mercoledì 23 maggio 2018

Recensione: IL VETERANO di Katy Regnery




Il Veterano
di Katy Regnery
(A Modern Fairytale #1)

Trama
Savannah Carmichael, tradita da una fonte inaffidabile che ha irrimediabilmente distrutto la sua carriera di giornalista, torna a Danvers, Virginia, la sua città natale.
L’opportunità di rimettere insieme i pezzi della sua carriera si presenta quando deve scrivere un pezzo di interesse patriottico e umanistico sull'eremita della cittadina, Asher Lee, un veterano ferito che è tornato a Danvers otto anni prima, e che nessuno ha più visto da allora.
Dopo l’esplosione di una bomba su strada in Afghanistan, che gli ha portato via una mano e sfigurato metà viso, Asher si ritira a vivere in tranquillità nella periferia di Danvers, dove i suoi concittadini hanno sempre rispettato la sua privacy... fino a quando Savannah Carmichael si presenta da lui con un piatto di brownie fatti in casa.
Emarginati nella piccola Danvers, Savannah e Asher creano subito un legame, toccando il cuore l’uno dell’altra in modi che nessuno dei due pensava possibile. Quando un terribile errore minaccia di separarli, dovranno decidere se l’amore che hanno trovato sia forte abbastanza da lottare per il loro lieto fine, conquistato a fatica.



Peccato che non abbia una rosa incantata che mi trasformerà in un principe una volta che ci saremo baciati.


Il Veterano di Katy Regnery è il primo libro di una serie contemporary romance che prende spunto da diverse favole. Ciascun libro di questa serie è totalmente indipendente dall'altro, quindi potete considerarlo un romanzo autoconclusivo. 
La storia di Savannah e Asher è una rivisitazione moderna e molto appassionante della Bella e la Bestia, una delle mie favole preferite in assoluto.
Savannah è una giornalista investigativa di ventisei anni la cui carriera è in declino dopo aver preso una grossa cantonata. Una volta tornata nella sua città natale, Danvers, le si presenta una nuova opportunità lavorativa: per tornare in pista ed ottenere un lavoro presso una nuova rivista, Savannah deve dimostrare di essere in grado di scrivere un buon articolo di lifestyle -non esattamente il suo settore- per il 4 Luglio. 
La sua idea è praticamente immediata: scrivere un pezzo su Asher Lee, il veterano che vive da eremita nella sua villa in cima alla collina da quando, molti anni prima, è tornato sfigurato dalla guerra. 
Asher è un uomo di 34 anni che non ha più contatti con l'esterno e non apprezza le visite, per tutto quel tempo vissuto in solitudine il suo unico rifugio sono stati i libri, e la sua unica amica l'anziana governante. 
Quando Savannah si presenta a casa sua con un prendisole tipico da ragazza del sud e dei dolcetti, è come una ventata d'aria fresca per Asher, il quale accetta piuttosto in fretta di lasciarsi intervistare per il suo articolo. 
Quella che doveva essere una semplice intervista divisa in più incontri, si trasforma velocemente in un appuntamento fisso che entrambi i protagonisti aspettano con trepidazione. 
Tra Savannah e Asher nasce un'intesa speciale, un'attrazione che va al di là dell'aspetto esteriore. 
Per una volta l'eroe della storia non è un adone, ma un uomo che ha servito il proprio paese ed è tornato devastato, un uomo che una volta era il bel campione di football del liceo e che ora invece “spaventa” le persone con il suo aspetto.


Apprezzo sempre i personaggi che sanno guardare oltre, che vedono il bello delle persone anche quando all'esterno non lo sono, come la bella Savannah, che si innamora giorno dopo giorno sempre di più di Asher e che non ha paura di difenderlo dalle malelingue delle persone. Certa gente è veramente pessima, che rabbia!
Asher ha vissuto l'inferno, dopo essere stato ferito gravemente da una mina si è chiuso in se stesso e nella sua casa limitandosi a sopravvivere, ma grazie a Savannah riesce a rimettersi in gioco e dare una svolta alla sua vita solitaria. Come non tifare per lui? 
Ovviamente la storia non è tutta rosa e fiori, anzi, ma i lieto fine sofferti sono sempre i più emozionanti e romantici. E questo libro lo è moltissimo! 


Il giorno che ti sei presentata alla mia porta con indosso un prendisole preso in prestito, tenendo in mano un piatto di brownies, è stato il primo giorno della mia vita. Conoscerti, amarti, essere amato da te, è stato come rinascere. Un angelo che mi ha dato una seconda possibilità di vivere.

Savannah e Asher sono i moderni la Bella e la Bestia, ma ho associato alla nota favola anche diversi personaggi secondari, una in particolare: la signorina Potts, la vecchia governante e unica amica di Asher prima dell'arrivo di Savannah. Vi dice nulla il suo nome? Lei è una dei loro più forti sostenitori...
Devo dire che l'intero romanzo mi è piaciuto molto, anche nei momenti difficili, quando i personaggi commettono errori, l'autrice ha saputo rimettere insieme i pezzi nella maniera più dolce e romantica possibile.
Forse se il romanzo fosse stato scritto in prima persona anziché in terza l'avrei preferito, ma questa è proprio una mia preferenza personale in generale. 
Con Il Veterano ho quindi scoperto una nuova autrice da tenere d'occhio, Katy Regnery ha una prosa molto scorrevole e coinvolgente, mi ha pienamente convinta con questo suo romanzo, perciò non vedo l'ora di leggere una sua nuova opera!

Punto di vista: terza persona 
Sensualità: scene hot presenti
Caratteristiche: fiabesco, sentimentale, romantico
Stile narrativo: scorrevole
Tipo di finale: autoconclusivo



Nessun commento:

Posta un commento

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!