martedì 17 gennaio 2017

Recensione: Sei l'aria che respiro di Daniela Volonté

Sei l'aria che respiro
di Daniela Volonté

Trama
Claire Ashford è la ragazza più popolare del liceo di River Lake: bella, bionda, capitano delle cheerleader e fidanzata con il quarterback della squadra di football. Ryan Matthews è uno degli studenti migliori della scuola, ma non ha molti amici e nemmeno ne vuole: ha le idee chiare circa il proprio futuro e non intende legarsi a nessuna ragazza. Quando però Claire e Ryan, loro malgrado, si ritrovano costretti a trascorrere del tempo insieme, scoprono di avere in comune molto più di quel che pensavano e la molla dell’attrazione scatta con tutta la sua potenza. Da questo momento in poi, ogni cosa è destinata a cambiare, perché la vita vera è alle porte…



La mia opinione:

Quando si parla dei libri di Daniela Volonté sono abituata a un certo tipo di storia, con “Sei l'aria che respiro” mi sono trovata d'avanti ad uno stravolgimento completo.
Con questo Young Adult sono entrata in un mondo che raramente frequento, non sono molto amante delle storie dove i protagonisti sono così giovani e di quelli letti finora, davvero pochi mi sono piaciuti.
Ho letto questo libro quando ancora era un self e mi sono innamorata dei personaggi e della storia, poi l'ho riletto quando, giustamente perché non sarebbe potuto essere diversamente, è nuovamente uscito per la Newton Compton. La prima volta non ero del tutto preparata al tipo di storia che ho trovato, una storia così intensa e, disgraziatamente, così reale! La seconda volta invece conoscevo già la storia e i personaggi, eppure mi sono immedesimata così tanto nella lettura da sembrare la prima volta!
Daniela Volonté è riuscita a raccontare quello che purtroppo accade troppo spesso in tutto il mondo: il bullismo tra i giovani, una piaga da non sottovalutare. Quello che inizia come un gioco crudele, si può trasformare in una tragedia annunciata, e lo ha fatto con una maestria davvero incredibile.
La storia di Ryan e Claire inizia durante l'ultimo anno di liceo. Lei è una cheerleader ed è fidanzata con il quarterback della squadra di football, in pratica è la ragazza più popolare della scuola tanto che quando Ryan si riferisce a lei la chiama “La fidanzatina d'America”. Ma questo prima di conoscerla veramente, perché Claire è davvero molto molto altro! E' una ragazza leale e determinata, quando tutta la sua vita scolastica e sentimentale va a rotoli nel modo peggiore, lei non si arrende anzi, proprio in quel momento capisce che tutto quello che ha sempre fatto prima non era quello che voleva e riprende in mano le redini della sua vita.
Ryan è un tipo chiuso e ombroso, è figlio di un militare di stanza in Siria ed è un mago del computer. Essendo abituato a cambiare casa e scuola molto spesso, non si è mai preoccupato di instaurare delle amicizie durature men che meno di cercare una ragazza stabile. Si è trasferito nella scuola di Claire da due anni e in questo periodo ha legato solo con studenti che come lui sono di origini cinesi.
Poi succede qualcosa che costringe Ryan e Claire a passare parecchio tempo assieme. Ryan ha sempre visto Claire come la solita bionda cheerleader con poco cervello, visto che sta con il quarterback e lui e i suoi compagni non perdono occasione per tormentare quelli più deboli che non si possono difendere, ma già dopo poco tempo si rende conto che lei è completamente diversa da loro e quello che inizia a provare diventa più forte ogni giorno che passa, tanto da capire che è inutile resistergli.
Claire e Ryan sono l'uno l'opposto dell'altra e non solo fisicamente. Ryan ha già ben in mente quello che vuole fare nella vita, mentre Claire è ancora in alto mare ma l'unica cosa certa nella sua vita è che vuole stare con Ryan nonostante tutto e tutti, arrivando a sfidare apertamente la sua famiglia per stare con lui.
Mentre leggevo questo libro mi sono resa conto ancora una volta di quanto conti la sensibilità di chi scrive per riuscire a coinvolgere il lettore. Questa storia raccontata in modo diverso, poteva risultare pesante alla lettura, perché i temi trattati sono difficili da spiegare e riuscire a rendere a pieno i sentimenti descritti da tutti i suoi protagonisti (perché se Ryan e Claire sono i protagonisti principali del libro, quelli di contorno sono altrettanto importanti per rendere la storia reale), era davvero una sfida, ma l'autrice c'è riuscita come meglio non si poteva!
Sono una grandissima fan di Daniela Volonté, ho adorato tutti i suoi precedenti libri ma, quello che è riuscita a trasmettermi con questa storia è davvero incredibile, sentimenti così intensi che non credo potrò dimenticare tanto facilmente e, dopo quattro libri, posso affermare senza nessun dubbio che lei vola ai primissimi posti nella classifica delle mie autrici preferite in assoluto, per intenderci quelle autrici da acquistare a scatola chiusa, perché quello che riesce a comunicare con la sua scrittura, nella mia lunga esperienza di lettrice, l'ho incontrato raramente, come rari sono i personaggi, così intensi e veri, che nascono dalla sua penna!!

6 commenti:

  1. Sono assolutamente commossa per questa stupenda recensione!!! Grazie infinite!!!

    RispondiElimina
  2. Bellissima recensione Nuvolina, sono completamente d'accordo con te! Daniela Volonté è puro talento, ed io adoro tutti i suoi libri! Cristina G.

    RispondiElimina
  3. Ciao dopo aver letto questa recensione mi vergogno di confessare di non aver mai letto niente di questa autrice. Devo subito rimediare! Grazie lo leggerò sicuramente. Ciao Elena

    RispondiElimina
  4. concordo su tutto..favoloso!Chiara

    RispondiElimina
  5. Faranno anche la versione cartacea?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per il momento non si hanno notizie del cartaceo

      Elimina

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!