martedì 9 ottobre 2018

Recensione: CADUTO DAL CIELO di Sarina Bowen

Ciao readers, 
oggi vi parlo del contemporary romance Caduto dal Cielo di Sarina Bowen, tradotto in italiano dalla Quixote Translation. Il romanzo è già in preorder, ma sarà disponibile da domani 10 ottobre. Buona lettura!

CADUTO DAL CIELO
di Sarina Bowen
(Gravity #2)

Trama
Il ragazzaccio Hank “Hazardous” Lazarus aveva tutto: un’incantevole fidanzata, una carriera da snowboarder freestyle e un posto nella squadra olimpica degli Stati Uniti. Ma in seguito a una brutta caduta su una rampa, si risveglia in ospedale incapace di muovere le gambe. E poi, nove mesi dopo, ci finisce di nuovo ma non per colpa della forza di gravità. La sua famiglia che preme per fargli provare un trattamento all’avanguardia, ma Hank cerca invece di curarsi con troppa tequila.
La dottoressa Callie Anders ha il coraggio di rianimare il cuore di un paziente con migliaia di volt di corrente elettrica, eppure ha paura di rischiare con il suo, quindi non confessa al suo paziente di averlo incontrato prima dell’incidente, un incontro che lui non ricorda. Anche mentre la loro amicizia cresce, non smette di pentirsi di aver rifiutato il suo invito a cena, né di fare in modo che il suo cuore non tremi ogni volta che vede entrare quelle spalle tatuate dalla porta del reparto di fisioterapia.
Un altro inverno sta arrivando nel Vermont ed Hank ha bisogno di una mano che lo tiri fuori dalla valanga di tutte le sue delusioni. Se solo Callie fosse abbastanza coraggiosa da assumersi quell’incarico…

La mia opinione


Questo contemporary romance è ambientato alcuni mesi dopo la fine del primo volume della serie Gravity dal titolo Venuto dal Freddo, ma avendo protagonisti principali diversi può essere letto tranquillamente come standalone. 
Callie lavora come dottoressa in un ospedale del Vermont, la sua vita è parecchio solitaria da quando la sua migliore amica Willow si è trasferita, inoltre ha alle spalle un brutto tradimento e da allora si è chiusa a riccio non interessandosi più a nessun uomo.
Hank, alias Hazardous, era uno snowborder professionista amante del pericolo e delle feste fino al grave incidente che gli ha cambiato la vita per sempre. 
Hank prende subito in simpatia la dottoressa che è riuscita a tenere a bada i suoi asfissianti genitori ed accetta di sottoporsi a delle terapie sperimentali soltanto se sarà proprio lei a supervisionare il progetto di ricerca.
Il rapporto medico-paziente (anche se non è esattamente così) evolve in una bella amicizia con una evidente attrazione da parte di entrambi i protagonisti, ma sono diversi i problemi fisici e psicologici con cui entrambi dovranno fare i conti. 
Callie è un personaggio che ha bisogno di tornare a fidarsi e ad aprirsi con gli altri, deve fare i conti con le sue paure e iniziare a fare qualcosa per se stessa. Sin dal primo giorno in ospedale, Callie vede il vero Hank e non si fa influenzare dalla sua condizione fisica, questa cosa mi è piaciuta davvero tanto.
Hank è un sopravvissuto ed è indubbiamente il personaggio che deve affrontare i problemi maggiori causati dalla sua disabilità, ricominciando da capo e reinventandosi. Non sono un medico, ma credo che l'autrice sia riuscita ad essere molto realista nel raccontare i fatti riguardanti la situazione di Hank, almeno questa è stata l'impressione che ho avuto io. 
Non è la prima volta che la Bowen affronta una tematica così, in Tienimi per Mano la giovane protagonista femminile era stata costretta ad affrontare una situazione simile a quella di Hank, ma  le due storie sono totalmente diverse.
I protagonisti del primo volume, Willow e Dane, sono presenti in maniera marginale, però mi ha fatto piacere rivederli! 
La storia nel complesso mi è piaciuta, il percorso intrapreso dai due protagonisti anche, la Bowen scrive bene e la sua prosa è sempre molto scorrevole. 
La narrazione in terza persona secondo me penalizza un po' questo genere di storie, avrei preferito vivere la cosa in prima persona se avessi potuto scegliere! Probabilmente sceglierei la prima persona sempre, ma sono gusti …
In ogni caso se volete leggere un contemporary romance emozionante con una bella ambientazione invernale continuo a consigliare la serie Gravity! Adesso aspetto il prossimo, in uscita il prossimo mese! Grazie Sarina per queste uscite ravvicinate!


Punto di vista: terza persona
Sensualità: scene hot presenti, ma soft
Caratteristiche: emozionante, invernale, romantico
Stile narrativo: scorrevole
Tipo di finale: conclusivo con epilogo


Ringrazio l'autrice per aver fornito una copia ARC del romanzo per la recensione.

1 commento:

  1. preso perchè il primo mi era piaciuto tantissimo e sono curiosa su callie
    vedremo......

    RispondiElimina

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!