mercoledì 10 maggio 2017

Recensione: "TUTTI PER UNO" di Pittacus Lore

Pittacus Lore è un personaggio immaginario creato dagli scrittori James Frey e Jobie Hughes nei romanzi Lorien Legacies. Pittacus Lore è uno degli Antenati, potentissimi esponenti della casta Garde e abitanti del pianeta Lorien. Ha più o meno 10.000 anni ed è stato sulla Terra centinaia di volte; nella finzione, si trova ancora lì a raccontare la storia che inizia dal primo romanzo.
Il primo libro “Sono il numero quattro” è ben congegnato per immergere il pubblico dei lettori nella saga avvincente che racconta di Nove bambini (Garde) e dei loro custodi (cêpan), fatti scappare sulla Terra dal pianeta Loric durante l’attacco e la distruzione da parte dei Mogadorian. Il piano è quello di nasconderli dai Mog, che possono ucciderli solo seguendo l’ordine dei numeri assegnati, e prepararli ad affrontare lo scontro finale con Setrákus Ra. I Numeri stessi sono usati per intitolare i cinque libri successivi, dove, pagina dopo pagina, i Garde si ricongiungeranno e impareremo a conoscerli attraverso le loro storie e i loro poteri. Il Garde eroe è Jhon Smith, il Numero Quattro, con la sua fuga da Paradise, in Ohio, prende forma la trama della storia con tutti gli eventi successivi, le relazioni e i personaggi chiave.
Dal Brasile all’Himalaya, dalla Spagna al New Messico, da New York al West Virginia, i Garde troveranno amici umani ad aiutarli, dove insieme affronteranno tante avventure, missioni pericolose e insieme si prepareranno per l'imminente battaglia contro  gli spietati Mogadorian.

"SONO IL NUMERO QUATTRO "

Trama
Siamo arrivati in nove. In apparenza, siamo uguali a voi: vestiamo come voi, parliamo come voi, viviamo come voi. Ma non siamo affatto come voi. Siamo più forti, più veloci e più abili di qualsiasi essere vivente del vostro pianeta. Avete presente i supereroi dei fumetti e quelli che ammirate al cinema? Una cosa del genere, però con una grossa differenza: noi siamo reali. Ci siamo rifugiati sulla Terra e ci siamo divisi per prepararci: dovevamo allenarci, scoprire tutti i nostri poteri e imparare a usarli. Poi ci saremmo riuniti, tutti e nove, e saremmo stati pronti. A combatterli.
Ma loro hanno scoperto che siamo qui e adesso ci stanno dando la caccia. Così siamo costretti a scappare, a spostarci in continuazione.
Attualmente mi faccio chiamare John Smith, e mi nascondo a Paradise, in Ohio.
Credevo di essere al sicuro, ma ho commesso un errore gravissimo: mi sono innamorato di una mia compagna di scuola. E non potevo scegliere un momento peggiore. Perché loro hanno preso il Numero Uno in Malesia
Il Numero Due in Inghilterra. Il Numero Tre in Kenya.
E li hanno uccisi. Io sono il Numero Quattro. Io sono il prossimo...

NOI
camminiamo in mezzo a voi.
NOI 
potremmo essere nella tua città.
NOI 
viviamo nell'anonimato.
NOI 
stiamo aspettando il giorno in cui ci ritroveremo.
NOI 
combatteremo insieme e, se vinceremo,
NOI 
saremo salvi e...
TU 
sarai salvo.
MA,SE PERDEREMO,
TUTTO SARA' PERDUTO


Prefazione  prima pagina:

"GLI EVENTI NARRATI IN QUESTO LIBRO SONO REALI.

I NOMI DI PERSONE E DI LUOGHI SONO STATI MODIFICATI
PER PROTEGGERE I SEI DI LORIEN,
CHE SONO TUTTORA NASCOTI.

PRENDETELO COME UN PRIMO AVVERTIMENTO:

ESISTONO DAVVERO ALTRE CIVILTA'

ALCUNE STANNO CERCANDO DI DISTRUGGERVI."

LORIEN LEGACIES Saga:
1.Sono il Numero Quattro.
2.Il potere del Numero Sei
3.La vendetta del Numero Nove
4.La sfida del Numero Cinque
5.Il ritorno del Numero Sette
6.Il destino del Numero Dieci
7.Tutti per uno


Se posso permettermi, se una piccola parte di voi è incuriosita da questa storia dategli una possibilità. Purtroppo non è una serie di libri conosciutissima, benché la CE Nord abbia pubblicato l'intera serie e benché in America è molto famosa, in Italia non ha avuto lo stesso successo o quanto meno non è una serie di cui si sente spesso parlare.
Per chi non lo sapesse, nel 2011 è uscita la trasposizione cinematografica del primo libro, prodotta da Michael Bay. Sfortunatamente non ha avuto grandissimo successo tant'è vero che non hanno girato nemmeno i seguiti. Se volete dare un'occhiata (per farvi un'idea, se non siete convinti di leggere la saga) il film è caruccio però non rende giustizia al libro. Ho scoperto questa saga poco dopo l'uscita del primo libro, quindi son ben 6 anni che seguo questa saga e con l'uscita dell'ultimo libro si è come chiuso un ciclo(anche se in un certo senso non si chiuderà mai, noi lettori/lettrici che ci innamoriamo delle storie e dei personaggi sappiamo bene che anche a saga conclusa non esiste veramente la parola fine). Di seguito trovate la mia recensione dell'ultimo libro, quindi occhio agli spoiler e...Buona lettura!!!

ATTENZIONE
 RISCHIO SPOILER PER CHI NON HA LETTO I LIBRI PRECEDENTI


"TUTTI PER UNO"
di PITTACUS LORE 

Trama
La vita è stata un lungo, estenuante allenamento. Dovevo prepararmi al giorno in cui io e i miei compagni avremmo combattuto e vinto una guerra segreta contro la terribile minaccia che gravava sul mondo. Ma abbiamo fallito. I nostri nemici hanno invaso la Terra, seminando il panico tra la popolazione inerme. Ci siamo resi conto di non essere abbastanza forti per farcela da soli, così ci siamo alleati con l'esercito americano e abbiamo viaggiato per settimane alla ricerca di ragazzi come il mio amico Sam. Ragazzi dotati di poteri straordinari, da addestrare prima che sia il nemico a trovarli e a usarli contro di noi. Perché la nostra unica speranza è unire le forze. O almeno è ciò di cui sono convinti gli altri. Io, invece, non ne sono più tanto sicuro.
Perché loro hanno ucciso il Numero Uno in Malesia.
Il Numero Due in Inghilterra.
Il Numero Tre in Kenya.
Il Numero Otto in Florida.
Io sono il Numero Quattro e loro mi hanno portato via la casa, la famiglia e la ragazza che amavo. Nessun altro deve morire a causa mia. Non ora che ho scoperto di avere una nuova, potentissima Eredità. Io sono un'arma, forse l'unica in grado di sconfiggerli. E sono pronto a sacrificarmi, pur di vincere la guerra…

LORO 
hanno invaso le nostre città.
LORO 
hanno ucciso i nostri amici.
LORO 
si preparano per lo scontro finale,ma
NOI 
conosciamo i loro punti deboli.
NOI 
abbiamo un piano.
NOI 
siamo più uniti che mai.
LORO HANNO INIZIATO LA GUERRA,
NOI LA VINCEREMO."



La mia opinione

La guerra ormai è iniziata, l'invasione tanto temuta sembra inarrestabile. Si presenta uno scenario apocalittico, gli umani sembrano spacciati e i Garde messi in ginocchio. Per fortuna non tutto è perduto. 

Siamo al settimo e ultimo volume della serie Lorien Legacies. 
La Terra è invasa dai Mogadoriani; ma in sua difesa, accanto all’esercito terrestre intervengono i superstiti dei dieci ragazzi provenienti dal pianeta Lorien. Ora i terrestri scoprono che in mezzo a loro hanno vissuto degli esseri provenienti da altri pianeti, i Mogadorian, che con la loro superiore tecnologia invadono la Terra conquistando tutte le principali città umane, da Londra a New York, da Mosca a Pechino, lasciando solo macerie e distruzione.
I ragazzi provenienti da Lorien uniscono le loro forze e ovviamente si alleano all’esercito americano nel tentativo di fermare l’invasione, ma questo è insufficiente fin quando però trovano un aiuto insperato: a loro si uniscono gli adolescenti umani di tutto il mondo che sviluppano dei loro poteri proprio come il migliore amico di John Smith, Sam Goode. 
In questo ultimo capitolo i colpi di scena si susseguono dando vita ad una storia avvincente da cardiopalma, una lettura che ti tiene incollato fino alla fine. Il lettore percepisce la stanchezza della guerra, delle notti insonni di Quattro, dello sforzo di Sam e degli altri giovani umani con la scintilla di Lorien e la necessità di porre fine ai Mogadorian in un modo o nell’altro. Ogni piccola vittoria ottenuta sembra resa vana dagli attacchi da parte dei Mogadoriani, il tutto degenera quando vengono a sapere che Setrákus Ra, leader dei Mogadorian, è ancora vivo, anche se gravemente ferito.Una corsa contro il tempo, una lotta contro il tempo, non solo i Garde sono in pericolo ma anche tutta la razza umana. 
Ho trovato la scrittura molto scorrevole, anche se in alcuni punti si è leggermente soffermata su certi dettagli, ciò non ha gravato sulla storia, anzi, ha dato modo anche al lettore di prendere un respiro, perché si, dopo aver letto 6 libri ti senti coinvolto e parte della storia, se non un Garde un superstite della guerra con gioie e dolori.  
Il finale, anche se mi ha lasciato leggermente l'amaro in bocca, l'ho trovato perfetto, perché sebbene i primi libri si sono presentati sotto un certo punto di vista più leggeri, con una guerra di mezzo non esistono lussi: non c'è tempo per pensare, non c'è tempo per fermarsi, devi scappare, devi agire, ma soprattutto mai fermarti. Perché anche nella vita reale con una situazione del genere non esistono happy ending improvvisati, non hai tempo di piangere i tuoi lutti. Mi è piaciuto molto come sono cresciuti tutti i personaggi, perché da che in "Sono il Numero Quattro" il protagonista è Jhon, nel corso dei libri si sono introdotti altri personaggi e la storia viene narrata da più punti di vista. 
Nel complesso posso solo parlare bene di questa saga. Saga che mi è piaciuta sin da subito con il primo capitolo e lentamente mi è entrata nel cuore con il procedere dei libri. 


Recensione a cura di LINDA


Nessun commento:

Posta un commento

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!