mercoledì 21 dicembre 2016

Recensione IF I SHOULD DIE di Amy Plum

If I should die 
di Amy Plum
(Serie Revenants #3)

Trama
Com’era la vita di Vincent prima di incontrarmi, prima di scoprire l’amore? Decenni di dolore e sacrificio, passati ad appagare la sua natura di revenant, a morire e a risorgere per salvare migliaia di innocenti. E proprio ora che credevamo di avere il futuro nelle nostre mani, siamo stati traditi nel peggiore dei modi da chi consideravamo un’alleata e un’amica. Mi fidavo di Violette, e lei ha portato via il mio amore per annientarlo e assorbire così i suoi poteri. Ora, senza più un corpo in cui tornare, Vincent vaga in forma di spirito sulla Terra. Non potrò più vederlo, toccarlo, sentire le sue dita che mi sfiorano i capelli… non potrò più rifugiarmi tra le sue braccia e annegare nei suoi baci. Eppure sento che non tutto è ancora perduto. Per salvarlo sono disposta a pagare qualunque prezzo, anche a immolare la mia anima. Perché non posso immaginare di trascorrere un solo giorno senza di lui. Non dopo tutto quello che abbiamo condiviso e sofferto. E adesso che i nostri nemici hanno compiuto la loro mossa, non mi resta che una cosa da fare: combattere.

La mia opinione

Con If I should die siamo arrivati alla conclusione della trilogia paranormal young adult Revenants
Se avete letto i primi due romanzi della serie, ormai saprete bene chi sono i protagonisti di questa serie e soprattutto avrete ben presente il terribile cliffhanger del finale del secondo libro, la storia prosegue esattamente da lì. 
Per Kate e Vincent tutto si fa ancora più complicato, lei è un'umana e lui ora è uno spirito etereo senza più un corpo! Ma la giovane Kate, più temeraria che mai, non esiterà a fare tutto il possibile per risolvere la loro situazione, anche affrontare un viaggio oltreoceano per cercare risposte e soluzioni. 
Kate è un personaggio che è cresciuto molto nel corso dei tre libri, prima è uscita dal suo guscio ricominciando a vivere grazie a Vincent, ed ora non ha alcuna intenzione di tirarsi indietro davanti a nulla pur di tornare tra le braccia del suo innamorato e salvarlo. 
In questo capitolo assistiamo alle conseguenze del tradimento di Violette e ci aspettano diverse rivelazioni
A proposito di tali rivelazioni, nella mia recensione di Until I die vi avevo accennato ad alcune mie teorie, qui le ho viste realizzarsi. Non sapevo come e dove, ma è successo esattamente quello che mi aspettavo, sono stata così poco sorpresa dall'autrice su quel fattore che probabilmente per questa ragione ho trovato quest'ultimo capitolo un po' sottotono rispetto ai precedenti. Fortunatamente ci sono state altre scoperte che non potevo nemmeno supporre. 
Entrano qui in scena alcuni nuovi personaggi, altri gruppi di Revenant si uniranno a quelli parigini nello scontro finale e vedremo formarsi un paio di coppie davvero adorabili. Purtroppo ci sarà anche qualcuno che ne uscirà con il cuore spezzato … 
Lo stile di Amy Plum è sempre scorrevole e molto semplice, il romanzo si legge velocemente e non annoia, ma ho sentito la mancanza di quel tocco in più che avevo trovato in precedenza. 
Se amate il genere paranormal young adult, nel complesso è comunque una serie originale, ben scritta e ambientata nella romantica Parigi, che io consiglio di leggere.

1 commento:

  1. Una delle mie saghe preferite in assoluto <3
    Mi dispiace tantissimo che sia conclusa, mi ha fatto battere il cuore e aspettare il continuo, cioè il terzo, è stata dura.

    RispondiElimina

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!