mercoledì 3 agosto 2016

Recensione: Amore senza limite di Jay Crownover

Amore senza limite 
di Jay Crownover
(Saints of Denver #1)

Trama
Sayer Cole e Zeb Fuller non potrebbero essere più diversi tra loro. Lei è un tipo da country club e ristoranti esclusivi, lui ha un passato da galeotto; lei passa le sue giornate a dibattere in tribunale, lui si sporca le mani nella sua impresa edile; lei è pura seta, lui è ruvido denim. Eppure, non appena Zeb posa gli occhi su quella bionda regina di ghiaccio, decide che deve averla a qualsiasi costo. Nonostante l'evidente attrazione reciproca, Sayer però respinge ogni tentativo di seduzione, incapace di credere che un uomo così istintivo e virile possa interessarsi a una maniaca del controllo come lei. Ma quando Zeb ha bisogno della sua abilità di avvocato per sciogliere un nodo doloroso del passato, Sayer accetta di aiutarlo. E mentre lottano insieme in una battaglia che coinvolge il loro futuro e molto di più, lei capisce che solo il calore di quell'uomo potrà sciogliere la gelida gabbia che la tiene prigioniera.

La mia opinione


Amore Senza Limite è il primo romanzo della serie contemporary romance Saints of Denver di Jay Crownover, ma è da ritenersi uno spin-off, una specie di continuazione dei Marked Men di cui consiglio la lettura solo dopo aver terminato il libro di Asa (“Oltre le leggi dell'attrazione”). 
I protagonisti dei primi libri di questa serie li abbiamo già conosciuti marginalmente in precedenza, per cui in qualche modo sono più o meno vicini ai bei ragazzoni tatuati che tanto mi son piaciuti. 
Ci troviamo ancora una volta a Denver e questa volta l'autrice si concentra sulla relazione tra Sayer e Zeb alternandone i punti di vista. 
Sayer ha 28 anni ed è la sorella che Rowdy ha scoperto solo di recente di avere e che si è trasferita nella stessa città del fratello dopo averne scoperto l'esistenza. Allacciare un rapporto con lui visto che non ha mai provato cosa significa avere una famiglia è stato solo il primo passo del percorso di crescita di questo personaggio che qui vediamo sbocciare. Situazione familiare incasinata ? C'era, e vi accorgerete leggendo quanto questo abbia influenzato il suo attuale comportamento e il distacco e la freddezza che indossa come maschera.
Per fortuna arriva Zeb a sciogliere la sofisticata ed elegante bionda mozzafiato! Devo ammettere però che Sayer a volte mi è sembrata un tantino pesantuccia, un po' come Saint nel libro di Nash per intendersi, ma è facile comprenderne le ragioni e capirla.
Zeb è esattamente l'opposto di lei, esteriormente non potrebbero essere più diversi! Lui è descritto come un boscaiolo dall'aspetto rude e selvaggio, con un modo di fare spiccio, uno che va subito al sodo e dice le cose come stanno. Zeb ha anche un passato da detenuto, ma ora con la sua attività di ristrutturazioni in piena attività ha una sua stabilità economica e sociale. 
Quando arriva l'imprevisto, qualcosa di inaspettato che cambierà la sua vita per sempre, Zeb avrà bisogno dell'aiuto professionale di Sayer, ma lui chiarisce subito che vuole la donna anche nella sua vita. 

"Io scelgo te, Sayer. 
Amante, avvocato, tutto il resto che c'è in mezzo, io ti scelgo. 
Io scelgo noi. 
Quando sarai pronta ad accettarlo, vienimi a cercare"

Tra i due protagonisti quello che mi è piaciuto maggiormente è sicuramente Zeb: non si tira indietro davanti alle proprie responsabilità, è determinato, protettivo e la famiglia per lui è un valore sacro. 
Come non apprezzare un uomo come lui? Sayer invece è una donna che si è sempre sottovalutata e trattenuta, quando finalmente si lascia andare alla passione e alle emozioni inizia a piacermi decisamente di più. 
L'autrice affronta alcune tematiche importanti come l'affido dei minori e gli abusi psicologici dei genitori sui figli, ma lo fa come al solito con delicatezza e scorrevolezza, trascinandoci nel pieno di una storia emozionante che merita il suo lieto fine. 
Durante la lettura rivediamo qualche Marked Men e scopriamo anche quali personaggi ci terranno compagnia nel prossimo volume. Che accoppiata che ci aspetta, sono proprio curiosa di leggerlo! 
Se vi piacciono le letture romantiche e passionali, con protagonisti opposti che il destino decide di unire in qualche modo, vi consiglio questa lettura! 


Se leggete in digitale vi consiglio anche di leggere “Amore senza paura”, la novella breve 0.5 dei Saints of Denver con protagonisti Dom (il collega di Royal conosciuto nel libro di Asa) e Lando (il ragazzo segreto di Remy). Non fatevi spaventare dal fattore M/M, anche se non sono una lettrice del genere la storia mi è piaciuta lo stesso e mi ha emozionato come è sempre riuscita a fare la Crownover. 
Inoltre, l'epilogo è una scena che non potete assolutamente perdervi se amate i Marked Men, c'è un lietissimo finale con tutti protagonisti!

(vale per entrambi)


2 commenti:

  1. Mmm, non riesce a convincermi del tutto ):
    Forse perché alla fin fine questi romanzi han sempre le stesse trame...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se la serie Marked Men ti ha appassionata io ti consiglio di continuare con questa, se già eri dubbiosa con quella allora meglio passare ad altro!

      Elimina

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!