giovedì 22 dicembre 2016

Recensione "Un bacio sotto le stelle" di Melissa Landers - Alienated series #2

Un bacio sotto le stelle
di Melissa Landers
Alienated series #2

Sinossi
Cara sapeva che la sua permanenza sul pianeta Leria non sarebbe stata una passeggiata, eppure si sente sola nella nuova scuola, circondata da alieni ostili. Nemmeno la colonia, nella quale si cercano di fondere le due culture, le sembra rassicurante. Lei e Aelyx, un giorno, potrebbero vivere insieme lì, ma sono così pochi gli spazi di libertà concessi che Cara comincia a dubitare di poter essere felice su quel pianeta, anche con il fidanzato al suo fianco. Intanto Aelyx è sulla Terra e sta cercando di rinsaldare l’alleanza tra i due pianeti. Gli esseri umani non sanno che la loro stessa sopravvivenza dipende dalla riuscita di questa impresa: solo i simili di Aelyx possiedono infatti la tecnologia per affrontare il problema della contaminazione globale delle acque che i governi stanno nascondendo, e di cui nessuno sembra davvero rendersi conto…

Cosa ne penso

Il secondo volume della Alienated series diverte, appassiona, ma non convince. 

L’Alienated series è una buona proposta editoriale per giovanissimi, lo si capisce già dal primo volume “Un amore oltre le stelle” (recensione qui), lo si intuisce dal rumore prodotto dalla serie negli Stati Uniti, lo si vive leggendola, perché lascia sugli occhi quel velo rosato di energia positiva che ci fa sorridere e affrontare meglio la giornataCiò nonostante resta un prodotto, una “merendina per l’anima” preconfezionata dalla Disney-Hyperion, casa editrice di questa serie in patria.  
Più che una sci-fi, seppure la metà dei protagonisti sia aliena, questa trilogia rientra nei canoni del genere Young Adult paranormal romance; possiede infatti una forte connotazione romantica, pur non tradendo le aspettative di chi predilige le avventure spaziali. Inoltre accontenta anche chi apprezza il genere distopico, ben rappresentato dal tessuto sociale “coercitivo” e rigido del pianeta Leria. 

Un bacio sotto le stelle è un libro molto più cospicuo del precedente, già a partire dalle ambientazioni.
Se in “Un amore oltre le stelle” il setting era prevalente scolastico, qui finalmente si ampliano gli spazi. Il pianeta Leria è un mix ben riuscito di edifici sabbiosi e vegetazione argentata, sicuramente ispirato dalla passione che l’autrice nutre per la Star Wars saga
La complessa organizzazione sociale dei Leriani è rappresentata da un governo molto simile ad un Socialismo storico, dove il collettivo vince sul singolo. Un sistema in cui la libertà è “regolamentata” e perciò limitata. Un sistema che non manca di mostrare le sue falle e che, nonostante la grande evoluzione cognitiva dei Leriani, deve essere “rivoluzionato” grazie all’integrazione dei coloni terrestri. 
La struttura narrativa, con narratore esterno, permette di seguire senza interruzioni ciò che accade a Cara su Leria e ciò che vive Aelyx dopo essere tornato sulla terra in missione diplomatica. 
Aelyx e Cara ritrovano un nuovo spessore e perdono poco a poco la patina dell’adolescenza per scoprirsi più adulti e consapevoli, soprattutto grazie a diversi colpi di scena che non mancheranno di intrattenere il lettore.
Questo volume è sicuramente più ricco e complesso del precedente, appaiono nuovi personaggi e viene approfondita la conoscenza di quelli incontrarti in precedenza, eppure manca completamente di spessore emotivo. Argomenti come l’emarginazione, il razzismo e persino la morte vengono anestetizzati, mitigati, ridotti al fine di intrattenere, perdendo in parte la funzione “formativa” solitamente importante nei libri dedicati ai ragazzi. 

In un’intervista rilasciata qualche tempo prima della pubblicazione di “Un bacio sotto le stelle” l’autrice ha affermato che questo volume, in quanto a completezza, sarebbe già potuto essere quello conclusivo. Seppure non si vada incontro ad alcun cliffhanger, la storia rimane tutt’altro che conclusa, quindi non ci resta che attendere la versione italiana di United, terzo ed ultimo capitolo di questa avventura. 

Se avete amato la Hex Hall saga di Rachel Hawkins (Incantesimo, Maleficio, Sortilegio), apprezzerete senz’altro anche la Landers e i suoi “alieni umani”.



6 commenti:

  1. Devo leggere il primo libro! Avendo amato la serie Hex Hall non posso farmelo scappare *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me ti piacerà. Anche a me è piaciuto, semplicemente non l'ho trovato così emotivamente coinvolgente come speravo che fosse. :-)

      Elimina
  2. Sono abbastanza d'accordo con l'opinione di Alice!
    Spero che il terzo abbia un bel finale! ^_^

    RispondiElimina
  3. Grazie mille questa e una bella notizia ma quando ece

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo è già uscito, il 3° non si sa ancora!

      Elimina

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!