mercoledì 22 novembre 2017

Recensione LOVE FOREVER di Jay Crownover


Ciao ragazze, 
da domani sarà disponibile in libreria (e in ebook) Love Forever di Jay Crownover. Grazie alla Newton Compton, ho letto in anteprima il romanzo in occasione del review tour! 


Love Forever
di Jay Crownover
(Welcome to the Point #3)

Trama
Titus King è un uomo che ha sempre visto il mondo in bianco e nero. Giusto o sbagliato, niente mezze misure. E questo è uno dei motivi per cui, da adolescente, ha lasciato la famiglia per cercare di costruirsi una vita migliore, da solo. Adesso che è diventato un investigatore di polizia in una delle città con il più alto tasso di criminalità del Paese, non può negare che la sua esistenza abbia assunto notevoli sfumature di grigio. In giro c’è un criminale che si è lasciato alle spalle una lunga scia di distruzione e morte, e la differenza tra giusto e sbagliato, quando Titus pensa a lui, si fa sempre più labile. Come se non bastasse, a minare il suo ferreo senso della moralità c’è anche la bellissima e misteriosa Reeve Black, tornata di recente in città. Reeve rappresenta un pericolo ma anche ciò di cui lui ha davvero bisogno: insieme si troveranno nel fuoco incrociato di una guerra sotterranea e letale. La posta in gioco è la redenzione... 

La mia opinione

 "I legami si stringevano nelle circostanze peggiori, l’amore forgiato dal fuoco era destinato a brillare di più e resistere più a lungo dei sentimenti che non venivano messi alla prova. La gente normale poteva amare senza sforzo e senza pensarci troppo; chi si innamorava a The Point, invece, lo faceva con la consapevolezza che sarebbe stata una battaglia. Tutto lì era una lotta costante e in un posto pericoloso pullulante di gente pericolosa, l’amore era spesso l’unico stimolo a fare la cosa giusta."

Love Forever è il terzo autoconclusivo romanzo della serie ambientata a The Point, il famigerato quartiere malavitoso che la Crownover si diverte particolarmente ad utilizzare come ambientazione, ma i suoi protagonisti principali li abbiamo già incontrati nei libri precedenti. 
Aspettavo infatti con ansia la storia di Titus King, ma avevo paura di rimanere delusa per via della protagonista femminile. Il detective e la criminale è una coppia improbabile che promette fuoco e fiamme, ma non si può certo scordare che la criminale in questione aveva tradito Dovie mettendone a repentaglio la vita! I miei dubbi erano quindi giustificati, così come quelli dei protagonisti secondari, per nulla contenti del ritorno di Reeve, ma l'autrice è riuscita a farmela piacere lo stesso. 
Reeve Black è una bellissima ragazza cresciuta a The Point, ha visto la sorellina minore morire per colpa di brutti giri, e in seguito ha fatto delle scelte sbagliate animata dalla vendetta. Ma chi a The Point non ha mai fatto degli errori? 
Titus è il fratellastro di Bax, un uomo imponente, affascinante e rude che ha scelto di diventare poliziotto per provare a ripulire The Point. Si dimostra in più occasioni una persona altruista a cui viene spontaneo prendersi cura delle persone, ma allo stesso tempo possiede un lato oscuro che solo raramente lascia intravedere. 
Quella di Titus e Reeve si è rivelata una coppia ben riuscita nonostante gli scrupoli iniziali. La collaborazione tra i due ha inizio per tentare di incastrare un federale corrotto, ma il loro rapporto è destinato ad evolvere velocemente. 
L'autrice ha incastrato alla perfezione queste due complesse personalità, che scopriamo poco alla volta e attraverso i rispettivi punti di vista in prima persona. 
Ho rivalutato molto Reeve nel corso del romanzo, un tipo come Titus aveva proprio bisogno di un tipetto tosto e coraggioso come lei! 
La tensione sessuale che traspare è molto alta fin dalle prime pagine, Titus ci prova anche a resistere all'attrazione per Reeve, ma immaginate come andrà a finire … Diaciamo che questi due sono una coppia particolarmente FOCOSA

«Non c’è alcun pentimento, Reeve, e non c’è scelta. Giusto o sbagliato, tu sei fatta per me. Accetti tutti i miei aspetti. Mi fai sentire che posso essere soltanto me stesso, non un poliziotto, non un fratello maggiore, non un eroe, non un salvatore… soltanto un uomo. Un uomo con i suoi lati buoni e cattivi. Non sarò mai perfetto ma per te sarò sempre vero, e tu potrai sempre essere soltanto te stessa con me. Anche se sei una ragazza che crede di poter risolvere i suoi problemi con una pallottola. Dovrò solo continuare a ricordarti che esistono altre opzioni e che abbiamo troppo da perdere se non riflettiamo a fondo. Siamo entrambi un casino mostruoso, per cui chi altro vorrebbe prendersi la briga di stare con noi, in ogni caso?».

Il romanzo è un concentrato di situazioni pericolose, spietate e ad alto tasso di criminalità, che vedono coinvolti anche i personaggi dei primi due libri. Nulla di nuovo, insomma, a The Point va sempre a finire così in un modo o nell'altro e non si può mai stare tranquilli.
La Crownover ha già iniziato a spianare la strada per la sua prossima storia legata a The Point, quella su Nassir e Honor, già prevista nei prossimamente della casa editrice Newton (Evviva!). A me lo stile scorrevole e intrigante della Crownover continua a piacere e, seppure non sia una patita di romance legati alla malavita, non riesco comunque a staccarmi da queste sue storie!
Lettura consigliata a chi è alla ricerca di un romanzo che mischia suspense, criminalità e sensualità allo stato puro!

Punto di vista: prima persona alternata
Sensualità: scene hot presenti, alta tensione sessuale
Caratteristiche: pericoloso, sensuale
Stile narrativo: scorrevole
Tipo di finale: autoconclusivo

 

1 commento:

  1. La Crownover mi piace moltissimo come scrive, e le sue storie sono sempre molto coinvolgenti ,aspettavo di leggere questo libro x il tuo stesso motivo Titus il poliziotto e la criminale riusciranno a convincermi?

    RispondiElimina

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!