mercoledì 28 novembre 2018

Recensione: Non lasciarmi mai andare di Katy Regnery




Non lasciarmi mai andare
di Katy Regnery
(Modern Fairytale Series #2)

Trama
In questa rivisitazione moderna di Hansel e Gretel, Griselda e Holden, tredicenni in affido, scappano dal loro rapitore dopo tre anni di prigionia brutale, e provano ad attraversare il fiume Shenandoah a piedi. Purtroppo, lei riesce a mettersi in salvo, mentre lui viene lasciato indietro. Dieci anni dopo, il fidanzato di Griselda la trascina in un fight club e il suo mondo viene capovolto quando vede Holden salire sul ring. Sebbene la connessione tra di loro sia potente, i due sono separati da un amaro rimpianto, una rabbia sepolta e da un groviglio di ferite fisiche ed emotive, tanto pericolosi quanto le acque dello Shenandoah.
Non lasciarmi mai andare è una storia di paura e speranza, sconfitta e sopravvivenza, e su due persone distrutte nel profondo, che scoprono che l’amore è l’unico sentimento che li può rendere di nuovo completi.

La mia opinione

Holden e Griselda si incontrano in una casa famiglia quando hanno 10 anni. Tra di loro nasce subito un sentimento molto forte, le loro anime si sono riconosciute dopo un semplice sguardo.
Un giorno, mentre insieme stanno andando a fare una commissione per i genitori adottivi, vengono rapiti da un uomo, Caleb. Con lui trascorrono 3 anni tremendi, fatti di paura, violenza e botte. L'unica cosa che li tiene in vita è il fatto di essere assieme in questo inferno. Si aggrappano l'un l'altra come se non esistesse niente altro che il loro volersi bene. Fanno progetti per quando riusciranno ad andarsene e questo da loro un po' di luce in quei momenti così bui. Il giorno in cui tentano la fuga, qualcosa non funziona e solo Griselda riesce a scappare. Il senso di colpa per aver lasciato indietro Holden però non la abbandona mai e, nei 10 anni trascorsi da quel giorno, ogni cosa che Griselda fa è in funzione al riuscire a ritrovare il suo Holden e ritornare ad essere di nuova completa! 
Ora Griselda ha 23 anni, lavora come tata per una ricca famiglia di Washington ed ha un fidanzato violento che non perde mai occasione per sfogare su di lei la sua ira. La cosa triste di questa situazione è che Griselda è convinta di meritare tutto quello che le sta succedendo, perché quel maledetto giorno lei è scappata lasciando indietro Holden. Così sopporta tutto senza mai dire nulla, anzi è quasi contenta di questo, perché il dolore che prova le ricorda la sua colpa.
Ma un giorno, quando il suo fidanzato la trascina ad un incontro clandestino di lotta, il destino compie la sua magia e tutto il suo mondo si ferma quando si rende conto che uno dei due lottatori sul ring è proprio Holden!
Holden ha trascorso gli ultimi 10 anni della sua vita credendo che Griselda fosse morta per mano di Caleb quel terribile giorno in cui cercarono di fuggire. Da quel momento la sua vita ha perso ogni significato. Quando Caleb muore e si ritrova libero, Holden torna dove tutto è iniziato. Ma quella che sta vivendo ora non è vita. Ha un lavoro qualunque che gli serve solo per mangiare e combatte tutte le volte che può negli incontri clandestini, perché la violenza e il dolore sono le uniche cose che conosce. Inoltre passa da una donna all'altra senza mai amarne nessuna, perché nessuna di loro sarà mai importante nella sua vita come lo è stata Griselda.
Nel momento in cui si rende conto che la sconosciuta che ha visto a bordo ring è proprio l'amore della sua vita che credeva morta, tutta l'oscurità che lo circonda sparisce in un lampo!
Ma riuscire a stare assieme non sarà semplice, perché non sono più due bambini uniti dalla paura e la vita non è stata buona con nessuno dei due. La solitudine di questi anni ha segnato le loro anime e la necessità di proteggersi gli ha indurito il cuore. Potranno quindi ritrovarsi e vivere quell'amore dolce e pulito che è nato quando erano solo due bambini?
Quando ho iniziato a leggere questo libro, tutto mi sarei aspettata tranne il tumulto di emozioni che mi ha fatto vivere. Il precedente libro di questa serie è stata una lettura piacevole, ma niente di paragonabile a quello che ho trovato qui. Questa storia è qualcosa di davvero incredibile, è un concentrato di tutto quello che mi piacerebbe trovare in ogni libro. Mentre la storia prendeva vita pagina dopo pagina, sono stata risucchiata dentro il vortice di emozioni e sensazioni che è “Non lasciarmi mai andare”, e mi sono ritrovata spesso a chiedermi come avrei reagito io in certe situazioni. Nonostante non potrò mai capire a fondo quello che si possa provare vivendo una situazione simile, mi sono immedesimata talmente tanto in questa storia da sentire ogni emozione come se fossi io a provarla. Il dolore, l'angoscia, il senso di colpa ma sopratutto l'amore e la speranza.
Una volta terminata la lettura ho ripensato spesso a questa storia, all'amore di due anime spezzate che sono complete solo quando sono assieme, due anime che il dolore e la violenza hanno cercato di dividere, che si sono ritrovate perché l'amore che provano l'una per l'altra è più forte di tutto, anche della morte.
Ad essere sincera non ho ben chiaro come poter finire di scrivere questa recensione, perché qualsiasi cosa io possa dirvi, sarebbe veramente una banalità in confronto alla bellezza che è questo libro. Posso solo consigliarvi di leggerlo, di farvi avvolgere dalla marea di emozioni che la storia di Holden e Griselda riuscirà a farvi provare, e godere della bravura di questa autrice che è riuscita a creare una storia unica ed indimenticabile e dei personaggi fuori dal comune!!

Punto di vista: prima persona alternata
Sensualità: alcune scene di sesso presenti
Caratteristiche: intenso, emozionante, indimenticabile
Stile narrativo: scorrevole
Tipo di finale: conclusivo


Ringrazio la casa editrice Quixote Edizioni per avermi fornito la copia ARC del romanzo.

Nessun commento:

Posta un commento

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!