lunedì 17 settembre 2018

Recensione: UNIVERSI SCONOSCIUTI di Angela Contini


Universi sconosciuti
di Angela Contini
(Hunted Series #1)

Trama 
Abby Allen si definisce “un’edizione limitata”, non per esemplare bellezza, ma per una serie di qualità che la rendono un tipo curioso e un po’ fuori dal comune. Diciotto anni, logorroica e con la sorprendente capacità di creare situazioni imbarazzanti, Abby ha una fissa per Superman e spera di incontrare un ragazzo che, pur senza superpoteri, gli assomigli almeno un po’, per integrità ed eroismo. Il destino sembra accontentarla e quando incontra Kevan, la sua vita prende improvvisamente una strana piega, dando inizio a una girandola di eventi che un passo alla volta, riveleranno il segreto che è sepolto nel suo passato. In una realtà dove nessuno è ciò che sembra, si sta compiendo una guerra aliena in cui si muovono personaggi intriganti e complessi. Le loro storie si intrecceranno irrimediabilmente le une alle altre, costringendo Abby a subire agghiaccianti rivelazioni su se stessa. Saranno Kevan e un gruppo di ragazzi dotati di poteri straordinari ad accompagnarla in questa avventura, e mentre scende a compromessi con il suo nuovo io, sarà l’amore che prova per Kevan a tenerla saldamente ancorata alla realtà. E allo stesso tempo, la costringerà a prendere decisioni che la allontaneranno sempre di più dal suo supereroe.


La mia Opinione


Primo libro della serie Hunted, la storia raccontata in queste pagine è veramente frizzante e simpatica, la lettura è piacevolissima e scorre via in maniera veloce e coinvolgente.
Non potete perderlo se vi piace il genere Paranormal ed è perfetto anche se amate solo il Romance. 
Gli avvenimenti che fanno da sottofondo agli eventi principali sono quelli di un mondo popolato da Alieni, Ibridi ed Umani, dove le varie Razze, legate da insospettabili alleanze, combattono su fronti opposti una guerra dal cui risultato finale potrebbe dipendere la salvezza dello stesso pianeta Terra. 
La sovrastruttura creata dall'autrice è molto chiara, semplice da seguire e per nulla complicata, come a volte ci si potrebbe aspettare dalle storie che si avvicinano un po’ all’Urban Fantasy. 
La Storia è raccontato in prima persona direttamente dai tre protagonisti, si proprio tre! Abby, la strampalata e buffa liceale alle prese con i problemi quotidiani dei ragazzi di oggi, Kevan l’alieno Niviuxiano la cui missione iniziale è quella di uccidere gli Ibridi presenti sul pianeta terra e Dakota, anche lei aliena di Niviux e compagna d’armi di Kevan. 
La storia di Abby è quella di una normalissima ragazza alle soglie dei 18 anni, piena di sogni, allegra e che ai vestiti alla moda preferisce senza ombra di dubbio un abbigliamento fatto di jeans, Converse e Maxi Felpa. E’ un po’ nerd, si ritrova spesso, suo malgrado, in situazioni particolarmente imbarazzanti ma non per questo si lascia schiacciare dal giudizio altrui. Lei è così, delicata ma comunque forte, con un animo pieno di colori ed una speranza nel cuore, quella di incontrare un giorno il proprio Clark Kent personale. La sua vita scorre in maniera del tutto normale fino al giorno in cui due studenti nuovi, Kevan e Dakota, arrivano al liceo della piccola cittadina di Wichita, la stessa scuola frequentata da Abby e da quel momento i destini di tutti sono destinati a cambiare. 
Abby e Kevan vedranno crollare ogni certezza avuta fino a quel momento e si ritroveranno a fare i conti con dei sentimenti inaspettati e del tutto innegabili che si affacceranno prepotenti nei loro cuori proprio nel momento in cui pericoli inimmaginabili metteranno a rischio le loro vite. 
I personaggi mi sono piaciuti tutti, compresa Dakota, verso la quale ho dovuto rivedere il mio iniziale ed affrettato giudizio e della quale mi sono ritrovata a leggere i capitoli da lei raccontati con la stessa ‘ingordigia’ di quelli di Kevan ed Abby. I dialoghi sono ben costruiti ed i momenti di suspense, di tenerezza e di divertimento si susseguono con un ritmo molto ben cadenzato che porta il lettore a divorare le pagine una dopo l’altra. 
La conclusione in realtà non è una vera e propria 'Fine', per questa occorrerà aspettare il secondo volume dove tutte le situazioni che l’autrice apre in questo libro troveranno la loro giusta conclusione, ma mi sento di rassicurare tutti sul fatto che non si verrà lasciati con il fiato sospeso. A suo modo il lettore avrà la sua, parziale ma appagante, conclusione. 
Il libro risulta molto avvincente ed è veramente ben scritto, mi è piaciuto tantissimo e lo consiglio di cuore a coloro a cui piace perdersi in quelle storie dal gusto delicato (è pur sempre uno YA) ma che ti fanno comunque sognare e a chi, come me, piace essere riportata indietro nel tempo di qualche anno!  Buona lettura!


Punto di vista: Prima persona
Sensualità: Tipica dello YA: Baci e qualche scena velatamente descritta.
Caratteristiche: Coinvolgente, divertente, leggero
Stile narrativo: Scorrevole
Tipo di finale: Non conclusivo



Si ringrazia la casa editrice Newton Compton per aver fornito una copia ARC digitale del romanzo.

1 commento:

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!