mercoledì 14 novembre 2018

Recensione: The Failing Hours di Sara Ney



Buongiorno romantiche!
Da domani sarà disponibile in ebook il romance new adult The Failing Hours di Sara Ney. In occasione del review tour, a seguire trovate la mia recensione in anteprima! Ringrazio la casa editrice Hope edizioni per la copia ARC. 

The Failing Hours
di Sara Ney 
(How to date a douchebag #2)


Zeke Daniels non è solo un cretino; è proprio uno stronzo, un’idiota totale.
Zeke tiene le persone a distanza. Non ha alcun interesse per le relazioni – come la maggior parte degli stronzi.
Frequentare qualcuno? Essere in una coppia? No. Non è roba per lui.
Non ha mai nemmeno pensato a cosa vorrebbe in una ragazza, perché non ha mai avuto alcuna intenzione di averne una.
Diavolo, ha a malapena una relazione con la sua famiglia, e sono imparentati; non piace nemmeno ai suoi stessi amici.
Quindi perché continua a pensare a Violet DeLuca?
La dolce e tranquilla Violet – il contrario di lui in ogni senso.
La luce contro la sua oscurità, anche il suo dannato nome richiama alla mente i raggi del sole, la gioia e stronzate del genere.
E anche questo lo fa incazzare.


La mia opinione



The Failing Hours è il secondo ed autoconclusivo romanzo della serie new adult How to date a douchebag di Sara Ney. 
Dal nome stesso della serie avrete capito che i protagonisti maschili di questi romanzi non sono esattamente dei bravi ragazzi della porta accanto, ma hanno anche loro delle belle qualità, se si scava a fondo e se si inizia a conoscerli per davvero. Ed è questo che succede anche nel romanzo con protagonisti Violet e Zeke. 
A primo impatto Zeke ha un'aria intimidatoria, il suo fisico muscoloso e imponente da atleta non lascia indifferenti, e nemmeno il suo sguardo perennemente minaccioso. Quando poi apre bocca, beh, si ha la prova che ci si trova davanti ad un cretino con la C maiuscola. Un cretino bello, sexy e sfacciato. Zeke non sa proprio come rapportarsi con la gente, utilizza un linguaggio colorito in presenza di chiunque e mantiene quel costante atteggiamento da stronzo con tutti, persino con i suoi stessi coinquilini e con i compagni della squadra di Wrestling di cui fa parte.
Violet invece è una ragazza semplice, carina, dolce, altruista ed ottimista. Veramente una bellissima persona, di quelle da tenersi strette.
Violet e Zeke sono due persone completamente diverse, lei è luce, lui è buio pesto, ma hanno anche qualcosa in comune: ad entrambi è mancato qualcosa nel passato, ma hanno poi affrontato la vita in maniera diversa. È sicuramente lei quella da prendere come esempio, in un certo senso è lei la più forte dei due.
Io ho un debole per i protagonisti maschili “orsi” che non lasciano avvicinare la gente per non soffrire, perché adoro poi vederli sciogliersi poco alla volta quando incontrano la persona giusta. Mi è piaciuto come Sara Ney li ha fatti incontrare e la svolta che ha dato al loro rapporto. 
Pian piano si scoprono le belle qualità nascoste sotto tutta la stronzaggine di Zeke, grazie alla sua scontrosità mi ha fatto sorridere un sacco ed alla fine ai miei occhi è risultato soltanto un orso arrabbiato ma dal cuore tenero. 
Certo, un cretino non smette di esserlo da un giorno all'altro, quindi non mi sono stupida quando ha rischiato di mandare all'aria una delle poche cose belle che gli sono capitate nella vita. 
Complessivamente devo dire che The Failing Hours mi è piaciuto molto di più del libro precedente, l'ho trovato più appassionante, spassoso ed emozionante.
Nonostante sia ricco di dialoghi e battibecchi coloriti e ironici l'ho trovato anche dolce, tenero e sexy. Quel mix di dettagli che mi piace sempre ritrovare nei romance new adult con protagonisti ragazzi che frequentano il college. 
Non è di certo una lettura impegnativa, ma la Ney non manca nemmeno di affrontare dei temi delicati, grazie anche alla presenza di alcuni piccoli protagonisti secondari. 
Una lettura scorrevolissima e divertente consigliata a chi ama i romance new adult! Aspetto con ansia il prossimo, questo l'ho divorato troppo in fretta!


Punto di vista: prima persona, alternato
Sensualità: tensione sessuale e scene sexy presenti
Caratteristiche: collegiale, sportivo, divertente, tenero
Stile narrativo: scorrevole con linguaggio un po' colorito
Tipo di finale: conclusivo 

Nessun commento:

Posta un commento

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!