giovedì 5 ottobre 2017

L'angolo degli inediti: Recensione "On the Fence" di Kasie West

Ciao ragazze,
la rubrica degli inediti di oggi è dedicata a On the Fence di Kasie West.

“A volte ci aspettiamo dalle persone più di quello che sono capaci di darci al momento.”


‘Ehi, ragazzi,’ dissi. ‘Non siate idioti. Questo è Evan. Evan, quello che sembra arrabbiato è Jerom, quello costipato è Nathan e quello stupido alla destra è Gage.’
Gage rise. ‘Costipato, Nathan? Avevamo detto feroce.’

TRAMA:
Per la sedicenne Charlotte Reynolds, cioè Charlie, essere cresciuta da un genitore single e tre fratelli più grandi ha i suoi vantaggi. Può correre più veloce, fare più punti e sconfiggere ogni ragazzo che conosce, compreso il suo amico di più vecchia data e suo quarto fratello onorario, Braden. Ma quando si tratta di essere una ragazza, Charlie non sa da dove iniziare. Quindi quando comincia a lavorare in una boutique per pagare una multa per eccesso di velocità, si ritrova in un nuovo mondo strano di trucco, gonne di pizzo e BeDazzlers. Ancora più strano, sta trascorrendo del tempo con un ragazzo che non l’ha mai vista giocare.
Per affrontare lo stress di farsi strada fingendo attraverso questa nuova realtà, Charlie cerca un rifugio di tarda notte nel suo cortile, parlando dei suoi problemi con Braden attraverso la recinzione che li separa. Ma i loro incontri di recinzione non possono risolvere il problema più grande di Charlie: si sta innamorando di Braden. Tanto. Sa che cosa significa andare per la vittoria, ma se rivelare il suo segreto significasse perderlo per sempre, la posta in gioco diventerebbe troppo alta.


“Non possiamo lasciare che i ragazzi definiscano quello che proviamo per noi stesse. Devi sapere chi sei prima di lasciar entrare qualsiasi ragazzo che ne valga la pena.”


“Forse sarei dovuta andare al concerto. Ero una ragazza da evento sportivo, non da musica forte. Almeno era quello che avevo sempre pensato. Ma ora stavo in piedi qui, in questo negozio, con questi vestiti, ad ascoltare il suono delle risate nella stanza sul retro, e a realizzare che forse c’era di più in me di quanto avessi realizzato.”

On the Fence, a mio parere, è il libro migliore scritto da Kasie West. Ho adorato sia i personaggi che la storia, il tutto impacchettato nello stile impeccabile della West, quindi che cosa chiedere di meglio?
Charlie è la tipica ragazza che si può definire “maschiaccio”. 

È stata cresciuta da un padre single e ha tre fratelli che la trattano come uno di loro. Ama giocare a calcio e non sopporta le cose troppo femminili. Per questo motivo, quando si ritrova a dover guadagnare dei soldi e l’unico lavoro disponibile è in un negozio di vestiti, è abbastanza spiazzata.
La sua datrice di lavoro vuole che si vesta in modo elegante, inoltre le chiede di fare da modella per delle truccatrici, tutte cose fuori dalla sua zona di conforto, ma quei soldi a Charlie servono, quindi è costretta ad accettare. Questo la porterà mano a mano a conoscere e ad accettare il suo lato femminile, anche se non in modo facile.
Ovviamente non può dire a nessuno che lavoro fa o che cosa le fanno indossare, altrimenti i suoi fratelli la prenderebbero in giro a vita, e a suo padre si spezzerebbe il cuore. Il problema è che questo suo avvicinamento al lato femminile, le porta anche dei ricordi e dei dubbi sulla morte di sua madre, questione che non sa come affrontare o con chi parlarne. Questo la conduce a passare la notte alla staccionata che divide la sua casa con quella di Braden, il migliore amico di suo fratello e anche suo caro amico, che passa notti insonni per altri motivi.
Lì, lei e Braden iniziano a ricostruire un’amicizia sempre più stretta, finché Charlie non può più negare di provare forti sentimenti per lui. Nel frattempo entrano in gioco altre persone, come un ragazzo che ci prova con Charlie e che la fa sentire femminile per la prima volta.
Ho amato molto Charlie perché è uno dei personaggi che Kasie West è riuscita a far evolvere in modo credibile ed evidente. Per quanto riguarda Braden, ha sempre avuto in mente gli interessi di Charlie e ha sempre fatto quello che ritenesse fosse giusto per mantenerli, anche quando significava mettersi contro di lei.
Ho adorato tutta la famiglia di Charlie, i suoi fratelli sono molto divertenti. Peccato che la West non scriva romanzi connessi tra loro, perché ne avrei almeno voluto uno su Gage.
On the Fence è uno Young Adult molto carino e romantico e soprattutto dolce. Gli darei in totale cinque stelle e lo consiglierei a tutti quelli che hanno voglia di una lettura leggera e spensierata.

“Devi fare del tuo meglio per essere il meglio, giusto?”


- Punto di vista: di lei, prima persona
- Sensualità: solo abbracci e qualche bacio
- Caratteristiche: dolce, emozionante, romantico
- Stile narrativo: scorrevole
- Tipo di finale: conclusivo, soddisfacente



“Sapevo perché ci tenessi. Perché importasse così tanto. Perché la sua opinione fosse l’unica cosa importante. Avevo più di una cotta per lui. Mi ero innamorata di Braden.”

3 commenti:

  1. ciao! si sa qualcosa di quando e se uscirà in italia?
    Graziee

    RispondiElimina
  2. ciao! si sa qualcosa di quando e se uscirà in italia?
    Graziee

    RispondiElimina
  3. Credo sia un romanzo di una dolcezza immensa, come del resto i suoi precedenti romanzi, spero che arrivi presto in italia, e grazie a voi per averci dato questa anteprima!!!

    RispondiElimina

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!