martedì 19 luglio 2016

Recensione: CRESS di Marissa Meyer

Cress 
di Marissa Meyer
(Lunar Chronicles #3)

Trama
Cress ha solo sedici anni e per gran parte della sua vita ha vissuto prigioniera o, come preferisce dire lei, "damigella in difficoltà" su un satellite in orbita nello spazio, dove gli unici contatti con l'esterno sono avvenuti tramite Internet.
Ed è proprio attraverso la Rete che viene contattata dalla Rampion, la nave spaziale del capitano Carswell Thorne, sulla quale viaggiano anche Cinder, Scarlet e Wolf. Cress, infatti, negli anni di isolamento forzato è diventata una hacker eccezionale, e proprio per questo motivo pare l'unica speranza per mettere in atto il piano di Cinder e sconfiggere una volta per tutte la regina Levana e il suo terribile esercito prima che invadano la Terra. Per farlo, però, Cinder e i suoi devono prima di tutto liberare Cress. Peccato che, una volta approdati sul satellite in cui è imprigionata, il piano non vada esattamente come previsto... Dopo Cinder e Scarlet, Marissa Meyer ci regala un altro romanzo avvincente, il terzo della saga delle Cronache lunari, dove i colpi di scena si succedono in un mix perfetto di azione, humour e romanticismo. Ma soprattutto, ancora una volta, dà vita a un'eroina che i lettori difficilmente potranno dimenticare.

La mia opinione


“Quando era ancora una bambina,
la strega la rinchiuse in una torre 
che non aveva porte nè scale.”

Dopo una lunga attesa (e una petizione), ad Aprile di quest’anno è finalmente approdato in Italia Cress, terzo capitolo della saga Cronache Lunari di Marissa Meyer. Questa serie è un’originale mix di generi diversi: in un contesto fantascientifico leggermente distopico, si intrecciano le rivisitazioni delle fiabe più famose (e con un pizzico di ispirazione a Sailor Moon), riproponendo gli stessi archetipi in chiave sci-fi tramite stratagemmi  ingegnosi che stupiscono il lettore.
Nei primi due libri, abbiamo potuto seguire le vicende di Cinder e Scarlet, futuristiche Cenerentola e Cappuccetto Rosso, che vivono in un mondo  successivo alla Quarta Guerra Mondiale in cui tuttavia regna la pace da 126 anni. La Terra è però minacciata da una letale pestilenza e dalla regina lunare Levana, intenzionata a conquistarla.
Cress è la Raperonzolo di questa saga. Sottratta alla sua famiglia appena nata, Cress è stata cresciuta da Padrona Sybil per lavorare al servizio della Regina Levana come hacker. Rinchiusa in un satellite in orbita attorno alla Terra, ha come sola compagnia un computer che ha programmato lei stessa e sogna di poter vivere sulla Terra tramite i libri e la musica provenienti dal pianeta blu che vede dall’oblò. Ma sopra ogni altra cosa, sogna un eroe che venga a liberarla dalla sua prigionia con cui iniziare una romantica storia d’amore. Nel momento in cui riesce a contattare l’equipaggio della Rampion, crede di trovare il suo eroe nella figura del Capitano Carswell Thorne, che abbiamo già avuto modo di conoscere e amare in Scarlet.


“Capitano” sussurrò. “Credo di essermi innamorata di te.”
Lui inarcò un sopacciglio. Cress contò sei battiti, e poi, all’improvviso, lui scoppiò a ridere. “Ti ci sono voluti due giorni per rendertene conto? Questo significa che sto perdendo colpi.”

Thorne sarà davvero l’uomo dei suoi sogni, oppure è solo un mascalzone che non si può redimere? E riuscirà ad aiutare Cinder a detronizzare Levana?
In questo libro si può trovare tutto: originalità, ironia e suspense, e non mancano i momenti commoventi che strapperanno ben più di una lacrima. Mi è piaciuto persino più dei precedenti, perché questa saga è un crescendo continuo in cui si aggiungono nuovi protagonisti e le vicende si infittiscono sempre più.
L’aumento dei personaggi rende il libro un po’ più corale dei precedenti, permettendoci di stare al passo con le vicende di tutti, ma senza dare fastidio, perché non esiste un solo personaggio del quale non vorremmo sentire la voce, quelli nuovi e quelli già conosciuti, ognuno riesce ad appassionare e creare suspence.
Meravigliose le ambientazioni, che nell’arco della serie ci portano dall’Asia all’Europa, In Africa e nello Spazio, e infine nelle fantascientifiche città lunari, sempre descritte con dovizie di particolari tali da far vivere il lettore in quelle stesse scene.
I nostri protagonisti hanno sopportato molto, ma per raggiungere il loro agognato lieto fine dovranno aspettare ancora un libro, Winter. Non poteva infatti mancare Biancaneve, in questa storia. Una dolce, ma pazza, pazza Biancaneve che già intriga nella sua prima apparizione.


“Ma tu sei pazza, no?”
“Lo so.” Prese una scatolina dal cestino. “E sai come faccio a saperlo?”
Scarlet non rispose.
“Perché i muri del palazzo sanguinano da anni, e io sono la sola a vedere questa cosa.”

Retelling ne sono stati fatti tanti e molti altri verranno, ma questa è una saga che non smetterò mai di consigliare e che mi è rimasta nel cuore.


4 commenti:

  1. Ciao Selly mi piacerebbe moltissimo recuperare questa serie, è in WL da un po' ^_^

    RispondiElimina
  2. Ho letto l'intera saga e l'ho amata assolutamente. Ogni libro prensetava un personaggio nuovo, uno più bello dell'altro e Cress é un personaggio originale. Dolce ..ingenua e fortissima!!

    RispondiElimina
  3. Mi interessa molto questa saga, i libri sono collegati tra loro(tipo Shadowhunters) o possono essere letti anche separatamente?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono collegati, devi leggerli in ordine! ^_^

      Elimina

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!