giovedì 8 novembre 2018

Recensione: UNA CENERENTOLA A MANHATTAN di Felicia Kingsley



Buongiorno romantiche! 
Da oggi è disponibile in libreria e in ebook la nuova commedia romantica di Felicia Kingsley. A seguire trovate la mia recensione in occasione del review party. Ringrazio la casa editrice Newton Compton per la copia ARC. 

Una Cenerentola a Manhattan
di Felicia Kingsley

Trama
“Un paio di scarpe possono cambiarti la vita” è una frase che non ha mai convinto Riley, e i colpi di fulmine per lei sono sempre stati e rimangono un fenomeno atmosferico. Orfana da quando aveva dieci anni, a ventisette ha tutt’altro a cui pensare: una matrigna succhia-soldi che le inventa tutte per ostacolarla; due sorellastre aspiranti web star, sempre impegnate a tiranneggiarla; tre lavori che deve fare per riuscire a vivere nella Grande Mela; e, per non farsi mancare nulla, il romanzo a cui sta lavorando da due anni e che sogna di poter pubblicare. Ma a New York le occasioni sono dietro l’angolo e un galà in maschera a Central Park potrebbe rappresentare il trampolino perfetto per realizzare il suo sogno. Quello che Riley non ha considerato è che a una festa del genere si possono fare anche incontri inaspettati… E proprio per colpa di uno speciale paio di scarpe si ritrova, proprio lei, da un giorno all’altro, a diventare la protagonista della favola più romantica di sempre nella città dove tutto può succedere.


La mia opinione



Una rivisitazione moderna, romantica ed ironica della favola di Cenerentola!
Io amo Cenerentola da sempre, ho visto qualsiasi film ispirato a questa favola, potevo quindi resistere a questa nuova commedia romantica? Ovviamente no, soprattutto perché a scriverla è un'autrice italiana che mi è piaciuta molto sin dal suo esordio in libreria. 
La Cenerentola protagonista di questo romanzo si chiama Riley, ha ventisette anni, ama scrivere ed è una newyorkese doc. 
Cosa ha in comune questa ragazza moderna con la protagonista della storica favola che tutte noi conosciamo? Tanto per cominciare una perfida matrigna e due odiose sorellastre che non esitano a sfruttarla per qualsiasi cosa e a ricattarla. Questo perché Riley non riesce a voltare le spalle alla rivista che in passato apparteneva alla defunta madre, e che ora, purtroppo, è completamente nelle grinfie della terribile e opportunista matrigna. 
Per mantenersi da sola a New York, Riley è costretta a destreggiarsi con diversi lavori e non ha affatto il tempo per dedicarsi agli affari di cuore. Non è nemmeno la classica romantica, al contrario è piuttosto prevenuta nel confronto degli uomini e non si illude facilmente.
Le cose iniziano però a cambiare dopo un inaspettato incontro con un affascinante sconosciuto durante un ballo in maschera a Central Park. 
Il “principe” di questa favola moderna è Jesse Crawford, il proprietario di un magazine online in ascesa e considerato uno degli scapoli d'oro di Manhattan. Jesse è il classico tipo da storielle senza impegno, finché resta folgorato da una splendida “principessa” ad un ballo in maschera. 
I due protagonisti di questa commedia romantica mi sono piaciuti molto, come mi è piaciuto particolarmente il modo utilizzato dall'autrice per intrecciare su diversi fronti le loro vite. 
Jesse è un trentenne sexy, simpatico, autoironico e non si vergogna di niente. L'ho trovato esilarante, soprattutto in alcune scene veramente imbarazzanti. 
Anche Riley è una ragazza simpatica e sa il fatto suo quando vuole, certo, se fossi stata nei suoi panni avrei mandato a quel paese matrigna e sorellastre molto prima, ciò nonostante ho capito i suoi scrupoli e il perché le abbia sopportate così a lungo. Vi assicuro però che avrà la sua rivincita!
Riley e Jesse sono una coppia affiatata che fa scintille, ovviamente ci metteranno il giusto tempo a capire i loro reali sentimenti. 
Anche i personaggi secondari, quelli buoni, mi sono piaciuti ed hanno un ruolo più o meno fondamentale nella storia di Riley. Potava infatti mancare la fata madrina? Ovviamente no, come non manca nemmeno una scarpetta perduta … 
Questa volta la Kingsley mi è piaciuta da matti, ha rivisitato una delle mie favole preferite da sempre in chiave moderna e con personaggi ben caratterizzati e dotati di uno spiccato senso ironico che mi ha lasciata con il sorriso sulle labbra più volte.
La sua penna è sempre riuscita a catturarmi ed emozionarmi, ma credo di poter affermare senza rifletterci troppo che Una Cenerentola a Manhattan è diventato il mio romanzo preferito di Felicia, quindi non posso far altro che consigliarlo a tutte voi lettrici romantiche e sognatrici. 
Non vedo l'ora di leggere una sua nuova commedia romantica!


Punto di vista: terza persona 
Sensualità: scene sensuali presenti, ma soft
Caratteristiche: favola moderna, romantico, ironico, 
Stile narrativo: scorrevole
Tipo di finale: conclusivo con un bel finale



Nessun commento:

Posta un commento

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!