mercoledì 14 giugno 2017

Recensione DESTINY Un Amore in Gioco di Lindsey Summers

Destiny. Un amore in gioco
di Lindsey Summers
(Fate's Game #1)

Trama
Per Keeley sarebbe stato già un disastro aver preso il telefono sbagliato, l’ultimo giorno di scuola appena prima di partire per le vacanze estive. Ma il disastro si trasforma in una vera catastrofe quando scopre di aver preso per errore quello dell’odioso, egocentrico Talon, che tra l’altro è appena partito per il ritiro di football… con il suo telefono. Con riluttanza, i due decidono di inoltrarsi reciprocamente i rispettivi messaggi per una settimana. E così, giorno dopo giorno, Keeley inizia a conoscere un altro lato di Talon, che non le dispiace per nulla. C’è molto oltre la facciata dell’atleta sbruffone che la maggior parte delle persone vede. E inizia a esserci molto di più anche nel cuore di Keeley riguardo a Talon. Troppo. Messaggio dopo messaggio, riesce a esprimersi come non le era mai capitato, e sente che potrebbe davvero diventare la persona che ha sempre voluto essere. E quando i due finalmente, dopo sette lunghi giorni, si incontrano per scambiarsi i telefoni, scocca la magica scintilla. Ma, mentre Keeley ha giocato a carte scoperte, Talon nasconde un segreto che li riguarda. Qualcosa che potrebbe cambiare la loro relazione. E quando Keeley lo verrà a sapere, potrà fidarsi ancora di lui?

La mia opinione


Destiny Un amore in gioco” è il primo romanzo della serie young adult Fate's Game, ma potete benissimo considerarlo autoconclusivo. 
Keeley e Talon frequentano scuole diverse e non si conoscono, ma uno scambio di cellulari al luna park cittadino segna l'inizio di un flirt a colpi di messaggini e telefonate
Prendere il telefonino di un altro per errore potrebbe anche capitare, però tenerlo addirittura per una settimana e non avvisare familiari ed amici mi è sembrata una scelta un po' azzardata e surreale da parte dell'autrice, chi mai lo farebbe? 
Sorvolando però su questo dettaglio, è stato divertente vedere come si sviluppa la storia. 
Keeley è la sorella gemella del capitano della squadra di football del suo liceo, ma non gode della sua stessa popolarità, anzi, sembra vivere nella sua ombra. Quando parla e messaggia con Talon invece, Keeley si sente una persona diversa, più sicura, provocante e sfacciata. 
Talon è un bel personaggio, affascina, è ironico, simpatico ed egocentrico. 
Anche Keeley ha le sue doti nascoste e lui resta ammaliato da questa ragazza che conosce solo virtualmente, ma con cui sente di potersi sbottonare. 
Il legame tra Keeley e Talon nasce grazie ad uno scherzo del destino, regalandoci una prima parte della storia molto ironica e divertente, mi sono piaciute davvero molto le loro interazioni a distanza. 
Ad un certo punto, dopo essersi effettivamente conosciuti di persona, la storia prende una direzione più complicata, e legata ad un segreto di Talon. 
Nella storia ha un certo peso anche Zach, il protettivo fratello di Keeley, che inizialmente non mi ha fatta impazzire ma che poi con il proseguire della storia ho iniziato a capire meglio. Sarà proprio lui il protagonista principale del secondo capitolo della serie. 
Nel complesso ho trovato Destiny una lettura molto carina, fresca e giovanile. 
Consigliato a chi è alla ricerca di una lettura scorrevole e semplice per trascorrere qualche ora spensierata.


Punto di vista: terza persona 
Sensualità: baci e carezze
Caratteristiche: fresco, ironico, romantico
Stile narrativo: scorrevole, messaggistica divertente
Tipo di finale: autoconclusivo

Nessun commento:

Posta un commento

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!