martedì 23 maggio 2017

Recensione TRAVELLER di Alexandra Bracken

Traveller 
di Alexandra Bracken
(Passenger #2)


Trama
Etta Spencer non sapeva di poter viaggiare nel tempo fino al giorno in cui si è ritrovata a chilometri e secoli di distanza da casa sua. Ora, di nuovo sola, in un luogo e in un tempo a lei sconosciuti, lontana dal ragazzo che ama e derubata dell'unico oggetto che avrebbe potuto proteggere la linea temporale e salvare sua madre, Etta deve fare i conti con una scioccante rivelazione. Una verità in grado di mettere in discussione tutto quello per cui ha combattuto fino ad ora, e che potrebbe cambiare pericolosamente per sempre il suo futuro.


La mia opinione


Traveller è il secondo e conclusivo romanzo della serie fantasy – time travel YA Passenger di Alexandra Bracken. Fortunatamente la casa editrice Sperling & Kupfer ha deciso di pubblicare i due romanzi a distanza di un mese l'uno dall'altro, perché se ti distrai un attimo rischi di perdere il filo della storia. Quindi, il mio primo suggerimento è quello di leggere i due libri uno dopo l'altro. 
La storia riprende esattamente da dove l'avevamo lasciata, con Etta e Nicholas separati ma con l'obiettivo comune di ritrovare l'astrolabio e ricongiungersi. 
Non sono mai particolarmente entusiasta quando capita che la coppia protagonista del romanzo resta lontana per la maggior parte del libro, ma in questo caso l'autrice mi ha dato l'opportunità di conoscere meglio e rivalutare dei personaggi secondari che nel primo romanzo non mi piacevano. 
Etta e Nicholas avranno quindi dei nuovi inaspettati compagni di viaggio, faranno delle nuove conoscenze e scoperte e ci trasporteranno ancora una volta in luoghi ed epoche diverse come nel primo romanzo. 
Quella di Etta e Nicholas è una storia avventurosa e appassionante che ci parla di vendetta, faide familiari tra viaggiatori del tempo, ma anche di amore e sacrificio. Non mancano nemmeno i riferimenti a tematiche legate alla diversità ed alla discriminazione razziale. 
Traveller non è una lettura così semplice e scorrevole, non lo era nemmeno Passenger in realtà, ma durante questo secondo romanzo non bisogna distrarsi un attimo, la lettura richiede infatti una completa attenzione
Personalmente ho trovato un po' confusionaria tutta la parte riguardante gli aggiustamenti temporali. Invece, mi è particolarmente piaciuto il finale, ad un certo punto mi ero quasi rassegnata ad aspettarmi il peggio, invece l'epilogo mi ha stupita positivamente. 
Nel complesso la storia è originale e affascinante, ma tra i due volumi credo di aver preferito il primo, in parte per le ambientazioni, in parte perché Etta e Nicholas erano insieme e non lontani per la maggior parte del tempo. 
In ogni caso, se amate i time-travel, vi consiglio questa serie da leggere tutta d'un fiato!

2 commenti:

  1. Traveller non mi ha fatto impazzire, io punto molto su questo secondo romanzo, spero che mi soddisfi di più. Mi aspetta tra i libri da leggere, spero di riuscire a leggerlo presto!
    xoxo Connor

    RispondiElimina
  2. Sono del tuo stesso avviso. Traveller risulta più ferruginoso rispetto a passengers (5 stelle piene), soprattutto per l'introduzione frettolosa degli antichi, che invece avrebbero meritato uno spazio molto più ampio. Si ha come l'impressione che l'autrice abbia voluto riempire a dismisura questo secondo capitolo della saga, penalizzando sviluppi che secondo me sarebbero potuti essere davvero interessanti. In ogni caso è una lettura che io ho valutato 4 stelle. La duologia merita di essere letta :-)

    RispondiElimina

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!