mercoledì 7 settembre 2016

Recensione: Shatter Me di Tahereh Mafi

Shatter Me
di Tahereh Mafi
(Shatter Me #1)


La Trama
Sono 264 giorni che Juliette, 17 anni, vive segregata in una cella. Non ha contatti con il mondo esterno e nessuno può avvicinarla perché ha un potere terribile: se tocca una persona la uccide. L'organizzazione militarizzata che l'ha rinchiusa la considera un'arma grandiosa, ma per lei non è altro che una maledizione. Un giorno arriva Adam, a condividere la cella con lei. Juliette si tiene distante, non vuole fargli del male, ma quando lui la prende tra le braccia per consolarla, una notte che è in preda agli incubi, scopre che è immune al tocco di lei. Insieme si danno alla fuga. Per Juliette è un tentativo di ritrovare se stessa, di smettere i panni del mostro e fare i conti con il suo dono.


La mia opinione


Avevo in lista desideri questo romanzo distopico young adult già da un po', così, quando è stato pubblicato in questa nuova edizione, non ho saputo resistere e l'ho comprato al volo. La cover come l'originale è bellissima e cattura sicuramente l'attenzione, ma è l'originalità della storia e lo stile particolare dell'autrice a rendere questo libro unico nel suo genere.
Shatter me è interamente narrato della protagonista diciassettenne Juliette ed è ambientato in uno scenario post-apocalittico. Quello descritto dall'autrice è un mondo in declino dove la terra sta morendo, il verde è limitato, gli animali sono una rarità (la protagonista ha la fissa di voler vedere un uccello...cosa che mi ha fatto sorridere più volte) e che vede al comando un movimento chiamato Restaurazione che dovrebbe sistemare le cose mentre sembra le stia solo peggiorando.
La storia si apre con una Juliette rinchiusa in isolamento in una cella da un anno, in quello che poi si rivelerà essere una specie di manicomio. Ma la nostra protagonista non è affatto pazza, il suo unico “difetto” è quello di non poter essere toccata poiché il suo tocco potrebbe arrivare ad uccidere una persona risucchiandone la forza vitale. Juliette è una ragazza tormentata dai rimorsi e terrorizzata dal toccare qualcuno, ma allo stesso tempo brama il contatto umano perché non ha mai potuto sperimentarlo. È crescita in solitudine, senza conforto e amicizia, nemmeno da parte della propria famiglia che l'ha fatta rinchiudere per sbarazzarsi di lei. Juliette si crede un mostro e leggendo i suoi pensieri viviamo sulla nostra pelle la sua tristezza e sofferenza.
È quando decidono di assegnarle un compagno di cella che facciamo la conoscenza di Adam, un bel ragazzo dagli occhi azzurri molto familiari per la protagonista, che non è esattamente quello che crediamo all'inizio, ma che non si può far a meno che adorare per i suoi modi di fare protettivi e per i suoi evidenti sentimenti verso Juliette. Inoltre, miracolosamente, lui sembra essere immune al suo tocco. Chissà perché ... 

Come in ogni storia c'è anche un antagonista e in questo primo libro della serie lo scettro spetta a Warner, un diciannovenne capo della Restaurazione, un ragazzo folle e pericoloso che stravede per Juliette e vorrebbe averla accanto a sé e fruttare il suo “dono”. Ho detestato Warner per la sua cattiveria e mancanza di scrupoli, ma in alcune scene mi ha fatto un po' pena, inoltre mi ha dato l'idea di essere uno di quei personaggi enigmatici e contorti che nascondono qualcosa e che potrebbero sorprenderci in un secondo momento. 

Tehereh Mafi ha uno stile tutto suo, utilizza metafore, ripetizioni di parole senza punteggiatura (a vote mi son chiesta se erano volute o meno, ma credo proprio faccia parte del suo stile e dell'intensità di ciò che vuole trasmettere a chi legge) parole o interi pensieri sbarrati che ci fanno provare in prima persona la confusione e la contraddizione di Juliette. Juliette è un personaggio interessante e ben riuscito che affronta un bel percorso di crescita già in questo primo volume, ma anche tutti gli altri personaggi creati dall'autrice sono ben caratterizzati e complessi. La trama di Shatter Me è ricca di azione, suspense e rivelazioni (soprattutto nella parte finale) ma non mancano l'amore e i sentimenti. Non so perché ho aspettato così tanto a leggerlo, una saga che inizia così promette davvero molto bene e io voglio leggere il seguito al più presto!
Lettura assolutamente consigliata a chi piacciono i romanzi distopici con un pizzico di paranormal in stile X-Men!

3 commenti:

  1. Ho la prima edizione di questo romanzo in attesa nella mia pila di libri da leggere da anni XD Lo stile mi "spaventa" un po' ma credo che inizierò e terminerò questa serie ^^

    RispondiElimina
  2. Non vedo l'ora di leggerlo! Spero solo che questa volta la casa editrice pubblichi anche gli altri volumi!

    RispondiElimina
  3. Ragazze, su Wuz e Libreria universitaria ho appena visto nella prossime uscite "Unravel Me" <3

    RispondiElimina

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!