lunedì 9 maggio 2016

Recensione "Il mio migliore sbaglio" di R.S. Grey

Il mio migliore sbaglio
 di R.S. Grey

Trama
Le selezioni per le Olimpiadi sono alle porte e l'ultima cosa che la diciannovenne Kinsley Bryant deve fare è distrarsi con Liam Wilder. Lui è un calciatore professionista, un bad boy adorato in America e ha tutte le caratteristiche del seduttore di talento: • un viso che fa piangere le ragazze √ • degli addominali su cui si potrebbe grattugiare il parmigiano (quello buono) √ • abbastanza fiducia in se stesso da sfuggire alla forza di gravità √√ Per non parlare del fatto che Liam è assolutamente off limits. Proibito. Gli allenatori lo hanno detto chiaramente a Kinsley e alle sue compagne: "concedetevi qualsiasi forma di fraternizzazione extra-allenamento con lui e verrete sbattute fuori da questa squadra più in fretta di quanto voi possiate contare i suoi tatuaggi". Ma ciò non ha fatto che renderlo ancora più attraente. E poi Kinsley ha già contato i tatuaggi visibili e non è certo il tipo di persona che lascia le cose in sospeso...
La chimica tra lei e Liam è innegabile e presto si trovano costretti a combattere per tenere segreta la loro storia – tra paparazzi invadenti, compagne di squadra invidiose, dubbi e fraintendimenti. Ma entrambi sono determinati a vivere il sogno sportivo quanto il loro amore e nulla riuscirà a dividerli o scoraggiarli...

La mia opinione

Adoro i romance sportivi, in questo caso si tratta pure di un auto-conclusivo, per cui non ci ho pensato due volte e mi ci sono buttata al volo!
Stendiamo un velo sul fattore copertina... ok la coppia, ma la neve? La storia è ambientata in California, a Los Angeles per esattezza, dove i personaggi si allenano con addosso il minimo indispensabile per via del caldo assurdo! Mi aspetto un pochino più di attenzione da parte di chi sceglie le copertine. A parte questa immagine fuorviante, Scoring Wilder (titolo originale) è stata una lettura che mi è davvero piaciuta molto. 
I due protagonisti principali sono entrambi legati al mondo del calcio e si fanno apprezzare a primo impatto. 
Kinsley, narratrice unica del romanzo, ha 19 anni ed è una giovane promessa del calcio femminile appena reclutata dalla squadra dell'Università di Los Angeles. Lei è una ragazza tosta, sarcastica, con l'unico l'obiettivo di arrivare alle Olimpiadi, soprattutto dopo essere stata tradita più volte dai suoi ex.
Kinsley mi ha fatto sorridere più volte, non si arrende mai ed è veramente simpatica, basti pensare che quando incontra il 25enne Liam di persona per la prima volta lo descrive con la frase “sesso al cubo avvolto in una sfoglia croccante”. Preparatevi quindi ad aggiungerlo alla vostra lista di book boyfriend! 

Liam Wilder, un dio del mondo calcistico e star indiscussa della LA Star è considerato un ragazzaccio ed è sempre al centro dei riflettori mediatici, non solo per la sua bravura ma anche per la sua bellezza e la reputazione da playboy. Quando iniziamo a conoscerlo attraverso gli occhi di Kinsley però ne vediamo una facciata diversa, oltre ad essere bello e talentuoso Liam è anche dolce, protettivo e quando si innamora lo fa totalmente. 

La tensione sessuale tra Kinsley e Liam è alle stelle già dal loro primo incontro ad una festa, ma una relazione tra loro due è assolutamente “proibita” dal momento in cui lui sarà uno degli allenatori della squadra femminile per alcuni mesi. Altre complicazioni andranno comunque ad aggiungersi nella trama, da qualche personaggio secondario malefico e “bullo” che ci metterà lo zampino, alla presenza costante dei media con gli occhi puntati su Kinsley e Liam.
Anche alcuni personaggi secondari mi sono piaciuti molto, soprattutto Becca, l'amica e compagna di squadra di Kinsley, una tipa simpatica ed esuberante.
Il mio migliore sbaglio” mi è piaciuto molto, la storia è scritta in maniera fresca e scorrevole con quel tocco di ironia e sensualità che mi conquistano sempre. I personaggi devono superare problemi e situazioni complicate, ma tranquille non c'è nessun dramma assurdo. 
Lettura romantica consigliata!

14 commenti:

  1. Storia molto carina, scorrevole letta tutta d'un fiato. Ma se la storia avesse avuto un altro sport come ambientazione sarebbe stato molto meglio. Xkè a mio parere la scrittrice nn ne capisce niente di calcio. X un'appasionata di calcio che legge il libro, l'unica domanda che le sorge continuamente durante la lettura è: ma di che sport parla?non è questo il calcio.
    Cmq storia sicuramente da leggere, x svagare un pò la mente.

    RispondiElimina
  2. Ce l'ho da un po' in wishlist e mi ricorda tantissimo "Sognando Beckham" - un film che anni fa amavo.
    E' un bel po' di tempo che non lo guardo e sto aspettando il momento giusto per acquistare questo libro.

    RispondiElimina
  3. Questo è un libro che è già nella mia wishlist, la trama mi ha davvero incuriosita e mi ispira tanto, certo che la copertina concordo è davvero fuorviante ;-)

    RispondiElimina
  4. Libro stupendo...finalmente un'ambientazione nuova

    RispondiElimina
  5. Ho letto molti pareri diversi su questo romanzo, c'è chi l'ha odiato e chi lo ha amato alla follia.
    Nel dubbio, è sul comodino in attesa di esser letto ;-)
    Bellissima recensione la tua, mi hai trasmesso tanta curioso e voglia di leggerlo ♡

    RispondiElimina
  6. Ciao, ho visto questo libro in giro, perciò ho letto la tua recensione con interesse. Di solito mi piace leggere romanzi con personaggi intorno ai 30 anni, però non sembra male! Buona serata :-)

    RispondiElimina
  7. Ok! É da leggere assolutamente,la inserirò tra una lettura impegnativa e l'altra,la cover è da bocciare concordo,non c'entra niente con la storia,perfetta quella originale

    RispondiElimina
  8. È uno dei libri che vorrei più leggere in questo periodo ! :-)

    RispondiElimina
  9. Approvo appieno tutto quello che è stato scritto nella recensione! Anche a me il libro è piaciuto molto innanzitutto perchè non c'è nessun dramma, morte, catastrofe, uragano, incendio e chi più ne ha più ne metta e poi perchè i personaggi sono tutti carini e simpatici e Liam è ispirato a Claudio Marchisio, il che non guasta di certo!
    Lo consiglio se si è delle romanticone e si vuol passare un paio di ore tra risate, freschezza, sport e amore!

    RispondiElimina
  10. Mi incuriosisce molto.
    Mi piacciono i libri che trattano il tema dello sport e dopo aver letto la vostra recensione credo proprio che questo libro faccia per me.

    RispondiElimina
  11. Ero indecisa se metterlo in lista, perchè ho letto diversi pareri.
    Sembra che a te sia piaciuto davvero, credo che l'ho aggiungerò alla lista.. Grazie :)

    RispondiElimina
  12. Credo che questa lettura finirà entro sta sera nella mia wl

    RispondiElimina
  13. E' stato il mio primo romance sportivo <3 L'ho trovato molto carino. Belli i protagonisti e lo stile fresco e divertente lo rende una lettura molto piacevole. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I romance sportivi e quelli con i musicisti mi piacciono da matti! Non mene faccio scappare uno! ^^

      Elimina

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!