martedì 24 aprile 2018

Recensione KING di Jenny Anastan

King
di Jenny Anastan

Trama

Assist. Tiro. Goal. Palla al centro. 
La vita di Alexander King è tutta qui, perlomeno adesso. Il suo mondo è andato in frantumi da poco tempo e, nonostante il successo, vive ogni giorno con un unico obiettivo: essere un bravo papà e giocare al meglio delle proprie possibilità. Non può, non deve lasciare spazio a nessun altro sentimento. Eppure, il destino non sempre tiene conto dei buoni propositi. Thea, la nuova e bizzarra tata di Sophie, scatena in King uno sconvolgimento destabilizzante, tanto da incrinare del tutto le sue certezze. Ma è possibile ricominciare a sperare? Alexander è pronto a fidarsi di nuovo? E se il passato tornasse, presentando conti troppo alti? Novanta minuti di gioco a volte sono sufficienti per portare a casa una partita, ma spesso si rischia tutto ai rigori. E quelli fanno male, un male terribile se non si è preparati.


La mia opinione

Per questa sua nuova uscita selfpublishing, Jenny Anastan ci propone un contemporary romance autoconclusivo con protagonista un noto calciatore inglese. 
È stato facile innamorarsi di Alexander King, lui ha tutto quello che una donna potrebbe desiderare: è bello, popolare e ricco, peccato che non abbia nessuna intenzione di cercarsi una fidanzata e rimanere fregato un'altra volta, così come è stato con la sua ex. 
Al primo posto nel suo cuore c'è una dolcissima bimba di nome Sophie, ed è proprio per proteggerla dal circo mediatico che lo seguiva in Inghilterra, che Alex ha accettato un ingaggio oltreoceano trasferendosi insieme alla figlia in America, luogo dove il calcio non è esattamente uno degli sport più popolari e seguiti. 
Anche la protagonista femminile di questa storia mi ha convinta facilmente, la tata Thea è una tipina simpatica e particolare, è spontanea, ama lo sport (anche se non segue il calcio) e soprattutto non fa la svenevole nei confronti di Alex, anzi, gli tiene proprio testa! 
La situazione è delicata per via del rapporto di lavoro tra i due protagonisti, soprattutto considerando che c'è una bimba di mezzo da non coinvolgere, ma l'attrazione è fortissima e a doppio senso, quindi preparatevi a qualche bella scena piccante! 
Nella trama non mancano gli alti e bassi tra i due protagonisti e nemmeno i classici ritorni degli ex, ma l'autrice lascia di stucco con un colpo di scena del tutto inaspettato. Ad un certo punto viene sganciata una vera e propria bomba, un argomento di cui non mi è mai capitato di leggere in un romance, ma che spero serva in qualche modo a sensibilizzare le persone sulla questione. Sono contenta che finalmente qualcuno abbia avuto il coraggio di affrontare tale delicata tematica, quindi i miei complimenti alla Anastan. Dello stile di questa autrice ho poco da aggiungere rispetto al solito, la narrazione è scorrevolissima e ricca di dialoghi brillanti, i personaggi sono ben costruiti e grazie al punto di vista di entrambi li si sente facilmente vicini. 
La penna di Jenny è emozionante, romantica ed intensa come sempre, quindi non posso che consigliarvi anche questa sua nuova storia! 
Se avete un debole per i personaggi sportivi non potete resistere al fascino ammaliante di King!


Punto di vista: prima persona dei due protagonisti
Sensualità: scene hot presenti
Caratteristiche: sportivo, romantico, emotivo 
Stile narrativo: scorrevole
Tipo di finale: autoconclusivo

2 commenti:

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!