giovedì 26 maggio 2016

Recensione "Crudele come il sole" di Christiana V

Crudele come il sole
di Christiana V 

La Trama
Credeva di poter ottenere tutto... 
Rampollo di una ricca famiglia milanese e proprietario dell'azienda Prism Light, Jacopo Maria Ferrante è un uomo arrogante e ambizioso. Nella vita non ha mai dovuto conquistare nulla ma ora combatterà per realizzare la sua vendetta. 
... ma la sua anima non era in vendita 
Quando Clizia Diamare scopre l'esoso debito contratto dal padre non immagina il prezzo del riscatto: per un anno sarà proprietà esclusiva di Jacopo, in ufficio e tra le lenzuola. 
Per preservare la gemella Elettra e salvare la pasticceria di famiglia e i suoi dipendenti, Clizia sarà costretta a trasferirsi a Milano alle dipendenze di un uomo che disprezza. Niente, però, può prepararla all'insana passione che la invade e che poco a poco si trasforma in un sentimento pericoloso e complesso. 
La resa spesso è una vittoria 
Un uomo difficile, una donna risoluta, una vendetta da consumare, un contratto da onorare. Perché amore e odio sono due facce della stessa medaglia. 

La mia opinione


“Crudele come il sole” è un romance contemporaneo self-publishing scritto dall'italiana Christiana V, autrice di cui questo è il primo romanzo che leggo. 
Dalla trama si potrebbe facilmente pensare alla classica storia tra un uomo ricco e autoritario e una donna sottomessa al suo volere, ma l'autrice è riuscita a dar vita ad una protagonista femminile tosta, perfettamente in grado di tenere testa all'arrogante e intimidatorio Jacopo Ferrante
Clizia è una donna determinata, una manager molto brava che non esita ad accollarsi il debito del padre sulle proprie spalle per salvare l'azienda di famiglia, accettando controvoglia l'offerta di un uomo che disprezza e di trasferirsi alla sua mercé da Napoli a Milano per un anno. Jacopo Ferrante è il rampollo di una nota azienda ottica, un uomo calcolatore e spietato temuto da tutti, da tutti tranne Clizia, che con il suo modo di fare schietto e ardito riesce a sfidarlo continuamente e mantenerne vivo l'interesse. Io ho un debole per i personaggi femminili con un carattere così forte, che affascinano non tanto per la bellezza ma per le loro qualità, quindi questa scelta dell'autrice mi è particolarmente piaciuta. Jacopo invece è un personaggio che si fa odiare in più occasioni, ma che alla fine resta vittima del suo stesso gioco di seduzione e vendetta. Di scene hot intense ce ne sono diverse nella trama (non troppe però), e Clizia non ne è assolutamente dispiaciuta, anzi... la tensione sessuale tra i due è onnipresente! 
I miei dubbi riguardano un po' il finale, visti i vari risvolti avrei preferito veder “strisciare” maggiormente Jacopo (si meritava di penare un po' di più dai!), invece il tutto si risolve in fretta dando l'idea dell'epilogo troppo affrettato. 
Nel complesso il romanzo mi è piaciuto, la scrittura dell'autrice è fluida e coinvolge soprattutto grazie ai vari dialoghi e situazioni esasperanti di amore-odio tra i due protagonisti. 
Consigliato a chi cerca un romance passionale con protagonisti prorompenti e un'ambientazione totalmente made in Italy.

4 commenti:

  1. Grazie mille, Selly e, come ti dicevo, si tratta solo di una storia d'amore.

    RispondiElimina
  2. Recensione interessante ;-)
    Ho sentito parlare molto bene di questo romanzo, i commenti nei vari gruppi Facebook sono tutti entusiasti ♡
    Inseriamo anche questo nella mia lunghissima e stracolma WishList ;-)

    RispondiElimina
  3. Non ho ancora avuto il piacere di leggere questo libro, però ho letto la vostra recensione con molto interesse!! Credo proprio che lo acquisterò! Grazie mille per aver condiviso con noi la tua opinione Selly!! xoxo

    RispondiElimina

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!