lunedì 25 luglio 2016

Recensione: Oltre le leggi dell'attrazione di Jay Crownover

Oltre le leggi dell'attrazione 
di Jay Crownover
(Marked Men #6)

Trama

Quando ricomincia una nuova vita a Denver, Asa Cross deve scegliere: essere l’uomo che tutti si aspettano che sia o l’uomo che realmente è. Asa è consapevole che non potrà mai cambiare la sua natura di predatore, ma non vuole fare del male alle persone che ama e che si affidano a lui. In particolare non vuole deludere una poliziotta molto sensuale che pare interessata più a lui che al fatto che abbia infranto la legge… Royal Hastings ha rapidamente imparato il vero significato dell’espressione “toccare il fondo”, da quando una tragica situazione al lavoro minaccia non solo la sua carriera ma anche la vita del suo compagno. Sta cercando di rimettersi in piedi solo con le proprie forze e non vorrebbe distrazioni. Eppure non riesce a smettere di pensare al barista sexy che ha arrestato. Una persona come lui è l’ultima cosa di cui avrebbe bisogno, ma resistergli è impossibile. Una coppia formata da un criminale di lunga data e un poliziotto sembra la cosa più sbagliata… ma per Asa e Royal, sbagliare insieme è l’unica scelta giusta… 



La mia opinione



Con questo libro si conclude la serie contemporary romance Marked Men, diventata di volta in volta più adulta e matura. Ho amato ogni personaggio di questa serie, i ragazzacci descritti dalla Crownover sono tutti affascinanti e ben caratterizzati, per cui è stato davvero facile innamorarmi un po' di ciascuno di loro
Come protagonisti principali è arrivato il turno del bellissimo Asa, il fratello di Ayden dal passato corrotto, e la bella poliziotta Royal, una coppia che prometteva furore e che non ha deluso le mie aspettative. 
Ero attirata dal personaggio di Asa già dai libri precedenti, per tutte le cavolate combinate in passato non ha scusanti, l'ho anche un po' odiato inizialmente, ma dopo essere quasi morto l'ho visto cambiare molto, soprattutto per il bene di Ayden. 
Questi bad boy redenti mi affascinano ogni volta, non so proprio resistere! 
Da quando ha iniziato a lavorare al Bar di Rome, Asa ha dimostrato non solo di essere un bravissimo barista ma è anche riuscito a conquistare la fiducia e l'amicizia dell'ex militare e a dispensare consigli. Chi l'avrebbe mai detto!? Peccato che lui non segua le sue stesse raccomandazioni quando si tratta di affari di cuore e si limiti ad una esistenza fatta di sensi di colpa. Ma grazie al cielo esiste Royal! 

Royal oltre ad essere una brava poliziotta è anche una ragazza bellissima: resisterle per Asa è molto difficile, soprattutto vista la sfacciataggine di lei che non esita a tentarlo continuamente. Vedere Asa rifiutare le varie avance di Royal è quasi esilarante, così facendo crede di proteggerla e tenerla lontano dai guai perché fermamente convinto che le cose potrebbero solo finire nel peggiore dei modi. Già solo questa sua convinzione ci fa capire che l'irresistibile ragazzo del sud è veramente cambiato e che ci tiene davvero alle persone. 


"Poteva essere un criminale in passato, ma adesso ero io quella che voleva rubargli qualcosa e tenerlo per sé... e lui quello che avrebbe cercato di resistere una volta che si fosse reso conto che volevo il suo cuore. Dopotutto, era il mio lavoro catturare i cattivi... solo che questo non avevo intenzione di lasciarlo andare."

Chi la spunterà? L'ex delinquente con la fedina penale sporca oppure la più bella poliziotta di Denver? La risposta è quasi scontata, ma assistere all'evoluzione di entrambi i personaggi e dei loro sentimenti è stato davvero bello, grazie anche ai punti di vista alternati tramite i quali riusciamo a capire in prima persona le motivazioni e i sentimenti di entrambi. 
Per via del suo passato turbolento, Asa è uno dei personaggi che sono maggiormente cresciuti nell'arco dei libri, certo, fargli capire che non è più la mela marcia di un tempo è stato un processo graduale, ma Royal, con la sua determinazione e perseveranza riesce a fargli aprire gli occhi. 
Vediamo anche Royal alle prese con i propri (inutili) sensi di colpa, ma resta comunque una ragazza tosta, un personaggio simpatico e ben riuscito. 
Quando finalmente i due si lasciano andare, la faccenda si fa decisamente hot come l'autrice ci ha abituate. Preparate i ventagli! ;) 
Oltre le leggi dell'attrazione” non solo è un romanzo di chiusura per questa serie, ma ci introduce anche Dom, uno dei protagonisti della novella 0.5 della serie spin-off Saints of Denver. Rivediamo inoltre tutto il gruppo che ci ha tenuto compagnia nell'arco dei sei romanzi e nel finale l'autrice ci saluta con bellissimo e romanticissimo epilogo
Questi ragazzoni tatuati mi mancheranno tanto, ma li vedremo ancora nello spin-off, in fin dei conti molti dei personaggi dei Saints of Denver li abbiamo già incontrati e fanno parte in un modo o nell'altro della vita dei Marked Men. 
Consigliato? Ovviamente si, come ogni libro di questa autrice il cui stile è sempre molto coinvolgente!



N. B. Non so se nell'edizione ebook siano stati corretti, ma nella prima edizione cartacea di questo libro ci sono molti refusi. Quelli purtroppo non sono colpa dell'autrice, quindi non ne ho tenuto conto nel mio voto personale. 
Spero che la prossima volta venga fatto un editing migliore prima della pubblicazione.

2 commenti:

  1. Concordo assolutamente, è un libro davvero bello! Unica nota dolente.. la traduzione. Troppi errori , non so bene cosa sia successo ma nell edizione cartacea ci sono parecchi errori che peccato. Spero venga sistemata perché il libro merita!

    RispondiElimina
  2. Si, l'ho notato anche io, ne parlavamo giusto nel gruppo facebook. Molti refusi, bastava una lettura in più prima della pubblicazione per evitarli.

    RispondiElimina

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!