stata una lettura piuttosto interessante e divertente. Di sicuro, però, non è un romanzo adatto a tutti, infatti ho letto un sacco di recensioni negative di persone che non sono neanche riuscite a finirlo. 
Quindi, se non volete iniziare un libro con una ragazza forte e testarda e con un ragazzo altrettanto forte e testardo che passano il 90% del tempo a urlarsi contro, ve lo sconsiglio vivamente, ma se siete pronti per una lettura differente dal solito e molto divertente, allora è decisamente adatto a voi.

“Sei sempre stata mia, bella ragazza. Solo, non lo sapevi.”



3 commenti:

  1. A me ispira moltissimo... Lo voglio!
    Bella recensione. Ciao Elena ;)

    RispondiElimina
  2. Bellissima recensione, ho acquistato questo libro al salone del libro di Torino e non vedo l'ora di leggerlo

    RispondiElimina
  3. Bellissima recensione! Non vedo l'ora di leggerlo <3

    RispondiElimina

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!