martedì 24 luglio 2018

Recensione: Imperfetto di Sagara Lux

Imperfetto
di Sagara Lux

Trama
Daniel Crowne è l’uomo perfetto.
È affascinante, metodico, organizzato e sta per ricevere la proposta che gli cambierà la vita.
Quello che non si aspetta è di dover condividere l'occasione con una ragazza che non ha mai visto, ma che a quanto pare tutti sembrano conoscere.
Valery Tutcher è tutto fuorché perfetta.
È irriverente, disordinata e testarda. Ha un carattere indomito e una visione molto precisa della realtà delle cose. Al contrario di Daniel, da sempre abituato a muoversi in un mondo fatto di limiti, non ha regole. Non ha tentennamenti.
E non ha alcuna intenzione di rendergli le cose facili.


La mia opinione

Sagara Lux è un'autrice italiana self-publishing che ho sperimentato per la prima volta con questo contemporary romance new adult. Finora Sagara aveva pubblicato soltanto romanzi dalle tinte dark, un genere non nelle mie corde, ma ne avevo comunque sentito parlare bene. 
I protagonisti di questa storia non potrebbero essere più diversi, ad eccezione del fatto che sono due studenti universitari prossimi alla laurea con un progetto importantissimo da portare a termine insieme per volere di un loro professore.
Daniel è uno studente modello, è benestante, bello, elegante ed impeccabile, in poche parole è mr. Perfettino. Il suo mondo è da sempre tutto apparenza e controllo.
Valery è una dark lady, è sempre vestita di nero e truccatissima, è una tipa manesca con un bel caratterino. A lei dell'apparenza non importa proprio nulla, è confusionaria e completamente imprevedibile.
Dovendo lavorare insieme al progetto, Daniel e Valery iniziano a passare del tempo insieme, così le cose si fanno particolarmente interessanti ed in parte anche divertenti. 
La vicinanza di Valery risveglia qualcosa dentro Daniel, lei gli fa provare delle emozioni dirompenti che lui cerca di tenere a freno, lo mette alla prova  sfidandolo e facendolo uscire completamente di testa.


Valery Tutcher era tutto ciò che lui non era.
Ed era anche tutto ciò che lui temeva.
Caos. Passione. Perdizione.

Devo dire che un punto un pochino a sfavore della storia è stata la scelta dell'autrice di raccontarcela in terza persona, con due protagonisti così avrei preferito entrare nelle loro teste in prima persona, che è poi il tipo di narrazione che preferisco ultimamente. Ciò nonostante sono entrambi ben caratterizzati e sono riusciti ad emozionarmi comunque. 
Daniel e Valery sono due imperfetti che si sfidano e si feriscono a vicenda diverse volte, ma che alla fine si incastrano alla perfezione trovando dei punti in comune, accantonando poco per volta le proprie paure e reticenze.
Attraverso i suoi protagonisti, l'autrice ci parla di pregiudizi, di apparenza e di come spesso ci portino fuori strada. La trama è ricca di tensione sessuale, giochi di sguardi e di sfide tra i due protagonisti. Non mancano nemmeno le scene piccanti, ma nulla di esagerato.
Imperfetto è un romanzo privo di tragedie o risvolti inaspettati, la definirei una storia introspettiva, concentrata esclusivamente sulla crescita interiore dei propri protagonisti. La cosa non mi è dispiaciuta affatto visto che mi hanno intrigata parecchio e volevo vedere come quei due sarebbero riusciti a trovare un loro equilibrio. Daniel all'inizio mi è sembrato un po' troppo codardo, in seguito mi ha stupito ed è riuscito a farsi apprezzare. L'esuberanza di Valery in qualche occasione l'ho trovata un po' eccessiva, ma mi piacciono le persone spregiudicate e che giudicano con il cuore e non con gli occhi come lei. 
Di Sagara Lux ora posso dire che ha una penna niente male, ha una scrittura fluida e sa farmi emozionare, quindi spero di avere altre occasioni di leggerla, magari in qualcosa di recente, visto che questa è stata una delle sue primissime storie anche se l'ha tenuta nel cassetto fino ad ora.


“Non lo so” era il loro futuro.
Incerto. Improbabile. Difficile.
Ma era anche esattamente ciò che Daniel voleva per sé.
Un futuro insieme a Valery.
Una scelta.
La possibilità di sbagliare, ma anche di scegliere.


Punto di vista: terza persona
Sensualità: tensione sessuale e scene hot presenti
Caratteristiche:  introspettivo, sensuale, impertinente
Stile narrativo: scorrevole
Tipo di finale: autoconclusivo

Nessun commento:

Posta un commento

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!