venerdì 14 dicembre 2018

Recensione: SEMPLICE COME FARE LE SCELTE SBAGLIATE di Stefania Da Forno

SEMPLICE COME FARE LE SCELTE SBAGLIATE 
di Stefania Da Forno

TRAMA
Mackenzie è un avvocato di successo alla ricerca del vero amore. Ormai però sembra aver perso le speranze. Il principe azzurro non esiste e la vita è difficile, soprattutto perché i rapporti uomo-donna non sono mai facili come sembrano. Gli uomini sono bugiardi, spesso interessati soltanto a storie passeggere e poco inclini all'impegno, disattenti anche quando affrontano un discorso dei più semplici. Perciò Mac si odia quando prova un'improvvisa attrazione per l'ultimo uomo verso credeva di poterla provare, Reeve, conosciuto all'addio al nubilato della sua migliore amica. Lui è un muratore, padre single, tatuaggi sul corpo statuario e sciupafemmine incallito. Non c'è niente che sembra accomunarli, tranne la passione passeggera, travolgente e unica come nessun'altra sensazione mai sperimentata. Ma Reeve non è diverso dagli altri, pensa prima a se stesso, prima alla sua vita carica di responsabilità, e poi a lei. Un romanzo in cui la vita si svela per quello che è realmente: una serie infinita di scelte che ci rendono quello che siamo. Sembra semplice decidere, ma siamo sicuri che non sarà la scelta sbagliata?

RECENSIONE


I protagonisti di questo romanzo sono due persone profondamente ferite. Mackenzie è un avvocato di successo, ma che non ama il suo lavoro, alla costante ricerca di un uomo “perfetto”. E, proprio come la maggior parte di noi donne, anche la nostra Mac è alla ricerca del principe azzurro. 

Sfortunatamente, però, la sua vita sentimentale le ha riservato soltanto delusioni; per questo motivo, Mac sta lentamente decidendo di accontentarsi, rinunciando per sempre al suo sogno d’amore perfetto. 
Reeve è un uomo sexy e tatuato, che lavora come muratore e che sta cercando in tutti i modi di ricostruire una relazione sentimentale con la sua ex Ally, per il bene di suo figlio Preston. 
Il suo sogno, infatti, è quello di ricomporre la famiglia perfetta che esisteva un tempo, nonostante Ally abbia già un nuovo compagno. Tuttavia, Reeve non rinuncia a qualche avventura occasionale con altre donne, anche se per una notte o poco più.
Insomma, entrambi i protagonisti hanno degli obiettivi ben precisi, legati alla ricerca della perfezione. 

“Come si fa a imparare ad amare? L'amore, l'unico sentimento che non aveva regole.”


Ma all’addio al celibato dei loro rispettivi amici, Reeve e Mac s’incontrano e tra di loro la chimica è innegabile. 

Mac sa bene che un uomo come Reeve non porterà mai nulla di buono; Reeve prova una forte attrazione per Mackenzie, ma riconquistare Ally è la sua priorità e non si farà certamente distrarre da lei.
O almeno, così credono entrambi.
“Semplice come fare le scelte sbagliate” è un romanzo che racconta di sogni e speranze, ma che parla soprattutto di scelte. 
Reeve e Mac stanno semplicemente scegliendo la via più facile, accontentandosi pur di non soffrire più. Scegliersi a vicenda significherebbe dover lottare ancora, soffrire nuovamente, ma forse trovare davvero quella felicità tanto desiderata.
Entrambi i personaggi sono estremamente realistici: hanno i loro difetti, sono testardi e determinati, ma è impossibile non affezionarsi a loro e non tifare per il “lieto fine”. 


“Eravamo così vicini, eppure cercavo di fermarmi, di trattenermi dal fare l'unica cosa che bramavo. Quando però alzò lo sguardo, mi persi. Fu troppo da sopportare.”

Mac è una donna forte, che sa bene quello che vuole, ma che è stanca di essere delusa. Al suo fianco, ci sono i suoi migliori amici Liam e Ivy, pronti a supportarla e a darle consigli preziosi: insomma, sono i classici amici che tutti noi vorremmo!
Reeve è bello e dannato, una testa calda, pronto a scattare alla minima provocazione. Nonostante questo carattere piuttosto particolare, farebbe di tutto per suo figlio Preston: ho amato ogni singola scena di Reeve e suo figlio, poiché emerge il vero Reeve, quello che lui tenta di nascondere sotto una corazza fatta di orgoglio.
Lo stile di scrittura è fresco e scorrevole, in grado di coinvolgere il lettore, anche con un pizzico d’ironia, senza però mai perdere di vista i temi principali.
Attraverso questo libro apparentemente leggero, Stefania Da Forno cerca di trasmettere un messaggio molto forte: lasciarsi andare al cambiamento, facendosi trasportare dalle emozioni, è necessario per trovare la propria felicità. 
Perché anche gli errori sono importanti e, molto spesso, le scelte che credevamo sbagliate, si rivelano le scelte migliori.

Punto di vista: prima persona alternata Mackenzie\Reeve
Sensualità: sono presenti scene di sesso
Caratteristiche: romantico, ironico, realistico, emozionante
Stile narrativo: coinvolgente e divertente
Tipo di finale: auto-conclusivo




Si ringrazia la casa editrice Delrai per aver  fornito la copia ARC del romanzo

Nessun commento:

Posta un commento

Se ti è piaciuto il post condividilo e clicca su G+1!
E se ti va, lascia un commento!