martedì 30 gennaio 2018

Recensione PAPER HEIR di Erin Watt

Paper Heir
(The Royals #4)
di Erin Watt

Trama
È nel silenzio che senti il battito del cuore. Lo senti però anche spezzarsi. Easton Royal ha tutto. È bello, divertente; possiede soldi, macchine, ragazze e un cognome che gli permette di ottenere sempre ciò che vuole. Eppure il passato gli ha lasciato parecchie cicatrici, e il suo presente è più incasinato di sempre. Gli eccessi sembrano non bastargli mai: ogni pretesto è buono per fare a botte e concedersi un bicchiere di troppo, senza pensare alle conseguenze. Tutto lo annoia ed è costantemente alla ricerca di una nuova sfida da affrontare. Forse è per questo che è così attratto dalla sua nuova compagna di scuola, Hartley Wright. Con i suoi occhi grandi e il naso all'insù, Hartley piomba nella vita di Easton in un giorno come tanti. È molto diversa dalle altre studentesse marionette della Astor Park e, soprattutto, non sembra interessata a lui. Per la prima volta, il nome dei Royal non è abbastanza. Ma Hartley è solo l'ennesima sfida, una distrazione gradita nella noia quotidiana, o davvero il più difficile da domare tra i fratelli Royal prova qualcosa per lei?

La mia opinione

I Royal sono tornati e questa volta i riflettori sono puntati su Easton! 
Questo quarto romanzo della serie è il primo di due volumi dedicati al simpaticissimo fratello di mezzo della famiglia Royal
Nei primi libri della serie non è di certo passato inosservato, Easton è bellissimo come tutti i componenti della sua famiglia ed è altrettanto egocentrico, ma è quello che fin dal principio mi ha sempre dato l'idea di essere il Royal più tormentato, il cucciolo bisognoso di affetto. Per questo motivo anche quando ne combina una delle sue, e vi assicuro che lui è specializzato nel combinare guai, riesco sempre a chiudere un occhio. 
Easton è un diciottenne ricco e annoiato come molti altri alla Astor Park, la scuola elitaria che frequenta insieme ad Ella e ai due fratelli minori. 
Come probabilmente ricorderete, Easton è anche il re delle scappatelle, non si lascia sfuggire nessuna occasione, ma non l'abbiamo mai visto veramente intrigato da nessuna. 
In Paper Heir, finalmente, entra qualcuno nella sua vita in grado di conquistarsi facilmente la sua attenzione: Hartley Wright, una coetanea recentemente tornata in città e alla Astor dopo qualche anno di lontananza.
Hartley è una ragazza misteriosa e solitaria che non ama essere al centro dell'attenzione, inoltre sembra essere l'unica al mondo a non cadere ai piedi di Easton, e questa cosa lo incuriosisce ancora di più. 
Vedere Easton rincorrerla e cercare di farsela amica è stato divertente, soprattutto perché lei sembra averlo ben inquadrato e non ha certo intenzione di diventare l'ultima delle sue conquiste. Le scene con loro due protagonisti, per il momento molto innocenti, sono davvero tenere, io li vedo benissimo insieme! 

Se stare con Hartley mi facesse sprofondare in una voragine emotiva in grado di inghiottirmi, scapperei a gambe levate. Ma la sua compagnia mi fa stare bene. È divertente, non sopporta granché le mie cazzate e… mi pare abbia bisogno di me. 
Nessuno ne ha mai avuto davvero. Ella aveva bisogno di Reed. Mia madre delle pasticche e dell’alcol. I gemelli l’uno dell’altro. 
Hartley è sola. E c’è qualcosa nella sua solitudine che mi colpisce nel profondo.

Ad Erin Watt continuano a piacere molto i drammi familiari e, se sullo sfondo vediamo ancora qualche strascico della situazione legata al padre di Ella, si aggiungono nuovi problemi legati alla famiglia di Hurtley. 
Non mancano nemmeno i risvolti alla Gossip Girl e qualche scena alla The OC (una in particolare mi ha ricordato proprio una delle mie scene preferite di Ryan e Marissa!) Lo stile di Erin Watt è sempre molto giovanile e scorrevole, i dialoghi sono particolarmente frizzanti ed è stata bravissima anche questa volta a tenermi incollata alle pagine della sua storia.
Risvolti drammatici, situazioni complicate, rivelazioni shock e un finale con un cliffhanger da paura sono tutti elementi che non mancano a questo nuovo romanzo della serie The Royals
E parlando del finale ... Come si può concludere un romanzo così? Autrici sadiche! Datemi il seguito al più presto! 
Se vi piacciono i teen drama americani andrete a nozze anche con questo nuovo volume!

Punto di vista: prima persona di Easton
Sensualità: baci e carezze
Caratteristiche: ironico, tenero, drammatico
Stile narrativo: scorrevole, giovanile
Tipo di finale: cliffhanger da paura!


3 commenti:

  1. Ciao. Anche io ho letto Paper Heir, e come te ho postato la mia opinione. :) :) E, la penso come te su tutto, e soprattutto sul finale... cioè.... NON SI FANNO QUESTE COSE! Ci sono rimasta "secca'' - e non aggiungo altro ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso che ci rimarranno tutte secche!!! DATECI IL SEGUITO! xD

      Elimina
  2. letto pure io...devo dire che è il mio preferito ...meno volgarotto degli altri ed un filo più introspettivo

    RispondiElimina

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!