martedì 22 maggio 2018

Recensione IL MIO POSTO È CON TE di Kimberly Knight

Il mio posto è con te
di Kimberly Knight
(Club 24 #1)

Trama
Spencer Marshall ha smesso di deprimersi. Dopo aver scoperto che il suo ragazzo la tradiva con la segretaria, decide di trascorrere un fine-settimana per sole ragazze a Las Vegas con la sua migliore amica, Ryan. La Dea della Fortuna doveva essere sul serio dalla parte di Spencer, perché nello stesso volo per Las Vegas, incontra il ragazzo sexy che aveva catturato la sua attenzione nella nuova palestra che frequenta.
Spencer è una ragazza all’antica perché crede che sia l’uomo a dover fare la prima mossa, ma questo tipo sexy non ha provato nemmeno ad avvicinarsi… fino a un sensuale ballo in un locale di Las Vegas, che porta Spencer a porsi delle domande sul comportamento di quell’affascinante sconosciuto.
Quell’uomo sexy deciderà finalmente di parlarle, oppure continuerà con quel gioco di seduzione che potrebbe non portare a niente? Il loro passato impedirà a ognuno dei due di buttarsi in una nuova storia?
Nonostante quello che si dice, non tutto resta a Las Vegas, soprattutto quando ti alleni nella stessa palestra ogni giorno, allo stesso orario.


La mia opinione


Il mio posto è con te di Kimberly Knight racconta la storia di Spencer, una donna che si è appena lasciata con un idiota di nome Trevor, e che sta facendo un po’ di fatica a dimenticare. 
Per questo motivo, la sua migliore amica Ryan la convince a provare ad iscriversi in palestra. Lì vede per la prima volta Brandon, un uomo che attira subito la sua attenzione, ma è solo quando lei e Ryan andranno a Las Vegas che avrà veramente l’occasione di parlarci.
Le scintille tra i due esplodono fin da subito e la chimica è innegabile. Peccato per i piccoli casini che si mettono in mezzo.
Ho adorato sia la relazione tra Spencer e Brandon, sia quella che entrambi hanno con Ryan. L'amicizia tra Spencer e Ryan è veramente speciale, ho apprezzato il modo in cui viene descritta.
Confesso che avevo già letto Il mio posto è con te cinque anni fa in inglese e lo avevo adorato, leggendomi tutta la serie, all’epoca composta da tre libri, in due giorni. 
Devo ammettere che rileggere il romanzo in italiano fa un effetto un po’ strano, ma non mi ha rovinato la lettura. L’unica cosa che è cambiata è che all’epoca gli avevo dato cinque stelle, ora invece ne darei quattro. Questo perché ci sono delle situazioni che adesso sono diventate fin troppo cliché, quasi da telenovela, lette altre ventimila volte, mentre all’epoca erano nuove, almeno per me. 
La storia è ben costruita e scorrevole. La prima parte è intrigante e ti spinge a leggere più velocemente le pagine in attesa del prossimo incontro dei protagonisti, mentre la seconda parte ti riempie di curiosità, tenendoti sulle spine fino all’ultimo capitolo. 
Kimberly Knight ha un modo molto semplice e coinvolgente di scrivere, la sua storia scorre così velocemente che quasi nemmeno ti accorgi di essere già arrivata alla fine. 
Una lettura estiva consigliata a tutte le amanti del romance.


- Punto di vista: prima persona
- Sensualità: scene di sesso presenti
- Caratteristiche: sensuale ed emozionante
- Stile narrativo: scorrevole
- Tipo di finale: conclusivo, soddisfacente


Nessun commento:

Posta un commento

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!