martedì 16 gennaio 2018

Recensione Point Break - Book One: in the city di Marion Seals

Point Break - Book One: in the city 
(Living NY Vol. 2)
di Marion Seals

Trama
Randy Bennett ha sempre saputo ciò che voleva da New York: la possibilità di essere se stesso e di realizzare tutti i suoi sogni.
Per Charlotte Davis la City è una porta chiusa su un passato ingombrante, ma anche un nuovo lavoro, fatto di certezze e razionalità. 
Ryons e Finnigan, ex Forze Speciali e contractor alla BLACK EAGLES, vedono nella metropoli il luogo dove poter continuare a fare ciò che hanno sempre fatto: proteggere le persone, lasciando scorrere il tempo in una rassicurante routine.
La Grande Mela, però, ha in serbo per tutti loro una sorpresa.

La mia opinione



Questo secondo romanzo della serie Living NY è molto diverso dal precedente, sia per quanto riguarda il genere che per la maniera in cui è stato strutturato.
Big apple è un chick-lit, una lettura molto più spensierata ed ironica, concentrata fondamentalmente sulla storia romantica di un'unica coppia, questo nuovo romanzo invece ha ben quattro protagonisti principali, tutti narratori in prima persona a capitoli alterni, oltre a possedere una buona componente di suspense e azione. 
Nonostante queste differenze, e il fatto che io stessa non sia una lettrice accanita del genere suspense, l'autrice è riuscita comunque a coinvolgermi pienamente. 
Dopo il finale di Big Apple ero curiosissima di sapere come sarebbe andata a finire tra Randy e Finnigan, ma avevo paura che l'esistenza di due storilyne parallele rallentasse in parte il ritmo di lettura. In particolare, temevo di voler leggere sempre e solo di Randy e Finnigan, fortunatamente non è andata così, Ryons e Charlotte sono riusciti ad accattivarsi il mio interesse già dai loro primi capitoli e, per tutte le 400 e passa pagine, non c'è stata una sola volta in cui avrei voluto saltare un paragrafo. Point Break- in the city è particolarmente lungo per non essere un volume autoconclusivo, ma credo di aver afferrato il perché di questa scelta dell'autrice in seguito alla splendida presentazione iniziale dei quattro personaggi. 


Randy è il miglior amico gay di Dora (la protagonista del primo libro), è un noto stilista newyorkese e si diverte a flirtare e “scandalizzare” con la sua linguaccia tagliente. Io l'ho adorato, è divertente, tenace e un buonissimo amico sia per Dora che per Charlotte. 
Finnigan, soprannominato Iceman da Randy, è uno dei contractor della Black Eagles. È un ex marines, un uomo rigido e glaciale che sembra non vacillare mai. Fino al suo incontro con Randy...
Ogni tanto mi veniva voglia di entrare nel libro e dargli una scrollata poiché ha molto da accettare di se stesso, ma la sua storia passata mi ha particolarmente commosso. 


Charlotte è la cugina di Dora, avvocato fiscalista, una donna intelligente, cinica e fondamentalmente molto sola. Non esattamente una gran simpatia, ma anche lei è riuscita a conquistare un pezzettino del mio cuore con la sua storia e il suo caratterino.
Ryons è il capo della compagnia di sicurezza privata Black Eagles, è sicuramente il personaggio più adulto e maturo, ha un passato da militare e vive seguendo delle rigide regole che verranno spesso messe in crisi dall'algida Charlotte. 
Ciascuno dei quattro protagonisti ha il proprio personale vissuto con cui fare i conti e, per arrivare ad un (spero!) happy ending, procedere così a piccoli passi penso sia stata la soluzione migliore. 
Tutti e quattro vengono messi alla prova, tutti e quattro sono continuamente in lotta con l'attrazione innegabile e i sentimenti che provano. A volte fanno un passo avanti per poi tornare a chiudersi a riccio, però tutto questo struggimento e tutta questa persistente tensione sessuale mi ha accompagnata per l'intero romanzo tenendomi incollata alle pagine. 
Penso che l'autrice sia stata davvero molto brava a sviluppare queste due storyline parallele e a incastrarle tra loro, rendendole così parti fondamentali di un'unica storia. 
Dopo averne parlato così bene vi aspettereste forse un voto complessivo più alto delle 4 stelline, a dire il vero ero molto indecisa sul mio voto a questo romanzo, è vero che mi ha emozionato moltissimo e che l'ho divorato in pochissimo tempo, ma solitamente ho la tendenza a non dare quasi mai un voto massimo alla prima parte di una storia, soprattutto quando è ancora tutto lontano dall'essere risolto. 
In ogni caso,  consiglio assolutamente la lettura di Point Break - in the city, e se proprio non vi piace rimanere in sospeso (a chi piace?) la buona notizia è che il seguito è previsto per febbraio! 
Io non vedo l'ora di scoprire come si concluderanno le cose per Randy, Finnigan, Ryons e Charlotte!


Punto di vista: prima persona dei 4 protagonisti
Sensualità: tensione sessuale alta, alcune scene hot
Caratteristiche: emozionante, intrigante, suspense
Stile narrativo: scorrevole
Tipo di finale: aperto


Nessun commento:

Posta un commento

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!